28 dicembre 2011

A Natale puoi...

...puoi fare qullo che non puoi fare mai?

Io mi sono ritagliata un po' di tempo per piangere. Per piangere disperata. Come erano 10 mesi che non facevo, dal giorno in cui ti ho salutata. E vorrei piangerlo ancora questo dolore, vomitarlo fuori. Ma ora mi sembra di avere di nuovo il cuore avvolto nel cellophane e non ci riesco. Ho gli occhi lucidi, il nodo in gola, la testa triste e il cuore un po' arrabbiato e tanto preoccupato.

E allora mi propongo questo per il 2012. Non so se solo questo, ma sicuramente soprattutto questo: smettere di stare male ed iniziare a soffrire. Anche se mi lacererà, ne sono certa. Anche se ancora non mi sento pronta per affrontarlo questo dolore. Vivere con una mancanza che ti galleggia dentro è più facile ma sento che mi sta mangiando dall'interno.

Mi sembra che da questi dieci mesi e dieci giorni siano passati dieci anni. è stato un anno infinitamente lungo senza di te Capo.





Ti dico ciao, 
Salutami Dio 
E digli che tu 
Sei l’ amico mio.
[Laura Pausini, Ti dico ciao] 


12 commenti:

Lunga ha detto...

Mi sento un pò impotente di fronte a queste parole. Non è facile rompere quelle difese che ci costruiamo per non stare male, perché ci cullano e ci rendono il tutto meno difficile. Peccato che sia solo un'apparenza e alla lunga logorino. Spero che al più presto tu trovi la via giusta per oltrepassare questi muri,e riesca a spacchettare il celofane!

Strawberry ha detto...

Cosa dire di fronte alle tue parole? Io ti mando un abbraccio e spero che tu riesca a raggiungere il tuo obiettivo...coraggio...

Isabel ha detto...

Ti auguro di poter superare tutto questo! Purtroppo ci va del tempo per certe cose, ma sono sicura che riuscirai nel tuo obiettivo! Ti mando un bacio!

Erika Zomer ha detto...

passo dopo passo....con affetto

Elio ha detto...

Un post serio per un Natale ed un Anno Nuovo, ma penso che più di tutto sia importante il dolore che senti nel ripensare alla persona cui ti riferisci. Ti ringrazio per il tuo commento su Pezenas e ti auguro che nel 2012 il tuo dolore si possa stemperare un po' alla volta e che il cellofan cada dal tuo cuore. Un amichevole abbraccio.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Auguri di buone feste anche a te.
Salutoni a presto.

Maruzza ha detto...

piano,piano...dai...un abbraccio

Serena ha detto...

sarà dura Fede...nessuno può capirti quanto me...ti voglio bene...

minerva ha detto...

Io.... Che posso dirti, proprio non lo so.
Non so bene cosa consigliarti, sono sballottata in una situazione piuttosto simile, e l'angoscia è la stessa.
Prenditi tempo, scrivi, sfogati, fai qualcosa che ti faccia star bene.
Ma non lasciar che il dolore se ne stia buono buono dentro di te, devi mandarlo fuori....
Sarà dura, temo.
Ma ti auguro che questo 2012 ti faccia ricominciare....
Btivoglio bene, Fede.
Minerva

Pupottina ha detto...

BUON 2012 !!!

PAOLA D ha detto...

Il dolore non ti mangerà, no. Ad un certo punto si accoccolerà in un angolo del tuo cuore: troverà pace e ti darà pace. Un abbraccio forte forte.

Simo ha detto...

L'incredibile viaggio della vita è anche questo, provare vuoti incolmabili. Ti sono vicina. Forza e coraggio!