28 giugno 2008

vacanza finita

non ve l'ho detto prima perché il Capo ogni tanto mi manda in paranoia e mi sgrida: vai a raccontare i cazzi tuoi su internet, metti le tue foto... e se c'è qualcuno che ti segue?!
Impanicata da sta cosa ho deciso di non scrivere che sta settimana i miei erano in Sicilia e io e Fra a casa quasi sole, per citare Lindoz "Home alone"!
Volete sapere che cos'ho fatto oggi? alle 9 meno qualcosa già stiravo e alle 23 abbiamo finito di scrostare il pavimento della cucina... e lo so pure io che se uno fa le cose volta per volta poi fa prima... ma volete mettere la goduria di una settimana facendo il minimo indispensabile per la sopravvivenza? Unica attività prevista fare da mangiare per noi (compito di Fra quasi sempre) e per i cani (compito mio sempre) e mettere fuori i bidoni della differenziata! Lavare i piatti solo ogni tanto, fare lavatrici solo se urgente, mettere a posto il divano neanche per sogno, rifare i letti è una parolaccia, pulire il pavimento nooo!!!
Avevo avuto una mezza idea di fare delle foto ma poi mi è sembrato meglio eliminare ogni prova, così la mamma potrà immaginare il bordello che c'era in questa casa ma non potrà mai avere la certezza che in realtà è molto peggio che nei suoi incubi da ordinatissima!
Beh devo dire che rispetto gli anni passati quando se ne andavano ad agosto è stato meno pacchioso perché io ho tanto da studiare e Fra sta settimana aveva laboratorio da mattina a sera. quindi poco tempo assieme per far cagate ma anche per invitare a cena le amiche.
Però che goduria vivere nel disordine completo almeno per una settimana amici miei, come dice Giselle!

video

Frase della settimana che vi può dare un assaggio del mio disordine..

Fra: Fede hai visto la pinzetta per le sopracciglia?

Io: Sì guarda in cucina vicino alla crema per le gambe

Fra: Sotto il pacco dei biscotti????????

26 giugno 2008

La disputa della Nutella



Da qualche giorno vi sarete accorti che avevo aperto un sondaggio sulle vostre abitudini quando comprate un bicchiere di Nutella.


Tanto per ricapitolare: solo 3 di voi (il 16%) prendono il primo bicchiere che trovano a casaccio, mentre la maggioranza (16, cioè il 61%) li guarda tutti prima di sceglierli e 4 (il 22%) se non trovano un bicchiere di loro gradimento non comprano la Nutella.





capo mi senti? su, leggi bene i risultati di questo test!!!


l'83% non sceglie a casaccio i propri bicchieri...




vedi che quella anormale per una volta non sono io! tante persone, quasi tutte, scelgono bene quali bicchieri comprare.




Ma perché hai comprato quello con scritto Gabriele che è orrido quando da te non c'è nessuno che si chiami così?!? io l'unico che ho "inutile" è uno del Capricorno che aveva comprato mio papà prima che gli spiegassimo bene la teoria che sta dietro la scelta del bicchiere.


Quindi ti prego di soddisfare le mie richieste quando cordialmente ti chiedo un bicchiere d'acqua nel bicchiere di spongebob!!! dai che non ti costa nulla, e a me fai contenta!!




----


e ora scusatemi ma devo mandare un sms al Capo per informarla che ho scritt un post su di lei, così mi insulta per bene!

25 giugno 2008

ALL ABOUT LOVING YOU

video

In questa giornata afosa di studio

ci voleva

un momento di fresco romanticismo...

[e sappiate che io piango sempre quando lo vedo!]

24 giugno 2008

Cellulare





Non so se capita anche a voi che una cosa piccola e insignificante e di alcun valore vi costringa a farvi quattro conti e fare le dovute considerazioni.

Vado sul sito del 190 per mandare qualche sms gratis e butto l'occhio sulla pubblicità: oh c'è la summer. oh cavoli!! c'è la SUMMER!!! la summer!!

è un po' di anni a questa parte che non me ne rendo conto quando arriva. Quando invece ero più piccina la aspettavo e la bramavo per settimane. Aspettavo fino a mezzanotte e uno per essere sicura di svegliarmi al mattino con la promozione attiva.

Non mi staccavo mai dal cellulare. neanche al bagno. sempre suoneria. giusto la notte lo spegnevo. e ora?

ora non è che me ne infischi. accenderlo è sempre la prima cosa che faccio al mattino. ma poi lo mollo lì, per ore senza guardarlo, dimenticato su un tavolo o in borsa.

Quesito esistenziale: sarà che crescendo uno smette di avere un rapporto maniacale compulsivo con il cellulare o forse c'è bisogno di trovare qualcuno che mi mandi sms? [così poi mi ritrovo con i calli alle dita a forza di copiarne]

Comunque dopo un po' di torte mentali ho preso una decisione importante: anche se quasi nessuna delle mie amiche la farà io regalo 8 euro alla Vodafone e mal che vada spedirò tutte le catene che mi arriveranno per usare tutti e cento i messaggi! Tiè!!!

23 giugno 2008

I love your blog



Sergio mi ha insignito ancora una volta di un premio... ti ho già ringraziato sul tuo blog ma lo faccio anche qui: i tuoi complimenti mi hanno fatto davvero piacere perchè da quello che traspare da quello che scrivi sei proprio una bella persona!


Ora, come al solito, passerò questo premio con bimba rossa un po' spiritata a...

rullo di tamburi per favore....


