25 aprile 2015

25 aprile

Non è per via della gloria, 
che siamo andati in montagna,
a fare la guerra.
Di guerra eravam stanchi,
di patria anche.
Avevamo bisogno di dire:
lasciateci le mani libere, 
i piedi, gli occhi, le orecchie; 
lasciateci dormire nel fienile, 
con una ragazza.
Per questo abbiam sparato, 
ci siam fatti impiccare,
siamo andati al macello
col cuore che piangeva, 
con le labbra che tremavano. 
Ma anche così sapevamo 
che di fronte a un boia di fascista 
noi eravam persone, e loro marionette.

Nino Pedretti

8 commenti:

Maruzza ha detto...

Buon 25 aprile!

Audrey Borderline ha detto...

Buon 25 aprile
hai scelto dei versi molto significativi ;)
buon fine settimana

Scarabocchi Di Pensieri ha detto...

L'anno scorso l'avevo ricopiata sul diario, quest'anno l'ho "promossa" fino al blog.
Che cosa curiosa, aver scelto proprio gli stessi versi!
Buon 25 aprile!!!

Ail Finn ha detto...

Che versi toccanti. Grazie, non li conoscevo.
Posso rigirarli sul mio blog?

Federica ha detto...

Certo ail!

UIFPW08 ha detto...

Questa data NON la dimenticherema MAI!
Buona domenica Federica
Marizio

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Mai dimenticare!
Ti auguro un buon inizio di settimana.

Ail Finn ha detto...

Grazie!!!!