22 febbraio 2012

Scusa ma ti voglio sposare

Ieri sera ho convinto mia sorella a vedere Scusa ma ti voglio sposare: per la prima volta un film tratto da un libro di Moccia che non ho letto.
I libri di Moccia li ho sempre trovati piacevoli, mentre i film un po' deludenti.
Scusa ma ti voglio sposare è il seguito di Scusa ma ti chiamo amore, che già mi era piaciuto poco poco.
Questo film in particolare poi è talmente patetico e al di fuori di ogni logica che è persino divertente!

Ma non voglio sciupare nemmeno una parola in più per questo film (bocciatissimo se non si fosse capito!!), ma mi offre un ottimo spunto per parlarvi di un problema che mi attanaglia da qualche tempo.
Il mio problema è simile a quello di Katiu: anche io ho un fantasma che mi perseguita... ma grazia a Dio con metodi un po' più delicati del suo, anche perché io non sono coraggiosa come lei e se ci provasse a farmi uno scherzetto del genere mi ucciderebbe di paura in qualche secondo.

La premessa è che io al liceo ho fatto malissimo inglese e della letteratura anglosassone so poco e nulla: quando qualche anno fa son stata a Roma con mia sorella e Lerch loro due hanno voluto andare sulla tomba di Keats e non si davano pace che io non lo avessi mai sentito nominare.
Dopo averle accontentate ed essere andate a fargli visita all'ombra della Piramide di Caio Cestio, ho pure pensato di approfondire un po' la sua conoscenza e sono andata a vedere Bright Star.
Il film l'avevo trovata noiosissimo e, un po' perfidamente, mentre ero seduta sulle poltroncine rosse del cinema non potevo che sperare che finisse presto di soffrire, far soffrire me e passasse a miglior vita.
Il Signor Keats doveva essere un po' permaloso perché da quel momento mi compare ovunque e quando meno me lo aspetto.
Vi riporto solo le ultime due volte: la penultima è stata nelle pagine di Cose che nessuno sa quando il professore si mette a citare i suoi versi andando in bicicletta e fino a lì ci può ancora stare. Ma che ieri sera quel burino dell'amico di Nicky per farle dimenticare Raoul Bova pensasse che bastasse portarla in piena notte sulla tomba dell'infelice poeta inglese e raccontargliela un po'... questa idea del menga non può essere frutto della mente contorta di Moccia ma dev'esserci per forza uno zampino ultranaturale, ne son certa!!!

10 commenti:

Kylie ha detto...

Reputo Bova un attore di talento, ma non mi spiego come mai accetti a volte di fare film orrendi. Sarà mica per i soldi?

Un abbraccione

Cecilia ha detto...

sono davvero d'accordo con kylie!!!
ho dovuto subire anche io quello scempio chiamato film....mamma mia ragazzii!!!!!! banalissimo e noioso...blah!
federica...i fantasmi sono insidiosi...se te li attacchi non te li scrolli più! prova con un'offerta in suo onore... :)
Fammi sapere!

katiu ha detto...

Attenta, che il fantasma inglese prima o poi ti verrà a trovare anche di notte ;)

Il film non l'ho visto, in quanto evito accuratamente tutto ciò che sia di Moccia e tutto ciò che contenga Bova ..

minerva ha detto...

Io sono stata perseguitata da de André per anni. Mi è comparso durante l'infanzia in forma di album, e c'era un periodo in cui leggevo qualsiasi libro di autori italiani e lo citavano... per fortuna lui a me è simpatico.

Maruzza ha detto...

Bova secondo me accetta certi ruoli perchè le bollette ci sono anche per lui...;)

Silvia ha detto...

Io ho visto Scusa ma ti chiamo amore e pensa, l'ho trovato anche discreto! Certo che però ritrovare Keats in un film di Moccia ha dell'incredibile!

Ehehehehehe, quindi Keats è un po' la tua nemesi? Ehehehehehe, anch'io ho la mia nemesi, con cui ho un'antipatia reciproca, la mia nemesi si chiama Charles Dickens!!!!

;-)

PS: prova a rivederlo Bright Star prima o poi, potresti rivalutarlo: è un film così delicato!

Serena ha detto...

io, sognatrice e romantica, ho amato e visto tutti i libri e i film di Moccia...

Carlo ha detto...

mi son fatto coraggio e lo visto anch'io..volevo dargli un filo di speranza, ma mi sono accorto di essere sceso troppo in basso...mai più, mai più

Maraptica ha detto...

Non avevo alcuna intenzione di vederlo e l'unica cosa piacevole in questo film è quel bel ragazzotto di Raul ;)

arrgianf ha detto...

a me questo film invece è piaciuto, ti sembrerà strano ma ero partito con il pregiudizio che sarebbe stato un film pessimo e invece mi son talmente appassionato che l'ho visto tutto coinvolgendomi.