Linda --> adoro le sue avventure, e soprattutto non te la prendere per quegli idioti! mi unisco al vaffa anche da qui!


La Lunga --> ormai il suo piccione è entrato nel mio linguaggio quotidiano


Luce --> un modo come un altro per dirle che fino a venrdì le sarò vicina e la penserò!


Patrizia --> perché è tanto che non ci vediamo e dobbiamo assolutamente combinare qualcosa!


Siccome oggi è stata una giornata un po' da rincoglionita, mi sa che è meglio che vada a far pace on il cervello!
----------------------------------------
A proposito del mio cervello: mi ero scordata di mettere le regole del premio:
1. scrivere nel post il link del blog che vi ha premiati e indicare i blog che si intende premiare;
2.scrivere il link del post da cui ha avuto origine il premio,

22 giugno 2008

Gardaland



Ieri finalmente sono andata a Gardaland.
Finalmente perchè era un bel che tamburavo che volevo tornarci e non trovavo mai nessuno che potesse/volesse venire con me. e ieri dopo 5 anni di astinenza son tornata, con Fra, Federico e Valery.

Un caldo appiccicoso terribile e una marea di gente in qualsiasi giostra. insomma un gran bel bordello!

ma ci siamo divertiti tantissimo: questa a sinistra è la foto sul Colorado Boat. classico, una giostra che nelle trasferte a Gardaland delle sorella Zucca non manca mai. Se vi state chiedendo come mai sono stranamente sorridente e non sto urlando il motivo ha un nome solo! Sequoia. Ora ascoltate me: non ci andate! da sotto sembra solo scena e che non faccia paura. No miei cari, non fa paura. è terrore puro!! Alla faccia di chi dice che non ho estensione: credo di aver toccato note che neanche la Callas prende, e le ho tenute per tutto il tempo della giostra. non so quanto tempo fosse, ma troppo per le mie povere coronarie!

Assicuro che dopo un giro su sta cavolo di Sequoia anche un giro notturno sui tronchi dopo neanche mezz'ora che ci si è ingozzati con una cena non leggerissima è una passeggiata!!

e a proposito di giostre che nel giro delle sorelle Zucca non possono mancare: ultimo giro è stato per i cavallini! un momento dolce, come quando eravamo piccole. condito con tante risate girandoci indietro e guardando la faccia del povero Federico, che ha alternato espressioni del tipo "fa che nessuno mi riconosca" a "sto per addormentarmi qui"!
E poi uno sfiaccante ritorno in pullman che mi dà sempre più da pensare: ma qual è il limite massimo della rincoglionitezza?

19 giugno 2008

5 me


Suysan già da qualche giorno mi ha appioppato questo meme: trovare 5 immagini che ci rappresentino e in cui non dobbiamo apparire personalmente... è stata una faticaccia! 5 possono essere troppo poche ma allo stesso troppe se si decide di ridurre il tutto al minimo!!


Questo è quanto ne è uscito: magari qualcosa la sapete già e magari qualcos'altro vi permetterà di conoscermi un po' meglio!



Forse ve ne sarete già accorti, sono vegetariana. dalla 4° liceo, quindi da 5 anni... cavoli già 5 anni! non sono di quelle che ceca di fare proseliti, ma non sopporto chi mi fa sempre le stesse domande. la mia idea è io non rompo les bales a te e tu cerca di afre lo stesso con me. se no la prima volta ti rispondo in modo educato ma alla quinta ti dico molto seriamente che non mi spiacerebbe cambiare regime alimentare e diventare cannibale. Sono aperta a ogni dialogo serio, a meno che s inizi dicendo "bhe per una volte potresti anche", in questo caso la persona che ha davanti non ha capito nulla. pensa sia un capriccio e non ha capito che per me è stata una scelta moto dura perché a me la carne piace moltissimo e soprattutto dietro c'è una filosofia mia ben precisa.



questo invece è il mio passatempo preferito: ovvero come adoro flipparmi il cervello. Adoro internet e il computer più in generale, ma la cosa che più mi piace è gestire i miei sims!!




Questa invece è la mia più grande paura: il tempo che passa. è una cosa che mi terrorizza fin da quando ero piccola. io non volevo diventare grande. mi ricordo che la notte prima del mio diciottesimo compleanno ho pianto come una fontana. Ho paura delle cose che cambiano e non tornano più indietro.




L'elefante è il mio animale preferito e se mai mi deciderò a farmi un tatuaggio il soggetto sarà un elefantino. perché è un animale che sembra tanto pacifico ma guai a farlo arrabbiare, uno che è grande grosso ma si spaventa di fronte alle cose piccine, vive in gruppo, è ben piantato a terra... e poi è un sacco simpatico!! (sulla questione tatuaggio che in realtà mai farò perché son troppo fifona: volete mettere l'originalità di un elefante sulla caviglia rispetto alle solite farfalle?)

E questo è il mio sogno: una famigliola con tanti bimbi, un cane e un gatto... poi io ci aggiungerei anche qualche altro animale ma questo prevederebbe scegliere tra 2 sogni ben distinti. e io non son ancora sicura di cosa voglio fare da grande. insomma questo è il denominatore comune di tutti i miei sogni.


mi piacerebbe vedere il meme di tutti voi, ma in particolare di alcuni blogger che ho scoperto da poco: Bk, Alice, Gaiux, Lalu e piccolastella.






17 giugno 2008

Vado a morire lontano come gli elefanti

Cioè ho appena deciso cosa combinare quest'estate.

