30 ottobre 2010

Strega come me

[che è anche il titolo di un libro che mi piaceva tanto da piccolo].

Io odio Halloween. E come tutte le americanate in genere. Soprattutto se sono americanate spendisoldi.

E quindi sono settimane che trattengo (ehm non proprio sempre) degli enormi fanculo a tarantole e ragnatele, a zucche e qualsiasi cosa arancio, streghe e scheletri e zombie, pure cimiteri e lapidi (e qui qualcuno capirà a che punto di saturazione sono arrivata).

Per non parlare di quei pallosi della PetSociety che sarà un mese che al lunedì mi fanno trovare solo cose di Halloween, cioè partire addirittura 4 settimane prima non è eccessivo?

Bha io domani sera me ne starò a casa, come ho sempre fatto da 25 anni. E non regalerò neanche una caramella a nessun bambino che oserà rompere i coglioni suonando il campanello.

MA... ma c'è sempre un ma...
mia sorella mi ha fatto notare questo bel video che mi ha fatto tanto ridere.
Solo una considerazione: in emzzo a tutte 'ste perfide manco solo io :)


17 commenti:

katiu ha detto...

Se è per quello, 50 anni fa o forse poco più non avevamo nemmeno l'albero di Natale e non c'era nemmeno l'omone vestito di rosso che si calava nel camino, nati successivamente a causa della Coca Cola .. ma non mi sembra che qualcuno si scandalizzi tanto per questo.

E poi, Halloween è una festa celtica addirittura pre-cristiana (http://it.wikipedia.org/wiki/Halloween) .. che poi ora sia cresciuta come festa americana per spendere soldi, è tutto un altro discorso .. ma allora dovremmo lamentarci anche di S. Valentino, della festa delle donne, del papà, della mamma, dei nonni etc. etc.

Io il cappello da strega non l'ho comprato, ma una carammella non la nego a nessuno :)

Grissino ha detto...

La penso come Katiu. Se ti dicessi che nella tua analisi sei stata molto superficiale, andresti a documentarti su Halloween e a scoprirne il significato? Hai commesso un sacco di strafalcioni, a partire dal definire Halloween un'americanata... come ha detto Katiu é una festa di origine celtica quindi originaria dell'europa anche se non certo italiana. Ma Halloween é una festa molto importante nei paesi di lingua inglese (definiamoli cosí...). Io stasera faró un grande party e di spese ne ho avute poche: ogni anno compri qualcosina (10 euro... una pizza?) e se compri bene, le cose rimangono per gli anni seguenti. I cibi e le bevande le ho fatte io e, se non fosse che non ho avuto tempo perché ho traslocato da poco, avrei fatto pure diverse decorazioni a mano io con polistirolo, legno, chiodi, vernici & Co. Medita... e guardati il film Trick'r Treat e vedi cosa succede a chi non segue le regole di Halloween ;-)

Lunga ha detto...

Io devo dire che sto iniziando a familiarizzarci ma concordo sul fatto dell'americanata. Io so che questa festa ha origini antiche ecc, ma resta il fatto che viene vissuta come festa importata dall'america!

minerva ha detto...

Mah, non so che dirti, francamente. A me halloween nnon piace, ma non la si usa solo per spendere.
Be', dovresti cercare di documentarti su Halloween.
_Katiu: l'albero di Natale non è un'americanata, ha origini tedesche, in particolar modo alsaziane
Baci
Minerva

Suysan ha detto...

Fede io ti do ragione....Per me non ha importanza che origini ha...è una festa che in Italia è stata copiata dall'America e che la maggior parte degli italiani non sa neanche a cosa fa riferimento
è soltanto un modo per far spendere soldi...perchè vai a dire a un bimbo che vuole la maschera per halloween che non puoi comprarla, noi già abbiamo il carnevale!

Maruzza ha detto...

rispetto Halloween come festa,ma con l'Italia non c'entra proprio nulla!è stata importata platealmente cpochi anni fa ome una maniera per far soldi nel nostro paese e tutto gira intorno a questa cosa.Aggiungo pure che una festa noi in questi giorni l'avevamo pure.Tradizione vuole (forse di + al sud ma non sono sicura) che la notte tra i Santi e i Morti si apparecchiasse la tavola per gli spiriti di famiglia di passaggio che lasciavano dei doni ai bambini...festa piuttosto tradita dal tempo...è più "affascinante" Halloween.Un conto sono le lente infiltrazioni dovuto allo scambio culturale un conto le imposizioni del mondo del business!
ovviamente ognuno è libero di fare quello che vuole,Halloween è comunque una festa dipende dai gusti...:)))
ps: vero il Babbo Natale tutto vestito di rosso deriva dall'iconografia della cocacola,ma la figura del portatore di doni Santa Claus(ovvero l'"italiano" San Nicola) è diffusa da una marea di tempo...

Federica ha detto...

@maruzza: concordo con tutto quello che hai detto :)

davvero portavano i doni? da noi si alscia/lasciava un piatto di castagne e un nicchiere di vino per i morti, ma non lasciavano nulla loro :D

katiu ha detto...

@Minerva
Infatti io non ho detto che è un'americanata l'albero di Natale, ho semplicemente detto che 50 anni fa o poco più non c'era ma che è stato adottato da tutti senza problemi ;)

Maruzza ha detto...

...in Sicilia addirittura nascondevano i dolci per casa facendo una caccia al tesoro...:)

Poko Style ha detto...

Per me è solo un carnevale anticipato XD
E un modo per far più casino!

Stefania di Pokostyle85
http://pokostyle85.blogspot.com/

☆..•*SERENA*•..☆ ha detto...

Io ancora devo capire cosa c'è da festeggiare...

NonnaPapera ha detto...

a me danno più fastidio San Valentino, la festa della mamma, la festa del papà... Tutte ricorrenze commerciali, inventate solo per far spendere quattrini.
Almeno Halloween ha una sua tradizione, anche se sconosciuta ai più.
E poi a me le streghe son sempre piaciute

Pupottina ha detto...

ehehehehh
è piaciuto anche a me il video!!!

^___________^

p.s. per halloween, l'unica cosa da cui mi lascio trasportare sono i dolci... un'altra buona scusa per farne una scorpacciata ;-)

ValeTata ha detto...

hihihhi anche io il 31 ottobre 2008 ho postato quella canzone :P

Lady Cocca ha detto...

Vai a vedere sul mio blog delle creazioni cosa ho combinato io ad Halloween.. :D

Simo ha detto...

Va beh, le tradizioni celtiche......
come se tutte quelle persone che spendono soldi in maschere, vestiti e trucchi conoscessero le antiche origini di questa festa....manco io le so, ma non è questo il punto. Il fatto è che si è diffusa in Italia esclusivamente come festa commerciale per andare in discoteca, far casino in strada ecc ecc, e questo non lo si può negare...
Detto questo, è una festa che può piacere o no. A me non piace, ma ognuno è liberissimo di esprimersi come gli pare, e se vuole festeggiare Halloween fino al mattino faccia pure!

ambra ha detto...

Quand'ero piccola era la notte in cui lasciavamo castagne e vino per le anime dei nostri morti che di notte passavano a salutarci in casa. I miei si mangiavano le castagne e lasciavano apposta briciole e bicchieri sporchi per farmi credere che effettivamente fossero passati! Ora che ci penso... forse tutto questo era anche più macabro di Halloween! ;)