19 agosto 2015

La parte sommersa dell'iceberg e l'isola di Navarino

<<Quest'uomo ha perso il senno>>, mi dissi; <<questo è matto sul serio, per la solitudine, il silenzio, o chissà che altro, e se io continuo a restare qui diventerò pazzo come lui; devo andarmene via con la prima nave che trovo>>

Anche La parte sommersa dell'iceberg, racconto contenuto in Terra del Fuoco di Francisco Coloane,  racconta di un lavoro duro dove la desolazione e la solitudine rischiano di far cambiare il carattere alle persone,

Tra le isole che vengono citate c'è quella di Navarino che è ben più a sud di Ushuaia. Ushuaia infatti è a città più australe del mondo, ma non il centro abitato più sud.
Quando sei ad Ushuaia non hai l'idea romantica di trovarti di fronte al nulla, all'immenso, all'infinito ma piuttosto ti sembra di stare sulle rive di un lago la cui sponda di fronte è pure vicina.
vista-da-ushuaia
Vista sul canale di Beagle
Infatti tra l'isola della Terra del Fuoco e l'isola di Navarino, di fronte, c'è uno stretto braccio di mare: il canale di Beagle.
isola-navarino-beagle
Appena fuori Ushuaia
Quello che cercavo era qualcosa di estremo. Quello che ricorderò sarà il verde di un prato che si apre in mezzo ad un bosco ed il silenzio quasi irreale guardando l'isola di fronte, senza vento e senza freddo, con una luce che non si abbassa mai anche quando l'orologio segna l'ora di cena. E tante risate e cioccolato con un gruppo di ragazzi argentini conosciuti poco prima!

6 commenti:

G ha detto...

L'estremo, poi, credo sia la bellezza di questi posti... sono rimasta senza fiato nel vedere le foto, non oso immaginare tu nel guardarlo con i tuoi occhi!
Prima o poi dovrò posarceli anche io gli occhi su questo spettacolo :)
Un abbraccio forte Fede!

Luna Pizzafichiezighini ha detto...

Mamma mia fede, certo che hai visto dei posti veramente bellissimi, incredibili. Piacerebbe visitarli anche a me, prima o poi. Intanto mi godo le tue belle immagini!
Tanti baci

Ail Finn ha detto...

Che roba, così vicina eppure è un'altra terra... Chissà che effetto deve fare dal vivo... Io le isole le ho sempre viste dai porti... Insomma, un ambiente ben diverso e che richiama poco l'idea del lago, piuttosto l'idea della partenza, dell'altro a venire.

https://narrabondo.wordpress.com ha detto...

Quanta ignobile invidia che mi hai causato.
Epperò hai fatto bene :-)

Kylie ha detto...

Foto molto suggestive. Le risate e la cioccolata resteranno sicuramente come bei ricordi.

Un abbraccio

Silvia ha detto...

Esistono dei posti veramente incredibili al mondo!

;-)