Dopo mille tentennamenti e aver cambiato idea ogni 2 ore ho deciso: vado a Santiago!

o per meglio dire mi incammino verso Santiago, perchè data la mia forma fisica e la mia propensione allo sport credo che morirò in terra ispanica al quinto km.


15 giorni con una media di 30 km al giorno... qualcosa mi suggerisce che dovrei iniziare ad allenarmi!
Trattasi di 800 km a piedi. noi naturalmente en faremo solo una parte perchè staremo via solo 2 settimane e il resto in pullman: credo che faremo le prime tappe e poi le ultime.


Ho bisogno di cercare, di riflettere. di camminare verso qualcosa.
Poi l'importante è il viagggio, il percorso. non la meta. ed è in quello che io voglio crescere.

16 giugno 2008

ecco chi mi farebbe innamorare!

Eccomi a fare il mio dovere, anche se parecchio assonnata!
Ma questo meme che mi ha passato Sergio è molto carino e, dopo qualche giorno di riflessione, ho trovato la soluzione!
copio pari pari da lui le indicazioni per svolgere il meme:
Le regole sono: indicare (motivando) di quale personaggio letterario vi innamorereste (donna se uomo, uomo se donna, ovviamente anche altro) ed anche di quale personaggio cinematografico (non l’attore o l’attrice ma il personaggio da questi interpretato); nominare sei blogger (possibilmente tre donne e tre uomini) e comunicarglielo. Questi ovviamente dovranno indicare da chi sono stati nominati.



Io so che di uno come lui, naturamente quando fa il lui, potrei innamorarmene. Lui è Daniel di Mrs. Doubtfire. un uomo che ti fa ridere, che ti fa sorridere, che ti sorprende. Uno che ama alla follia la sua famiglia.
Uno che sa far le voci. Ecco come vedo il mio principe azzurro: follemente divertente!



Tra i personaggi dei libri so che qualcuno avrebbe scommesso che fosse Harry l'uomo dei miei desideri... ma insomma, harry è un po' un fanciullino e poi a volte è pure antipatico.
Il prescelto è Arthur di Se solo fosse vero (ho messo il link a wikipedia con la trama perchè non credo sia un libro molto conosciuti, am lo consiglio alle romanticone!). Uno che si innamora all'improvviso, che fa follie per la donna di cui si innamora! un uomo molto romantico...
tirando le fila del meme drei che il mio principe azzurro dovrebbe un gran romanticone ma molto molto divertente! e poi un altro miliardo di cosette ma non vi sto ad annoiare... anche perchè poi perdo al testa per ragazzi che a posteriori mi accorgo che non hanno nessuna delle caratteristiche che cerco!
oh mi stavo per scordare le nomination! i forunelli e le fortunelle sono:
UOMINI
DONNE:
Mina (buon compleanno)

14 giugno 2008

Disgustosi



Sento l'impellente bisogno di informarvi che mi sento disgustata.
E non è il solito commento da zitella acida quale, tra le altre cose, sono. E' il commento di chi non pensa che a caval donato non si pssa guardar in bocca. si guarda, si guarda! e se è necessario ci si schifa anche un po'.
Questo è quello che mi è passato per la testa guardando il Tg e vedendo che il Flavio (cuneese che mi è sempre sembrato un gran viscidone) e la sua degna consorte (che mi sembra una gran bip) hanno convolato a giuste nozze. dopo averci tritato i cosiddetti per mesi sulla data, sul posto e su ogni altro dettaglio finalmente hanno detto sì. Ma non è di quanto detto fin ora che voglio parlarvi.
C'è una cosa che mi ha colpito particolarmente: gli sposini non hanno voluto regali. Ma povere gioie davvero non hanno bisogno di un servizio di piatti da 12? Ma non importa, è vero: uno può essere ricco sfondato ma non si può fargliene una colpa, non è un reato (forse lo potrebbe essere vedendo come uno lo è diventato ma non voglio divagare).
Ok avete deciso di fare una cosa molto generosa... era proprio necessario farlo dire pure al tg!? volete un applauso? Ma no, non è neanche questo l'aspetto che più mi preme.
Quello che ho voglia di dire, di vomitare, di urlare è che mi fate schifo!
Senza sfumature.
Mi fa schifo chi si circonda di sfarzo e poi dà le briciole a chi resta.
Mi fa schifo che sia necessario fare feste esclusive per 4 giorni. mi fa schifo che una abbia 4 vestiti da sposa. Mi riempie di tristezza che alla festa non fossero ammessi i bambini.
Mi fa orrore pensare a quanto avrete speso. e non ditemi chissà però quanti soldi hanno raccolto. Forse i soldi sarebbero stati parecchi di più se avessero speso la metà di quanto hanno speso e l'avessero donata per qualche causa.
Perché non conta solo il valore assoluto di quello che si dona, conta tanto anche perché lo doni e come. Che poi sarò stupida e un po' idealista, ma per me conta.

