07 luglio 2008

telepatia e salame



Nello scorso post vi avevo detto che per questa "triade" avrei continuato a parlarvi del Capo, e mantengo la promessa!!
Io e il Capo siamo telepatiche. O per lo meno una volta ci è successo di esserlo. Poi non è più capitato però! Ma la cosa era così strana e particolare che ne è valsa per tutte le altre.
Eravamo tranquillamente in vacanza in Costa Azzurra a casa sua e come facevamo in quei giorni parlavamo del più e del meno. Mi sembra fosse alla fine della terza liceo. Avevamo parlato della scuola, delle nostre simpaticissime compagne di classe, dei professori, delle nostre famiglie. Un pomeriggio ci eravamo pure messe a spiegarci a vicenda i nostri alberi genealogici: "allora mio zio fratello di mio papà che ha sposato la sorella del marito della figlia della sorella di mia nonna" eccetera...
Il capo mi ha pure insegnato a giocare a pinacola in quella settimana, cosa che mi è servita non poco negli ultimi anni. Poi mi ha riempito di attenzioni in quella vacanza: ogni tot mi chiedeva "fede ma ti diverti?" e sua mamma dopo il terzo piatto di riso "fede ma mangi abbastanza?" (vi ho già detto di quanto cucini meravigliosamente bene la mamma del capo!) e sua sorella si occupava di altre sfumature della mia salute "Fede ma caghi?".
è stata paziente a sopportare il fatto che non sapessi una parola di francese e non capissi mai una cippa... non è colpa mia se dalle elementari ho fatto solo inglese! quindi quando sua mamma diceva nusalon-a-la-meson e poi andavamo a casa a me sembrava strano e pensavo ma che donna strana, dice sempre che deve andare a sta meson e poi si scorda. quindi ho detto al capo "ma tua mamma non va in sto negozio che dice sempre?" "che negozio" "lì sta meson" "FEDEEEE è la casa!" "ah ecco, quindi la stordita non è lei ma sono io!"
Oppure quando sul bordo della piscina mi è venuto in mente di sforzarmi di dirle quelle 4 parole in francese che avevo imparato e fissando un tizio con un costume "ridotto" per invitarla ad andarcene le dico, fissando con orrore il tipo, "l'uselon".

Ma come vi dicevo all'inizio prima di sperdermi tra i meandri di quelle vacanze, la vacanza merita di essere ricordata per la questione della telepatia.

Alla sera, una sera come tutte le altre, il capo mi guarda e mi fa

- ma lo sai che a san Giorgio...

e io - c'era uno che faceva salame con le persone?

non mi chiedete perché a lei sia venuto in mente di raccontarmi della storia della iena di san Giorgio (un tizio che qualche secolo fa uccideva fanciulle e ne occultava i cadaveri facendone salami visto che era macellaio) e perché a me è venuto in mente quello con tutti i collegamenti che potevo fare sul paese di san Giorgio!

è chiaro che io e il capo siamo telepatiche!!

e visto che domani è il suo compleanno, le fate gli auguri?

8 commenti:

Teddymorsicchio ha detto...

Ciao Fede! ahah vedo che alla fine i fenomeni particolari riguardano anche te, attenzione a non esagerare senò diventerai la prossima "cavia" dei miei studi sul paranormale...e auguri al Capo allora!patty

sole ha detto...

...............

La Lunga ha detto...

che storia inquietante quella del macellaio....

comunque... AUGURI CAPO!!!!

Trinity ha detto...

Buon compleanno Capo ^__^

Caterina ha detto...

auguri al capo allora!!!

AndreA ha detto...

Velocissimamente passo esclusivamente per fare degli auguri... al capo!!! ;-)

TANTI AUGURI DI BUON COMPLEANNO!!

Un abbraccio, buona serata!! :-)))

Grissino ha detto...

Non trovo il post sulle Crocs
:-(

Piermatteo ha detto...

Allora auguri al capo e anche alla iena di san giorgio!!!