13 maggio 2008

Se adesso te ne vai... non mi rompere poi le palline!

Guardami negli occhi
ora sto per dirti che
non avrò paura di restare senza te
se adesso te ne vai
non me ne frega niente
domani è un altro giorno
ricomincerò.

E non avrò rancore
quando parlerò di noi
nasconderò il dolore
come non ho fatto mai
ma non mi dire adesso
che ti dovrei capire
perdonami ma non ti perdonerò.

Se adesso te ne vai
e fai crollare il mondo su di me
adesso te ne vai ed io non vivo più.
Lo so mi abituerò
a camminare senza averti accanto
non è così per te
che lo sapevi già.

L'ultima valigia e poi tutto cambierà
e già qualcuno aspetta
per portarti via di qua
spero soltanto
che stavolta sia per sempre
ma quanto male fa doverti dire che

Se adesso te ne vai
non ci sarà più posto dentro me
ti giuro d'ora in poi
io non so più chi sei
trascina via con te
le tue incertezze e la tua ipocrisia
ma il male che mi fai
non puoi portarlo via.

Diventerà uno scudo
col quale mi difenderò da te
e adesso sbatti forte
quella porta via da me.
E maledico il giorno che ci ha unito
e questo che ti vede andare via
non mi rimane che un saluto
abbasserò la testa e così sia.
Se adesso te ne vai
e fai crollare tutto su di me
ti giuro d'ora in poi
non so più chi sei
se adesso te ne vai
ti chiedo solo di non voltarti mai
perché non ci sarò
se un giorno tornerai.

Guardami negli occhi
ora sto per dirti che
mentre tu mi lasci
io rinasco senza te.
Massimo Di Cataldo
E' la vita. bivi.
Scegliere. se restare o andarsene.
Spesso non c'è una cosa giusta, giusta per tutti. giusta sempre.
Io la forza per andarmene poche volte l'ho avuta in vita mia. Son testarda, in tutti gli ambiti.
Mi impunto. e mi faccio male.
E raramente mi son arrabbiata con chi se n'è andato, sapevo e so che non è facile deciderlo.
Non essere arrabbiati però non vuol dire fare finta di nulla. Per lo meno per "adesso", poi si vedrà.
ma non mi dire adesso
che ti dovrei capire
perdonami ma non ti perdonerò.

11 commenti:

Wilkie ha detto...

Eccolalì.
Faccio un giro sul tuo blog e che mi ritrovo?
Una canzoneeeee tristissima!!
Ma uff....
:))

W.

Federica ha detto...

@ wilkie: ma io non la trovo triste! è solo un po'chetto incazziusa, com'ero io ieri sera.

alla fine dice "io rinasco senza te", e io sento ormai di averlo fatto!

Odeline ha detto...

Ciao! grazie per essere venuta sul mio blog. Complimenti per il tuo.
Verrò a trovarti spesso anche io!
Buona giornata :)

Teddymorsicchio ha detto...

eh sì questa canzone la so anche io e sai come sono a me piacciono le canzoni tristi, in certi momenti mi si addicono..sono andata poi per quella cosa di Centovetrine,tu?Patty

digito ergo sum ha detto...

in questi casi, basta tirare l'acqua. chiaro, no?

trinity ha detto...

E' vero, è bellissima :)

Sergio ha detto...

La canzone mi piace tanto e secondo me Massimo di Cataldo è sottovalutato..io credo che quando un qualcosa muore non sia giusto riesumarlo..se una persona decide di andare via o ci ripensi subito o allora è meglio che continui la sua strada..un bacio

luce ha detto...

Ho sbattuto la porta una sola volta in faccia a colei che aveva finto di essere un'amica, credevo che l'avrei odiata per sempre ma non è così ora per lei provo solo indifferenza e come un fantasma.

Elena ha detto...

Spero l'apprezzerai, è una canzone bellissima....come mi piace pure quella che hai postato tu ;-O)
Buon week cara, un bacino!

Fulvio S. ha detto...

Mamma mia ...Massimo di Cataldo lo associo alla sfiga!
Forse perche' quando sono stato lasciato ho sempre pensato a lui...
baci

Piermatteo ha detto...

Toh... Ma guarda, sembra che remiamo nella stessa barca... :(