14 aprile 2014

Quando Victor Hugo ti accompagna sempre

Sembra una vita fa quando avevo deciso di inviare la domanda per il Servizio Civile all'estero e lo avevo fatto senza troppe speranze, sinceramente. In tutto quel periodo di attesa del colloquio, di attesa di una risposta e poi di attesa di partire chi c'era sempre con me?
Victor Hugo! Il nostro miserabile viaggio insieme è iniziato casualmente proprio a novembre ed è finito giusto in tempo per lasciare quel mattone a casa... E' stata dura, lo ammetto, ma alla fine sono rimasta davvero affascinata da questo romanzone.

Ma perché ricomincio a blaterare sui Miserabili?
Ieri sera siamo usciti e siamo andati in un bar qui a Mendoza: un localino semplice e con tutti i tavolini foderati di ritagli di giornali. Per puro caso noi siamo finiti in quello a tema Maradona e mondiali dell'86.
E cosa scopro sbirciando tra le varie scritte? "Victor Hugo nos hizo llorar"

victor-hugo-morales-bar

Spulciando su wikipedia ho scoperto che il telecronista di quella partita si chiamava Victor Hugo Morales... una coincidenza che mi ha fatto davvero sorridere!



9 commenti:

Charlie Brown ha detto...

fiuuu
per un attimo avevo pensato che Victor Hugo si fosse venduto al mondo del calcio.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Che coincidenze!
Ti auguro una serena giornata.

Katiu R. ha detto...

Il nostro - soprattutto mio - incubo!!!

Audrey Borderline ha detto...

certo che le coincidenze sono qualcosa di assurdo ;)

Laura ha detto...

Bello leggere queste coincidenze...e grazie per farci vivere questa tua magnifica esperienza!

nuvolette ha detto...

Hugo comunque ci ha traumatizzate, eh! ;-)

Strawberry ha detto...

Hugo è ovunque, ormai siamo segnate! :-D

Kylie ha detto...

Buona Pasqua cara.

Un abbraccione

Carmine Volpe ha detto...

strano vero le coincidenze della vita?

colgo occasione per farti i miei migliori auguri di Pasqua