13 giugno 2008

Noi 2


Ieri sera tutte entusiaste io e Fra (che ha fatto il cosino qui sopra) ci siam piazzate davanti alla tv per vedere Noi Due. io mi ero già munita di fazzoletto, bella contenta e convinta di piangere non poco.
Infatti credevamo fosse un film sulla falsa riga dei Passi dell'amore, film che abbiamo visto già un miliardo di volte ma ci fa sempre piangere come fontane. e solitamente fa incazzare Fra perché quando mi dice i passi dell'amore io sostengo sempre di non averlo mai visto sto film, finché non mi spiega la trama e io tutte le volte le dico "ah ma mica l'ho mai saputo che si chiamasse così".
Cos'aveva in comune con i passi dell'amore? Lei malata. punto. punto e basta.
Se state pensando che fosse un film molto originale state sbagliando: era una gran ca**ta, orendo!
Sulle capacità recitative degli interpreti salto a piè pari, perché era proprio la trama che faceva acqua da tutte le parti.
A iniziare da quando alla festa lei si mette a ballare sola come una scema in un angolo della sala. sarà pure tutta sta gnoccolaggine ma io avrei pensato che quella non è finita!
cosa dire sul fatto che lui va a vivere nel magazzino dell'amico e i suoi vengono a scoprirlo non so quanto dopo? Se litigo con mio figlio e non so dove diavolo sia finito il lunedì sera mi vedete a Chi l'ha visto di sicuro!!
Ma poi era un susseguirsi di cagatine, niente di magico, niente a che spartire con i passi dell'amore.
Naturalmente un po' ho pianto, ma decisamente meno del previsto. Dico a Fra tutta speranzosa "Speriamo che muoia va!, almeno si piange come si deve..."
Naturalmente non finisce il film: lei parte per farsi operare, lui va con lei, i suoi tornano insieme (pena delle pene!) dopo anni di separazione. Scena dell'aereo. Finito.
E che cavolo di finale è?
Qualcuno di voi l'ha visto? Sono stata troppo cattiva e ipercritica oppure anche a voi è sembrato così brutto?

11 giugno 2008

eppure mi hai cambiato la vita...



... canta Fabrizio Moro a San Remo.


... ed è quello che ci chiede Simon nel meme che ha inventato lui: sette momenti che nel bene o nel male ci hanno cambiati, trasformati, fatto diventare ciò che siamo.
Il meme l'ho trovato da Luce e La lunga. Entrambe hanno deciso di non passarlo a nessuno perché è troppo impegnativo e anche io concordo con loro. Quindi se volete farlo bene, se no pazienza... per me è stato veramente un esercizio utile: cercare tra i ricordi, fare ordine, stabilire nessi di causalità, fare una graduatoria per arrivare ai selezionarne solo 7....
  1. il primo evento che ha cambiato la mia vita andando in ordine cronologico è una cosa di cui non ho il benché minimo ricordo: cioè la nascita di mia sorella. Semplicemente perché avevo quasi 17 mesi. a quanto dicono non è che fossi proprio felice, tanto che avevo perso pure il dono della parola. Certo è che 20 anni di convivenza con la biondina non sono stati una passeggiata ma se son quel che sono è pure merito suo. e poi come farei a stare senza di lei?
  2. il 18 settembre 1991 [leggesi primo giorno di scuola] ho incontrato una bimba spilungona che mi legava le scarpe durante le ore di ginnastica. Una bimba con cui ho litigato un sacco, con cui ho fatto pace mille volte, con cui ce le siamo pure un po' date, a cui racconto sempre tutto: è Sara, la mia migliore amica da ben 17 anni. Poi son venute le altre amicizie, importanti anche quelle. ma lei è l'amica di più lunga data che ho.
  3. Gli anni delle medie. i peggiori in ogni senso. la voglia di essere qualcos'altro, qualsiasi cosa purchè diverso. l'idea di farla finita ogni due per tre. Anni duri, ma quel che non uccide fortifica. E io sono qui.
  4. il 15 gennaio 1999, cioè il giorno in cui per la prima volta ho messo piede al liceo socio-psico-pedagogico seppure solo in avanscoperta. 5 anni belli per tante cose, un po' meno per altre. L'aver scelto proprio quella scuola è stata una scelta azzeccata, anche se tante volte ho detto il contrario. La scuola non insegna solo concetti e nozioni, una cosa che ho scoperto lì. Ti può aprire la mente, dare spunti di riflessione, crearti interessi. Lo scambio con il Marocco in particolare è stata un'esperienza che mi ha condizionato non poco nel approccio con il diverso (nel senso più lato della parola) e nella scelta dell'università. se poi è stata la scelta giusta è presto per dirlo.
  5. una passeggiata nel luglio 2000. avete presente il film Sliding doors? non dirò altro.
  6. il giorno in cui G., una delle mie migliori amiche, ha scoperto di avere una malattia grave. son stati giorni, settimane, mesi, anni duri. A 18 anni scopri che la tua vita può cambiare fino al punto di non avere più niente della tua vita, dalla mattina alla sera. Da lì però è nato tanto: compresa un'amicizia ancora più forte. e poi la mia passione per Amici è nata proprio in quei sabati pomeriggi!
  7. 29 agosto 2006: parto per 4 settimane per Ciudad Evita ho già detto altre volte che è stato un sogno che si è avverato , ma mi ha cambiato. mi ha dato nuova forza per fare quello che voglio fare, energia nuova. soprattutto però mi ha dato occhi nuovi con cui guardare soprattutto il mio mondo.

10 giugno 2008

meme dell'mp3


Passando sul blog di Piermatteo ho trovato questo meme molto simpatico.

