26 gennaio 2013

i volti dei miei viaggi

Partecipare al giochino di Monica sui viaggi mi piace un sacco e aspetto sempre con ansia che annunci il nuovo tema del mese. Questa volta però Monica è andata troppo sul difficile ed il tema è I volti dei miei viaggi. Ho cercato di fare mente locale su quali persone hanno caratterizzato i miei viaggi e mi son tornate in mente tante persone che hanno dato un gusto diverso ad un posto in cui son stata. Dov'è il problema? Di molte di loro non ho foto, di altre non ho la benché minima idea se farebbe loro piacere essere pubblicate su internet... quindi ho deciso di trovare un compromesso: Monica, questa non è una vera e propria partecipazione ma una "riflessione".

CIUDAD EVITA, DìA DEL NINO 2006
Il viaggio per Buenos Aires era nato proprio con l'idea di andare ad incontrare altre persone, condividere con loro un pezzettino di strada e se possibile aiutarle a fare qualcosa. Il primo volto che mi viene in mente se ripenso a quel mese è quello di Hermana Marta, con un grande sorriso e gli occhi che brillavano di fede. Di alcune di queste persone ho scordato il nome, ma tornano spesso nei miei pensieri: son passati quasi 7 anni e forse qualche persona che non era già più tanto giovane non ci sarà più, ma spesso penso ai bambini che bambini non saranno più. Mi chiedo quale strada avranno preso in un posto dove prendere quella sbagliata è facile facile. Quelle persone mi hanno dato tanto e incontrarle mi ha fatto davvero capire che cosa sono le cose importanti nella vita, che poi non sempre sia in grado di passare dalla teoria alla pratica è un altro discorso.

VERSO SANTIAGO DE COMPOSTELA, LA SIGNORA CHE MI INSULTò, 2008
Il viaggio per Santiago nasceva invece come una ricerca, ma l'ultima cosa che mi aspettavo di trovare era altre persone. Di molte di loro non ho foto, ma se ripenso a quei giorni il primo volto che mi torna in mente è quello di Sasha, un ragazzo tedesco magrissimo di 18 anni e 2 o 3 giorni che stava iniziando il cammino da solo, che noi avevamo adottato per i primi giorni di cammino.Ma come scordarsi dell'antipaticissimo sosia di Mario Biondi che trovavamo ogni due per tre oppure del ragazzo con i dread che stava facendo il cammino al contrario e ci ha benedetto con un osso (giuro e non l'ho visto solo io: girava con un osso in mano!). Un posto speciale lo merita il ragazzo probabilmente polacco che si ingurgitò 16 yogurt di fila mangiando un panino! La signora in foto invece mi ha insultato perché mi ero inciampata facendo la scema e mi aveva sgridato perchè avevo i pantaloni troppo lunghi.

ROMA, JOSè DI AMICI, 2007
Squilla il cellulare, è mia sorella: "Andiamo a Roma". Io: "eh, come quando?" "non lo so, l'ha detto Lerch". E poi partimmo effettivamente per incontrare il vincitore di Amici di quell'anno, Federico Angelucci, dopo una data dello spettacolo teatrale Io ballo. Quel fine settimana romano è stato uno dei viaggi più divertenti che abbia mai fatto! Quello in foto però non è l'Angelucci, perchè ovviamente lui era uscito dall'usicta opposta rispetto a quella dove aspettavamo noi. Fra e Lerch rimasero un po' deluse: io mi consolai con Josè, il ballerino cioccolatino... mica scema!!

10 commenti:

Maruzza ha detto...

momento,momento,momento...16 yogurt di fila??? o.O

Federica ha detto...

@maruzza: ho un video in cui sto tizio seduto su una panchina al sole ha in mano un panino e tira giù yogurt come fosse cocacola

ravanello pallido makeup ha detto...

Chissà che flora intestinale rigogliosa!!!

Maruzza ha detto...

Federica mandalo alla Marcuzzi,secondo me lo cercano e lo assoldano per il prossimo spot sul bifidus!:D

Kylie ha detto...

Io non fotografo mai volti ma paesaggi nei miei viaggi....

Buona domenica!

Strawberry ha detto...

Quello che benediceva con l'osso dovevi fotografarlo però! :-D
Mi sa che prima o poi partecipo anche io alla rubrica di monica...:-)

Monica ha detto...

Secondo me il tuo post eè fantastico e Monica dovrebbe inserirti ugualmente anche se tu dici che è solo una riflessione... e credo che tu mi abbia dato il là per partecipare, visto che anche io non ho molto materiale "di volti".
Grazie e bravissima!

Silvia ha detto...

Anch'io una volta sono stata insultata in viaggio! In un autogrill in Germania dall'addetta ai bagni perchè non le avevo dato la mancia (da notare che i bagni non erano a pagamento)... Questa volta partecipo anch'io al giochino di Monica!

la Cri ha detto...

La signora che ti insultò l'avrei omessa.. :D

UIFPW08 ha detto...

In effetti potevi omettere l'episodio, ma rimane dentro lo stesso..
Maurizio