25 febbraio 2016

Dio esiste e vive a Bruxelles

Dio esiste e vive a Bruxelles ha due caratteristiche:

  • è politicamente scorretto: Dio è un frustrato che gode solo nello scrivere le leggi della sfiga universale.
  • è surreale, anche troppo
La terza, un po' più personale, è che è troppo lungo: quasi 2 ore è un tempo eccessivo per una commedia che perde di ritmo con il passare del tempo!

Dio, oltre a Gesù (per gli amici JC), ha un'altra figlia: Ea, una bimbetta sveglia che, al contrario di sua madre, si è stufata di subire le sue angherie di padre-padrone.
Ea manomette il computer del padre, comunica a tutti gli umani con un sms quanto tempo rimarrà loro esattamente da vivere e poi si mette in viaggio per conoscere gli uomini e scrivere il suo personalissimo e nuovissimo vangelo.

Non son certa nemmeno di aver capito il messaggio del film: forse che la religione dipende da chi manovra il computer e quindi decide le regole?

Se non lo avete visto non vi siete persi granché.

12 commenti:

Sonia Ognibene ha detto...

Ok, grazie, non perderò del tempo prezioso. Un abbraccio.

G ha detto...

Però mi hai incuriosito...magari lo propongo a Gigante per una serata cinema in casa! Tanto mi deve almeno tre film brutti, quindi posso rifarmi, anche se è una mezza ciofeca :-D
Abbraccione!

Luthien_ab ha detto...

Anch'io non sono rimasta convinta dal film, anche se non ho un giudizio così negativo come il tuo. Più che altro sono rimasta stupita dal fatto che in Italia è stato presentato come una commedia in cui si rideva a crepapelle e invece a me ha messo solo tanta amarezza...

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Meglio passare la mano su questo film.
Serena giornata.

Audrey Borderline ha detto...

Non so perchè ma anche se mi hai detto che non mi sono persa nulla mi sono incuriosita, sarà colpa del messaggio che vuole lasciare ahuahauhaua ;)
buon week end

Marco Goi ha detto...

Film con dentro un sacco di idee di e di spunti.
Pure troppi...
Una maggiore asciuttezza (e una minore durata) avrebbero aiutato.

Andrea Pizzato ha detto...

Grazie per la dritta. In un momento di crisi economica meglio evitare di buttare via i soldi :)) buona domenica, ciao Andrea

Silvia ha detto...

Allora direi che non mi sono persa niente!

Patalice ha detto...

non lo avrei voluto vedere in nessun caso, ma la tua recensione mi da certezza

Elio ha detto...

Sono d'accordo con te, ma qui in Francia è andato forte. Un amichevole abbraccio.

Aldabra ha detto...

La premessa del Dio scorretto era carina; lo aspetto in tv!

Maruzza ha detto...

Uhm...mi aveva incuriosita,vuol dire che aspetterò per vederlo.