07 giugno 2011

we want sex

We want sex: titolo ammicante ma che in realtà con il bel film non centra nulla, o quasi.


Siamo nell'Inghilterra di fine anni Sessanta e le operaie della Ford sono costrette a lavorare in condizioni pessime: un capannone dove piove dentro e d'estate fa caldissimo. Quello per cui scioperano sembra una battaglia troppo grande per loro: non vogliono sex ma sex-equality, vogliono la parità di salario.

Noi dobbiamo pretendere pari trattamento e un livello di salario che si basi sulla professionalità, non se abbiamo il pisello o no!


Ed è bello vedere come donne diverse per età, sogni, provenienza sociale, lavoro riescano ad unirsi -e non farsi dividere- per lottare per un obiettivo comune!

Sa chi sono io? chi sono davvero? Io sono Lisa Burnet [...] ho una prestigiosa laurea con lode, l'ho presa in una delle migliori università del mondo e mio marito mi tratta come se fossi una stupida. [...] Adoravo leggere di tutte quelle straordinarie persone che hanno fatto la storia, e mi chiedevo come ci si potesse sentire, quindi me lo faraà sapere una volta finito lo sciopero? Non si arrenda!

E questa secondo me è la cosa più importante che, donne ed uomini, dobbiamo ricordarci e diffidare da chi ci fa credere che ci fa un piacere:

Sei un Santo allora? perchè ci tratti alla pari? è come dovrebbe essere, Cristo, Eddy! per cosa credi che facciamo sciopero eh? Comunque è vero tu non bevi molto, non scommetti, stai con i figli, non ci picchi... oh come sono fortunata! Per l'amor del cielo Eddy, è come dovrebbe essere! Cerca di rendertene conto: SONO DIRITTI NON PRIVILEGI!!

6 commenti:

Lunga ha detto...

mi ispira proprio questo film! le discriminazioni sono ancora oggi all'ordine del giorno! ma è al cinema in questo periodo? adeso me lo vado a cercare!

Auryn ha detto...

sembra, purtroppo, ATTUALISSIMO!
messo in lista (insieme a Richie Rich)
thanx!

Alfie ha detto...

l'ho visto! t da una carica pazzesca... peccato che poi, nella vita reale............... sob!

Marcello Affuso ha detto...

è triste affermare che questo film è ancora attuale anche se oggi la discriminazione ha preso pieghe diversi, più perverse.
Un saluto

Vittoria A. ha detto...

Anche a me ispira!!! :) Grazie!!! :)

Adriana ha detto...

Bellissimo questo film! Visto pochi mesi fa...