Ecco cosa bisogna fare:

1.Impostate il lettore mp3 su 'riproduzione casuale'

2. Ad ogni domanda premete 'avanti'

3. Usate il titolo della canzone come risposta, anche se non ha senso. Senza barare!

4. Commentate l’effetto della risposta.

5. Passare il meme.


In realtà l'avevo già fatto sul forum dello Stile Libero, ma l'avevo fatto a fine settembre... insomma l'avevo fatto ancora con la riproduzione casuale del computer mentre ora ho già nelle orecchie il mio strafigo lettore mp3 nuovo, di cui però so usare 1/3 delle funzioni... ma questo sarebbe un discorso molto lungo!
1) Come ti senti oggi? Quando nasce un amore - Anna Oxa (sarebbe bellissimo ma purtroppo per ora no!)
2) Dove arriverai nella tua vita? Imbranato - Tiziano Ferro (…cioè non migliorerò mai? non è incoraggiante!!)
3) Come ti vedono i tuoi amici? E poi- Giorgia (…boh…)
4) Ti sposerai? Portati via - Mina (ehi ma che gioco fregatura è questo??? non si può barare? posso sceglierne un'altra?)
5) Qual è la canzone adatta alla tua migliore amica? Love is in the air - John Paul Young (giustissima... Bart è proprio cotta!)
6) Com'è la tua vita? Thank you for loving me - Bon Jovi (ci sono un sacco di persone che mi voglio bene, e per questo le ringrazio…)
7) Com'è o com’è stato il tuo liceo? Solo te - Studio tre (ma te chi??!)
8) Qual è la tua filosofia di vita? Malinconiche sere - Pquadro (ma è una cospirazione questa? ok che sono una vecchia zitella acida, ma non esageriamo!…)
9) Qual è la cosa più bella dei tuoi amici? Dove nascono gli amori - Giulia Franceschini(nel senso che le mie amiche sono la cosa più bella e importante che ho?…)
10) Che hai in programma per questo weekend? Dove andranno gli angeli - Serena Rossi (…non sarebbe male incontrarne uno!)
11) La canzone per descrivere i tuoi nonni? Ho bisogno d'amore - Paolo Meneguzzi (senza le mie nonne sarei persa, sono nonne-viziata)

12) Come ti va la vita? La sedia di lillà - Alberto Fortis (scusatemi ma sono impegnata a fare tutti gli scongiuri che conosco!!!)
13) Come ti vede il mondo? Amore bello- Claudio Baglioni (beh qualcuno sì, proprio il mondo intero non credo!!!)
14) Avrai una vita felice? Volevo dirti che ti amo - Laura Pausini… (ihih!!!)
15) Cosa pensano realmente di te i tuoi amici? Toda joia toda beleza - Roy Paci (oh mamma, arrossisco!…)
16) La gente, segretamente, ti brama? Inverno a primavera - Modà (sì, ma ormai siamo quasi in estate!!)
17) Come potrai essere felice? Fa che non sia mai - Eramo e Passavanti (potrebbe essere una buona ricetta, ci sono dei buoni spunti!)
18) Avrai dei figli? L'amore -Sonohra (certo che sì, senza dubbio!)
19) Se un uomo su un camion ti avesse offerto una caramella tu cosa avresti fatto? Favola - Modà (il grillo si starà pisciando addosso dal ridere! e pure io!!)
20) Cosa pensa di te tua mamma? La paura che - Tiziano Ferro (ah beh, incoraggiante! )
21) Qual è il tuo più grande segreto? Gente - Laura Pausini ("e prima o poi ci ritroviamo distanti davanti a un bivio", beh un po' mi spaventa)
22) Qual è la canzone del tuo peggior nemico? Senza te o con te - Annalisa Minetti (non è la mia peggior nemica, ma le persone false non mi piacciono)
23) Com'è la tua personalità? Se adesso te ne vai - Massimo Di Cataldo (per certi versi ci sta…)
24) Che canzone verrà suonata al tuo matrimonio? I migliori anni della nostra vita - Renato Zero (assolutamente no, qualcosa di estremamente romantico!)
25) E al tuo funerale? Non me lo so spiegare - Tiziano Ferro & Laura Pausini (…)
26) La canzone per un tramonto romantico? Insieme - Mina (beh se è romantico devo per forza essere insieme a qualcun'altro no?!)
27) Sei ottimista? Amo te - Massimo Di Cataldo (se poi "tu" ami me lo divento!!!)
28) La tua opinione sul sesso: ed ero contentissimo - Tiziano Ferro (oh perdincibacco!!!)
E ora i nominati: chiunque voglia si prenda questa meme molto carino... ma in particolare lo passo a:

09 giugno 2008

freddo polare

Bene, vi presento i miei prossimi compagni di viaggio: qui a sinistra.
C'è un motivo per cui sul mio treno c'è sempre l'aria condizionata a una temperatura da brivido?
che ci sarebbe già da chiedersi se adesso è proprio necessaria? non è che ci siano 40° all'ombra!!
E poi la tecnologia dovrebbe migliorarci la vita!? Facciamo finta che non inquini come invece fa, ma se non ci fosse stata io oggi avrei dormito per un'ora buona... invece mi son svegliata dopo 10 minuti convinta di essere salita su un ultraveloce per la Lapponia...

08 giugno 2008

piedi tedeschi

Erba, la mia amica che sta ormai da qualche mese tra i crucchi per fare uno stage, dice che potrei fare la giornalista perché ho sempre un sacco di domande da fare. io direi che non mi faccio mai i fatti miei, che è leggermente diverso!

