12 febbraio 2014

I miserabili #Jean Valijean

miserabili-taralliCi ho dovuto pensare un po': che voto gli diamo a questo librone?
Perché le ultime pagine son così belle che a me veniva voglia di dargli un gran votone, dimenticandomi quanto mi abbia fatto penare Hugo con la sua logorrea...
Alla fine della fiera è davvero un bel libro, ci vuole solo tanta pazienza per starci dietro.
Ora non vedo l'ora di vedere il film, probabilmente tutte insieme giovedì!
Si ringrazia la regione Puglia nella persona di Strawberry per avermi sponsorizzata nell'avventura letteraria...

Ma ecco cos'è successo nell'ultima parte di questo librone!

Jean Valijean è Superman: durante la barricata schiva i colpi, ha una mira da cecchino e salva gente a destra e manca.

Hugo mi ha regalato un pomeriggio nelle fogne di Parigi: storia dettagliata delle cloache... un pomeriggio di merda!

Io speravo che nelle fogne Jean Valijean incontrasse Michelangelo, Raffaello, Donatello e Leonardo... Giuro che non ero mai stata così tanto tempo in una cloaca se non quando vedevo le tartarughe Ninja!

Javert è veramente un bel personaggio: odioso come pochi, ma davvero ben costruito.
Certo, io glielo avevo detto di trovarsi una fidanzata e/o un hobby e se mi avesse ascoltato magari non avrebbe fatto quella brutta fine!

Quando Marius si rimette in sesto si va a nozze: CosettA e Marius finalmente sposi... che uno si aspetta che compaia Enzo Miccio e poi tutti finiscano felici e contenti.

Ammetto di aver pensato "Jean che sei proprio un coglione" quando l'ho visto confessare tutto-tutto prima a Javert e poi a Marius... e mi si stringeva il cuore a vederlo lì tutto solo a lasciarsi morire.

Poi son arrivata finalmente a pagina 939 dopo 3 mesi e mezzo e mi son fermata prima di leggere l'ultimo miniparagrafo. I Miserabili mi son piaciuti per questo: perché alla fine mi mancheranno.


10 commenti:

Katiu R. ha detto...

Mi sa che malgrado tutto quello che abbiamo detto dietro a Javert o ai Thenandièr "I miserabili" ci mancherà!

Charlie Brown ha detto...

uff, avanti di questo passo mi toccherà leggerli :-(

Sara Pugliese ha detto...

il film è meraviglioso

MikiMoz ha detto...

Non è il mio genere anche se conosco la trama... :)

Moz-

nuvolette ha detto...

quando ho letto di Miccio mi sono sentita male dal ridere!!! Sarebbe stato perfetto!!! E magari avrebbe dato anche una svegliata a CosettA.
Per il resto confermo e sottoscrivo: sotto sotto sotto, alla fine, un po' mi mancheranno! ;-)

Elio ha detto...

Ciao Federica, ma in definitiva Javert si riscatta perché lascia libero il perseguitato che era riuscito a bloccare all'uscita delle fogne, anche se poi si suicida gettandosi nella Senna con le manette ai polsi. Nel romanzo, comunque, Jean (come lo chiami amichevolmente tu) non spara ed ammazza, ma cerca solo di salvare Marius.
Da "I miserabili" qui in Francia hanno tratto un bellissimo film con Depardieu nel ruolo principale.
Buonanotte, sperando che non sia come la giornata da te citata.

Patalice ha detto...

...ho adorato all'ennesima potenza questo post!
conosco bene il libro, sebbene non l'abbia letto, e mi hai fatto venire una gran voglia di leggerlo!

Nadia Strawberrie ha detto...

Questo post è fantastico! Sto ridendo da 15 minuti di fila!!! XDXDXD

Silvia ha detto...

A me i Miserabili non ha mai ispirato molto, più che altro perchè ho sempre immaginato che fosse un mattone, però dopo questo post.. quasi quasi...

Federica ha detto...

@silvia: sono un bel mattone, ma secondo me alla fine ne vale la pena