26 ottobre 2011

Terraferma

Ieri sera abbiamo iniziato la nuova stagione del cineforum con il botto: Terraferma è un film veramente bello.

C'è un ragazzo, Filippo, che vive su un'isola piccolissima, uno scoglio in mezzo al mare, e non si è mai mosso da lì. Ma su quell'isoletta così insignificante da non essere neppure sul mappamondo arriva tutto il mondo: sbarcano i vacanzieri e se ne stanno ammassati come sardine nelle spiagge e provano a sbarcare, ammassati come sardine, i disperati del mare.

E Filippo che è deve essere l'uomo di famiglia ora che non ha più il papà e che il nonno sta invecchiando deve decidere che uomo vuole diventare.
Può diventare come lo zio Nino (interpretato da un bravissimo Beppe Fiorello) che lavora con i turisti e fa i soldi, nascondendo la testa sotto la sabbia per non vedere gli occhi dei disperati che lo circondavano?
Può rimanere come il nonno Ernesto, che risponde solo alla legge del mare, quella che impedisce di abbandonare un uomo in mare, anche quando questa si scontra con quella degli uomini di terra?

Bel film, tranne per il finale che non vi racconterò ovviamente.
Un film con tante sfumature, e che interroga ciascuno di noi su che Filippo vorremmo essere.

8 commenti:

Isabel ha detto...

ma sai che ultimamente faccio veramente fatica a seguire un film dall'inizio alla fine?

cri ha detto...

me lo segno,grazie

Kylie ha detto...

Dalle mie parti è già passato e chi l'ha visto è rimasto molto colpito.

Buona giornata e un abbraccio!

Maruzza ha detto...

me lo segno tra quelli da vedere....

Pupottina ha detto...

sembra davvero interessante questo film... lo cercherò!!!

Carlo De Petris ha detto...

questo mi interessa! (e pensare che mi sono perso una proiezione col regista in sala a 5km da casa mia. Ovviamente l'ho scoperto solo il giorno dopo -.- )

Adriana Riccomagno ha detto...

Questo lo voglio assolutamente vedere!

marcaval ha detto...

devo assolutamente andare a vederlo e spero di riuscirci già mercoledi!!!
E mi fa piacere che anche tu ne parli molto bene!!!