04 dicembre 2018

Tag Very Pop Blog - I MIEI NATALI DEL PASSATO

Moz è quel tipo di blogger che se ne inventa sempre una nuova: ha creato un bel giochino per ricordare quelli che sono stati i nostri Natali del passato. Quest'estate avevo partecipato alla versione estiva del giochino e ovviamente ora partecipo a quella invernale!

Le regole sono sempre le stesse:

1- Elencare tutto ciò che è stato un simbolo dei nostri Natali del passato, in base ai vari macroargomenti forniti;
2- Avvisare Moz dell'eventuale post realizzato, contattandolo in privato o lasciando un commento a
https://mikimoz.blogspot.com/2018/11/natali-da-bambini.html
3- taggare altri cinque bloggers, avvisandoli ---> siccome nella versione estiva ho messo un po' in difficoltà chi avevo taggato, questa volta chiunque voglia farlo si consideri taggato!


GIOCHI:
I giochi di ogni Natale dipendevano da che cosa ci portava Babbo Natale e da quanto fossimo state buone quell'anno. Ricordo che non amavo molto le bambole, ma mi piacevano le Barbie ed i peluche. 
Tra i miei giochi in scatola preferiti c'era Italia mia e so di aver costretto davvero tante volte mia sorella a giocarci.

FUMETTI:
I fumetti erano una passione estiva e non mi ricordo di averne mai letti molti d'inverno... fatta eccezione per quando ero a casa malata. Ed effettivamente avevo una maledetta propensione ad ammalarmi nelle vacanze di Natale.

FILM:
A Natale usciva sempre un film Disney ed i miei ci portavano tutti gli anni a vedere la novità. 
Da quando a casa nostra Babbo Natale portò il videoregistratore ogni anno arrivava anche la vhs del film dell'anno precedente. 
Il mio preferito è sempre stato La Sirenetta.

TELEVISIONE:
Adoravo le vicissitudini di Fantaghirò e facevo un tifo sfegatato per il buon Romualdo.

CANZONE:
Cosa c'è di più natalizio di "Tu scendi dalle stelle/con i pattini a rotelle/ e vieni in una grotta/ con il Panettone Motta"? Io la cantavo così... ero trasgressiva ;P

CIBO:
Chi mi conosce oggi farà fatica a crederci, ma io da piccola non mangiavo quasi nulla. 
Oggi adoro il panettone, ma da piccola non credo che nemmeno lo assaggiassi. 
Ero in fissa con il pandoro burrosissimo fatto dal panettiere del paese e mia nonna me ne comprava quantità industriali.

LUOGHI:
Natale è casa: i regali lasciati da Babbo Natale in fondo  al letto, il presepe, l'albero di Natale, le nonne... Non vorrei essere da nessun'altra parte a Natale se non a casa mia.

LIBRI:
Babbo Natale mi portava spesso dei libri perché già da piccina mi piaceva tanto leggere.
Se però penso al Natale mi vengono in mente dei libri per bambini per farci lavoretti complicatissimi. Babbo Natale li lasciava a casa dalla nonna perché li perdeva dal sacco mentre scendeva dal camino e io e mia sorella stavamo pomeriggi a guardarli e decidere quale animaletto costruire con i rotoli della carta igienica. Mai fatto nemmeno mezzo perché nessuno a casa mia ha un minimo di manualità! :)

VIDEOGAMES:
Quando ero piccola adoravo un gioco per il computer che si chiamava Keen4.
Avevo anche un videogioco della Bella e La Bestia che mi aveva portato Babbo Natale: aveva solo 4 livelli, era in bianco e nero ma io adoravo il fatto che fosse portatile!

LIFE:
Quando ero piccola si faceva la classica recita di Natale, ma non ho mai fatto carriera: sono stata per due volte un angelo muto.
Per due anni di fila invece sono stata la malata-delle-feste: in terza elementare ho fatto la rosolia e l'anno dopo forse la varicella.


Ci sarebbe da mettere una foto di un Natale passato ma io non ne ho sotto mano quindi vi metto una foto di un mio albero di Natale di qualche anno fa (a casa mia si fa l'8 dicembre): il mio albero non è molto fashion ma raccoglie tutto quello che è la storia di casa mia!





9 commenti:

MikiMoz ha detto...

Gli alberi che raccontano la storia di una casa sono TOP, sempre.
Grazie per aver continuato il gioco!
Che dire... hai passato dei Natali classici, come i miei, più o meno^^

Moz-

Icaro ha detto...

Mi piace l'idea ma non sono mai stata troppo natalizia, quindi avrei poco da raccontare...

Ps. Condividiamo un'altra cosa:anche il mio albero non è fashion ma storico!

UIFPW08 ha detto...

Bella idea
Maurizio

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Interessanti le tue risposte.
Sereno pomeriggio.

fperale ha detto...

Fantaghirò è un mito natalizio, non si batte!

Claudia Turchiarulo ha detto...

L'albero vissuto è molto più bello di quelli da vetrina, e con Fantaghirò hai vinto tutto.
Love.

Pietro Sabatelli ha detto...

Quanto mi mancano le vhs...per i film che vedevo ovviamente ;)
Comunque Fantaghirò l'ho sempre detestato :D

Carmine Volpe ha detto...

se può essere d0aiuto anche io ho fatto l'angelo muto :-))

Doppio Geffer ha detto...

Dico solo una cosa.... Romualdo!! Anche se, pure Tarabas... :P