27 marzo 2015

Pride

Miniere di carbone e telefoni fissi con la rotella? Sembra un altro mondo!
Beh, ad esser precisi, è un mondo in cui non ero ancora nata (seppur per poco)!

Pride  racconta una storia vera accaduta nell'Inghilterra del 1984: uno sparuto gruppo di gay e lesbiche decide di sostenere un gruppo di minatori gallesi, lontani ed ostili a tutto quello che è il mondo omosessuale. In comune hanno lo stesso nemico: la Thatcher.

E' una storia che parla di un piccolo mondo antico che sembra scomparso, ma non son scomparsi i pregiudizi verso chi ha un orientamento sessuale non etero,
Qualche giorno fa leggevo un post di Alice e mi ci son soffermata a riflettere: le discriminazioni contro LGTB dovrebbero davvero allarmarci tutti ed in prima persona! Se sarò madre vorrei che l'ultima delle mie preoccupazioni fosse sapere l'orientamento sessuale di mio figlio, ma probabilmente lo sarà se essere gay significa andare incontro a un mondo di pregiudizi e dove non ti vengono garantiti gli stessi diritti che ad un tuo coetaneo etero. Tanto per dirne una, in Argentina ci sono i matrimoni paritari.

L'unico limite di questo film delicato e delizioso è di essere troppo "tarallucci e vino". Però a ben pensarci quando ci si incontra, ci si guarda negli occhi e si smette di ragionare per categorie (ovvero non incontro più il diverso ma la persona) tutto è molto più semplice. O più difficile perché a volte si aveva una gran opinione di certa gente che quando frequenti ti si smonta velocemente... ma questa è un'altra storia!

Da vedere, già dal trailer si capisce che è un film che merita!
Per sorridere e riflettere.


8 commenti:

Alenixedda ha detto...

Il trailer del film mi è piaciuto tantissimo, lo guarderò di sicuro!! Tu Milk lo hai visto? davvero bellissimo anche quello, se non lo hai visto recuperalo!!

Se penso che questi avvenimenti londinesi sono accaduti 30 anni fa e qui in Italia ancora oggi non potrebbero avere luogo mi cascano le braccia (per non dire altro!). Che mondo brutto!

G ha detto...

Mi piace, voglio proprio vederlo! Se non sbaglio anche Billy Elliot era ambientato all'epoca della Thatcher! :-)
A me non dispiacciono i film troppo tarallucci e vino, almeno in quelli si può avere l'illusione che qualcosa di buono può sempre succedere :-)

Sara ha detto...

Io il 1984 me lo ricordo bene, accipicchia!

Mariella ha detto...

Senza dubbio. Da vedere.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Un bel film!
Ti auguro una serena giornata.

Strawberry ha detto...

Pride è davvero un bel film!

Silvia ha detto...

Avevo visto il trailer quando era uscito al cinema, ma poi me lo sono fatto scappare :-(
Vedrò di recuperare!

Piperita Patty ha detto...

Devo ancora vederlo, ma lo recupererò assolutamente!