26 maggio 2012

The Help

Chissà cosa direbbero le signorine bianche del Missispi anni '60 se vedessero questa foto?

The Help è ambientato negli Stati Uniti degli anni '60.
Circondate perennemente dall'ipocrisia del "non sono razzista, MA..." e apprezzate solo dai bambini bianchi a cui fanno da mamme finché questi non diverranno i loro padroni, la cameriere nera assistono in silenzio alle vicende delle famiglie in cui lavorano.
Skeeter, una ragazza di buona famiglia neolaureata, decide di scrivere un libro in cui le donne negre (come venivano dispregiativamente chiamate) non saranno oggetto del racconto ma voce narrante. Appare un quadro ironico di una società profondamente ipocrita,  come quando viene fatta la raccolta fondi per i bambini africani ma poi si nega un prestito alla propria cameriera per mandare i suoi figli all'università.

Un film che mostra come le donne, quando fanno gruppo, possono raggiungere piccoli e grandi risultati.

Si merita un 8 pieno e abbondante.

Film straconsigliato a chi è interessato alle tematiche del razzismo, soprattutto nell'America degli anni Sessanta, e vuole riflettere senza negarsi delle risate di gusto.

6 commenti:

Kylie ha detto...

Grazie per questa informazione.

Bacio

Sara ha detto...

Questo film mi incuriosisce, ho visto anche il libro in libreria.

AntiGG ha detto...

Il trailer mi aveva incuriosito tantissimo ma poi non avevo avuto modo di vederlo..devo rimediare sicuramente!

minerva ha detto...

Io aspetto il libro, pregando che esca presto in versione audio!

la frufru ha detto...

Bellissimo film! Ho comprato il libro tempo fa, ma devo ancora leggerlo!

Moky ha detto...

Hai ragione: il film e' fatto benissimo, ma il libro e' ancora meglio!!
Volevo solo aggiungere che e' un ritratto accurato dell'America del sud, intendendo l'area a sud della linea Mason Dixon (http://it.wikipedia.org/wiki/Linea_Mason-Dixon)

Sono stati con un'accettazione del progresso civile leggermente più... diciamo lenta che non gli stati al nord, gli Yankees...