Fatto sta che venerdì scorso eravamo su msn a parlare di morosi e di uomini dementi quando le rotelle del mio cervellino hanno iniziato a girare più velocemente del solito e me ne esco fuori: "Erba ma i tedeschi usano molti anglicismi quando parlano? come noi italiani o sono come gli spagnoli che spagnolizzano tutto?". voi capirete che se Erbetta non mi conoscesse molto bene avrebbe potuto pensare che mi fossi rincoglionita. ma quella fase l'ha superata già da un po', forse da quando eravamo ospiti a Dusseldorf da nostra Signora (una simpatica e arzilla vecchietta a cui, molto probabilmente, a distanza di 3 anni continuiamo a popolare i peggiori incubi) e dopo nemmeno un'ora che l'avevamo conosciuta le ho chiesto cosa pensassero i tedeschi della politica estera di Bush e com'era l'integrazione con i musulmani. Lo so Erbetta che stai pensando di nuovo che usare quel tempo per chiedere di spiegarci bene la strada per tornare a casa avrebbe evitato che ci perdessimo tra tutte quelle casette semiuguali la sera successiva e quelle successive ancora, ma erano giorni che ci pensavo a ste domande. perdonami!
Dopo questa piccola digressione torniamo a venerdì scorso: Erbetta mi risponde e poi mi dice "ma lo sai che qui da aprile ci son sempre più tedeschi che vanno in giro a piedi scalzi?"
io incredula all'idea di un ordinatissimo tedesco che gira a piedi nudi per Costanza le chiedo di spiegarmi meglio. e mentre che lei mi dice che non ha nessuna intenzione di fermare un tedesco che attraversa la strada scalzo per chiedergli dove abbia lasciato le scarpe io mi metto a cercare su internet. Scopro che esiste un vero e proprio movimento nato in Nuova Zelanda di gente che va in giro più o meno ovunque senza scarpe. [Qui uno dei link, se vi state incuriosendo]
Quindi dopo aver riso mezz'ora inizio a dirle "ma sai che non è male? hanno una vera e propria filosofia dietro 'sti qui" "ce ne sono pure in Italia eh".
Perché è sempre così: quando qualcuno fa qualche cagata o qualcosa di strano a me attira subito. quindi aspetto Fra che torni a casa e le dico "Fra in Germania ci sono dei tipi che vanno in giro a piedi scalzi e sai perchè?".
Fra non mi fa nemmeno finir di parlare: "oh i miei poverini piedini... che non ti salti in mente di farlo eh!!".
Dopo una settimana di riflessione ho deciso che non sono ancora abbastanza non-igienista per girare tranquillamente in una città a piedi scalzi, che ho la testa ancora troppo tra le nuvole per evitare di finire nella merda in modo non metaforico e soprattutto non riesco già più a stare senza le mie crocs!!
Ma voi sapevate dell'esistenza di questi barefooters? O ci son solo io che l'unico scalzo che ho visto in giro per strada negli ultimi 20 anni è stato Cianuro, mio ex vicino di casa e ricoverato in ospedale psichiatrico già da qualche annetto ormai?

06 giugno 2008

Anche io faccio ... ooh!

... ovvero come una giornata iniziata con lo scagazzone del solito piccione si è trasformata in un grande sorriso!

SFIGHE:

Beh ieri mattina non mi son alzata esattamente felice come una pasqua. infatti la sera prima stavo tranqillamente scrivendo il post sui premi della mente e parlando con Madda della sua vacanzina a Londra quando il mio portatile è spirato: lo schermo si è illuminato di luce bianca, un po' come quando muore un sims, ed è rimasto bianco. dopo aver escluso possibili virus, possibile surriscaldamento ieri abbiamo chiamato il tecnico e siamo in attesa di notizie sulla sua salute!
Capirete che son andata a nanna leggermente furiosa e al risveglio con la pioggia (ancora pioggia) che batteva sulla finestra e la prospettiva di un lavoro di gruppo per tutta la mattinata non fossi proprio la gioia fatta a persona (non tanto per la compagnia, piuttosto per il genere di lavoro che mi ha già rotto!).

Aggiungete pure l'idea di dormire sul treno che sfuma velocemente quando salgo su una carroza quasi vuota: peccato per il quasi, perchè son bastate 2 ragazze che non si vedevano da non so quanto e si son raccontate a squarciagola le avventure degli ultimi anni.

Come ciliegina sulla torta metteci pure un ritardo del treno di soli 2o minuti.

Risultato: palle che roteavano un po' troppo velocemente...

...Ma poi son successe un paio di cose che mi han fatto cambiare umore:

Sono andata a casa di Khadija, la ragazzina del doposcuola, per preparare una specie di plastico d'argilla di un arco a tutto sesto. Ma voi mi ci vedete a me che ho manualità zero fare un coso del genere? Lei poveretta faceva fatica a capire cosa dicessero le didascalie vicino alle figure dei vari passaggi, per di più quello della cartoleria le ha trovato solo metà dell'argilla che le serviva. Vi dirò: grande soddisfazione nel vedere che il lavoro è riuscito bene, speriamo solo che regga!

