20 novembre 2010

le caramelle di Gargamella

Elisa sul suo blog invita a condividere un ricordo della propria infanzia, un po' come si sta facendo su facebook con la propria immagine del profilo, e io mi unisco a lei e chiedo a voi di fare lo stesso.

Io voglio condividere con voi un gioco che facevamo da piccole con mio papà nelle sere d'estate.

Noi dopocena uscivamo con la pila, con le lucciole e cercavamo tra le piante i Puffi, che adoravamo. Ogni tanto ci sembrava di vedere muovere qualcosa, sarà che eravamo anche piccole ma io ero proprio convinta che i Puffi potessero stare proprio nel nostro giardino.

Finché mia sorella ha posto la domanda da un milione di dollari: -Papà ma se i Puffi sono qui, Gargamella e Birba dove abitano?

Mio papà pensa un attimo e pensa di dover trovare un posto che sia vicino perché Gargamella stava comunque vicino al villaggio e cosa dice 'sto pover'uomo? -Gargamella abita nel giardino del farmacista [che abita dall'altra parte dell'incrocio!!]

Un bel gioco dura poco, gioco finito per l'appunto: Fra inizia a piangere con la bocca spalancata, piange fino a quando non si addormenta. Mia mamma voleva eliminare mio papà fisicamente e cercava di spiegarle che Gargamella non abitava proprio dal farmacista, ci andava solo ogni tanto ma non poteva attraversare la strada... Figurarsi mia sorella aveva inserito la sirena e chi la fermava più!!

Il gioco è stato poi bandito, ma a mia sorella è rimasto per anni il terrore del farmacista e pure io, nonostante non avessi proprio paura, lo guardavo con sospetto.
Poverino, lui ci regalava le zigulì e noi non ne abbiamo mai voluta assaggiare nemmeno una: le caramelle non si accettano dagli sconosciuti, figurarsi dall'amico di Gargamella!!


10 commenti:

Maruzza ha detto...

ah i puffi bei ricordi!povero tuo papà che ha commesso l'errore...e poverino il farmacista!!!:D

don vito ha detto...

Hola, bello blog, preciosas entradas,te encontré en un blog común, si te gusta la poesía te invito al mio,será un placer,es,
http://ligerodeequipaje1875.blogspot.com/
muchas gracias, pasa buen sábado tarde,besos

Silvia ha detto...

Ma poi vi siete riconciliate col povero farmacista??

;-)

Monachella ha detto...

:) che gioco carino! Anche io adoravo i puffi però avrei preferito incontrare memole!

Elisa ha detto...

Naaa... bellissimo questo giochetto, non mi sarebbe mai e poi mai saltato in testa di cercare i Puffi!
Immagino come si sia sentito tuo padre però!

Suysan ha detto...

un tipo fantasioso tuo padre...

Lunga ha detto...

Ho riso da sola come una scema, ma immaginarsi voi due infanti guardare in cagnesco il povero farmacista.. È troppo buffo!

Simo ha detto...

Ahahahahah! Che ricordi stupendi!!

PAOLA D ha detto...

Che meraviglia questo ricordo!

Barbara ha detto...

Ma sai che a me Gargamella non era poi tanto antipatico?
Alla fine non riusciva mai a catturare i Puffi, e quindi mi faceva ridere ogni volta ^_^