Poi ha iniziato a insistere perchè mi fermassi a cena e che sua mamma aveva già preparato il couscous apposta perchè c'ero io.
Volevate mica che rifiutassi un momento di intercultura, ma soprattutto di gran magnata?
Tra una cucchiaiata e l'altra mille ricordi di quella settimana di scambio in Marocco a casa di Lamia, delle vie di Rabat... Khadija racconta, mi spiega, mi fa riflettere, ridiamo. Momento di scambio puro: nessuna che spiega all'altra, solo tanta curiosità, domande, a volte risposte, a volte punti interrogativi lasciati lì.
In tutto questo oltre alla cena ci guadagno pure una spugna per fare lo scrub che usano loro e Khadija assicura far venire una pelle meravigliosa e i suoi fratelli guardano con sopsetto, come a dire "ma con tutta la roba che ti potevi far regalare proprio uno strumento di tortura dovevi scegliere?".
A pochi minuti a piedi da casa mia c'è un angolo di Africa, dove si rincorrono continuamente vicine di casa che vanno e vengono, cugini che entrano e escono. come da Lamia. così diverso dalle nostre case. come a casa di Francisca a Ciudad Evita, così stupita che in altre parti del mondo la gente telefonasse prima di andare a farsi visita.

Poi Ayub, quinta elementare, tira fuori tutto orgoglioso l'atlante nuovo con dedica della maestra Caterina per la grande passione per la geografia dimostrata. A quanto pare ha vinto una gara in classe: per la serie, a forza di appassionarsi di calcio e calciatori qualcosa si ottine!

Torno a casa tutta soddisfatta di questo bel pomeriggio, suono a Fra perchè naturalmente ho dimenticato le chiavi. Vedo una luce in giardino, poi due, tre quattro. mi avvicino: avrò mica le allucinazioni? Fra apre il portone. "Fra vieni a vedere". Eccoci a saltellare alle 10 di sera per il prato e urlarci "un'altra, guarda un'altra!!". son tornate le lucciole. sapete quant'è che non vedevo una lucciola? Anni. mi mancavano.
Stamattina l'ho detto esaltatissima al grillo su msn: "Son felice, son tornate le lucciole!" ma lui non capisce. pazienza.
Poi sul blog di Simona ho trovato il video di Ci vuole un fiore, l'ho cantata a squarciagola e mi son segnata una frase che dovrà farmi da promemoria nelle prossime settimane:
Le cose di ogni giorno raccontano segreti a chi le sa guardare ed ascoltare.

04 giugno 2008

Premio Sviluppo della Mente



Ormai è passata già qualche settimana da quando Pat mi ha lasciato questo premio: non me ne ero scordata eh, solo che l'avevo momentaneamente accantonato... Ma ora sono pronta per nominare alcuni vostri blog...

Rullo di tamburi!!!!!!!!!!!!!!!!!


  • AndreA --> perchè con tutte le curiosità che pubblica e i giochini che si inventa è un vero genio... in particolare l'ultimo dei numeri e lettere coi link dei siti e quello della mappa dei tuoi lettori mi son piaciuti tantissimo!
  • Caterina --> per le sue doti da investigatrice informatica che le hanno permesso di ritrovare il parente scomparso!
  • Simona --> perchè ci offre spunti di riflessione sugli statunitensi vivendo fra loro, nel bene e nel male.
  • Mistral --> stupendo il blog delle sue creazioni artigianali, non commento quasi mai ma passo spesso sappilo!!


tremate, tremate sono tornate!! [ovvero ode alle CROCS]


Sabato mattina hanno fatto il loro battesimo ufficiale 2008: le mie splendide, bellissime, comodissime crocs gialle.
Questa foto è stata fatta nelle Marche l'altr'anno in vacanza: le mie sono le prime a sinistra (quelle che non si vede bene ma hanno anche un bel teschietto), poi ci sono quelle verdi di Lucia, rosa di Fra e le ultime gialle sono di Pat.
So che molti le considerano orende (con una erre sola, che è proprio il massimo dei massimi dell'orore!) ma dovreste provarle miei cari!
A parte che secondo me son anche molto carine, e non è il giudizio da modaiola che le mette perchè le mettono tutti: io e fra le abbiam comprate quando eravamo ancora in poche ad averle!
Ma poi son comodissime e non è vero che fanno sudare il piede, soprattutto quando cammini.. se devi stare molto fermo invece un po' sì, ma questi son dettagli.
Da quando le ho comprate l'altr'anno non le ho mollate più: abbiam fatto insieme la camminata di Loreto, nelle Marche non le ho tolte mai e le abbiamo usate in tutte le salse da scarpe per la spiaggia, da turiste e pure per uscire la sera, qui in paese, per andare a spasso, e pure quest'inverno non le ho messe via per poterle avere sempre sott'occhio.
E ora che è tornato il bel tempo (si fa per dire visto che la nuvoletta di Fantozzi dopo avermi seguita pure a Roma è tornata a casetta) non vedo l'ora di riprendere a sfoggiarle in giro...
e sto meditando di comprarne un altro paio: rosse!!
ah, io amo le crocs!!

03 giugno 2008

ROMA ROMA ROMA... è sempre una prima volta!

Eccomi di ritorno dal pellegrinaggio a Roma e, come previsto, stanca morta ma tanto felice!
Nonostante l'organizzazione non fosse delle migliori e ci siano stati tanti imprevisti, tempi morti e momenti in cui si doveva fare tutto nel giro di poche ore...
la compagnia è stata ottima. ero un po' preoccupata perché di questi quindicenni ne conoscevo giusto 2 (le uniche 2 ragazzine) e poi era parecchio che non frequentavo più un gruppo di adolescenti. e invece ho scoperto un bel gruppo di ragazzini, quasi tutti molto molto educati, certo un po' stupidotti alle volte, ma sei non fai lo scemo a 15 anni quando lo fai?! veramente un'esperienza molto bella anche da questo punto di vista, una finestra su un mondo che non conoscevo più.
E poi Roma, sempre lei, sempre magica!
Di tempo da visitare non ne abbiamo avuto praticamente, però ho visto un paio di cosette nuove che ancora mi mancavano.
In primis, domenica mattina la Sinagoga e il museo ebraico. veramente molto interessante, e poi non ero mai entrata in una Sinagoga. Ero stata in una moschea a Tripoli, ma in una sinagoga mai. mi ha fatto un effetto strano trovarmi in un luogo Sacro ma per certi versi così diverso da quelli a cui son abituata. e mi son resa conto di essere terribilmente ignorante su un sacco di cose, per il momento c'è un buon proposito di documentarsi un po'.
Pomeriggio dopo un giro tra vittoriano, Colosseo e fori che già conoscevo siamo andati a Messa a San Paolo fuori le mura. una chiesa molto particolare, immersa nei prati. particolare.
e alla sera nelle catacombe di Santa Agnese per una veglia di preghiera organizzata solo per noi giovani. è stato il momento più bello e più forte di tutto il pellegrinaggio. un momento molto intenso, forse il più bello di tutti.
Domenica mattina invece siamo andati a Messa a San Pietro, Messa a cui siamo arrivati con un bel po' di ritardo... d'altra parte eravamo arrivati ai bungalow alle 2 credo, dovevamo ancora lavarci perchè puzzavamo da far schifo dopo una giornata romana di pieno sole... avevamo dormito poco o nulla sul treno speciale la sera prima ... benché avessimo messo la sveglia alle 6 era comunque troppo tardi per far colazione e riuscire a essere in Vaticano per le 8. anche questa è stata comunque una prima volta: mai stata ad Ostia e mai visto il mare de Roma (anche se l'ho solo sbirciato dai finestrini bui del pullman), ma soprattutto quanti bei papaveri che avete! (i nostri se li è portati via tutta 'sta pioggia quest'anno).
Dopo la Messa siamo stati tutta la mattina in Aula Paolo VI per aspettare l'udienza privata col Papa: privata nel senso di noi 15 e altri 7000 pellegrini piemontesi!
E' sempre bello e emozionante vedere il Papa, anche se per noi maggiorenni non era la prima volta. Il momento è stato un po' troppo formale per i miei gusti, ma d'altr'onde la situazione era molto diverso da quelli delle GMG o di Loreto. In compenso abbiamo avuto una notizia bellissima: aprile 2010 Ostensione straordinaria della Sindone. questo già era nell'aria, insomma si sentiva vociferare che forse forse a breve si sarebbe ripetuto ma non ci aspettavamo di sentire dire che, salute permettendo, sarebbe venuto pure Lui a Torino. Inutile dire che Lo aspettiamo a braccia aperte!
Finita l'udienza avremmo avuto ancora un po' di tempo. Io, ma anche gli altri animatori, avrei avuto piacere di far visita alla Tomba di Giovanni Paolo II. Io e mia sorella ci eravamo già state l'anno scorso, ma mi avrebbe fatto piacere ritornarci. I ragazzi però di fronte alla scelta pranzo oppure Papa e pranzo rapidissimo non hanno avuto dubbi: pranzo e basta. ma è stato giusto così: hanno 15 anni e si son comportati anche troppo bene. un po' di momento svario ci voleva. cos'abbiamo fatto? siamo andati in una pizza al taglio dalle parti del VIDES, per fare un pranzetto rapidissimo e tornare alla velocità della luce a riprenderci gli zaini. e dopo di che abbiamo bivacchiato in stazione aspettando il nostro treno speciale.
Sul treno abbiamo dormito un paio d'ore e poi cantato, ciacolato di film d'amore e strappalacrime con le ragazze finchè non è arrivato un ragazzino simpaticissimo che ci ha fatto in diretta il remake di Rambo sotto tortura! da sbellciarsi dalle risate!! poi tutti a casa in macchina, ritrovo ancora in piazza della Chiesa dove ci ha raggiunti mr. Sindaco per farci un saluto notturno (erano ormai le 2 passate) e constatare che i nostri giovani leoni erano più di là che di qua!
Bello bello bello!!!
ah, dimenticavo di raccontare la mia figurina di merdolina della domenica mattina!!
che vergogna!! allora, eravamo in campeggio e come previsto ero già nel bungalow con Fra e le 2 ragazzine quando arriva Giuz decisamente alterato per dire che mancava una stanza o qualcosa del genere e per evitare di lasciare qualche ragazzo con gente che non conosceva se mi sarebbe dispiaciuto di dormire con 3 ragazzi. Io che come al solito capisco le cose sempre una mezz'ora dopo rispondo tutta allegra "ma certo che no!" perchè pensavo con 3 ragazzini nostri. Già lì tutti a ridere e Giammy che diceva "mai stata più contanta eh"... ecco che afferro che in realtà erano 3 ragazzi sconosciuti. e va beh, se porta di far così amen. io non sono una che si fa molti problemi, anche perchè si trattava poi di qualche ora di sonno profondo da condividere.
Prendo su il mio zainone, mi rificco il capello in testa e mi avvio titubante verso il bungalow di costoro chiedendomi "e ora a sti qui che dico? lo sapranno già?!"
E cosa mi viene in mente di dire "ciao, io sono quella che stanotte deve dormire con voi!!!". dopodichè mollo il mio zainone lì e torno alla base, ignara di quello che avevo detto! me l'ha poi fatto notare Fra, perchè come al solito io ci arrivo mezz'ora dopo nelle cose!!