28 gennaio 2023

Libri MMXXII

Come lo scorso anno (e non solo),  con l'arrivo del nuovo anno mi trovo a fare i conti con quelle che sono state le mie letture nei dodici mesi precedenti. 

Le statistiche non mi servono per misurare se sono stata "brava" e non mi piacciono le sfide di letture, ma mi servono  per capire in modo "oggettivo" come sto leggendo... e mi diverto molto ad aggiornare il mio file!


Quest'anno ho aggiunto una domanda 0: 

Hai raggiunto gli obiettivi che ti eri data per questo anno di lettura?

Obiettivo 1 - Leggere almeno 3 libri al mese: raggiunto 10 mesi su 12. Sono soddisfatta

Obettivo 2 - Leggere ogni mese almeno 1 libro che ho a casa, 1 preso in biblioteca e 1 per un GdL: tutti i mesi ho letto libri della biblioteca, a dei GdL ho preso parte quasi tutti i mesi, mentre sulla pila dei libri che vergognosamente ho in casa solo 8/12. 

Obiettivo 3 - La sfida proposta da Delia per #Leggimondo. 4 obiettivi su 12 e raggiunti in modo casuale. Peccato.


I posti visitati quest'anno tramite le mie letture


1) Quanti libri hai letto nel 2022?

48 libri sono tanti per me. Solo nel 2020 avevo raggiunto un risultato simile, ma nel 2020 ero stata a casa per quasi 3 mesi dal lavoro.

2) Quanti erano fiction e quanti no?

Come a solito leggo quasi esclusivamente narrativa, fatta esclusione per:

3) Quanti scrittori e quante scrittrici?
Solo 12 uomini vs 34 donne. Senza farlo apposta quest'anno ho letto molte più scrittrici che scrittori.

4) Il miglior libro letto?
I terribili segreti di Maxwell Sim mi è piaciuto così tanto che non vedo l'ora di recuperare tanti altri libri di Jonathan Coe di cui non avevo mai letto nulla fino ad ora.



5) E il più brutto?
Con Il re ombra ho fatto una fatica infinita.

6) Il libro più vecchio che hai letto?
Lo sposo importato è un libretto di nemmeno 80 pagine, ma molto incisive, pubblicato per la prima volta nel 1898: scoperto davvero per caso e davvero piacevole.
leggere-con-kobo
La mia dieffenbachia & il mio vecchio ereader


7) E il più recente?
Niente di Vero & Il Rosmarino non capisce l'inverno li ho letti pochi mesi dopo la loro pubblicazione grazie al servizio eccellente proposto dalla biblioteca on line, che è sempre aggiornatissimo.

8) Qual è il libro dal titolo più lungo?
Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico è una storiella carinissima di Luis Sepùlveda che ha un titolo originale molto più corto: Historia de Mix, de Max y de Mex che sono i nomi dei tre protagonisti.

9) E quello con il titolo più corto?
Autunno che mi ha proprio deluso: è il primo libro di una quadrilogia ma non leggerò gli altri libri di Ali Smith.

10) Quanti libri hai riletto?
Ho ascoltato in audiolibro Harry Potter e Il Principe mezzosangue e Harry Potter e i doni della morte: li ho riletti diverse volte ma mi ero fermata in piena pandemia nel riascolto di tutta la saga al quinto libro: ho approfittato di una promozione di Audible per portare a termine il progetto. 

11) Hai letto più libri dello stesso autore?
Dopo aver letto Tutto il blu del cielo di Melissa Da Costa ho letto I quaderni botanici di Madame Lucie. Non ho dubbi su quale sia il migliore: Tutto il blu del cielo!
Ho anche letto due libri della torinese Stefania Bertola: La cura della casa è mille volte meglio di A neve ferma.


12) Quanti libri di autori italiani?
Solo 13 libri erano di autori italiani.
Tra gli autori di altri nazionalità si trovano a pari merito con 6 libri a testa Regno Unito, Stati Uniti e Francia: 
  • tra gli inglesi il migliore letto è indubbiamente I terribili segreti di Maxwell Sim che ha rappresentato il mio primo incontro con Coe, che voglio assolutamente approfondire
  • tra gli statunitensi mi è piaciuto tantissimo Lezioni di chimica che straconsiglio a chi ama storie di donne forti ed indipendenti
  • tra i francesi il mio preferito in assoluto è Tutto il blu del cielo, che chi ama le storie che vanno dritte al cuore e fanno piangere sicuramente apprezzerà
13) Quanti libri sono stati presi dalla biblioteca?

Ho preso in prestito 18 libri in 4 biblioteche diverse, più quelli scaricati in ebook da mlol.

l.


14) Quanti libri erano ebook?
Ho letto 12 ebook, anche grazie al mio "nuovo" ma usato ereader con la luce integrata che mi piace tantissimo.
veronica-raimo-libro-strega



15) Quanti libri erano comprati?
Sono molto orgogliosa di rispondere ZERO. 
Oltre ad aver frequentato con assiduità e continuità le biblioteche, ho trovato qualche lettura nella cassetta del bookcrossing e con il più classico scambio di libri fra amic3.
QUI avevo raccolto un po' di consigli per leggere gratis o quasi!

trucchi-leggere-gratis



16) Hai partecipato a qualche evento letterario?
Enaiatollah Akbari è un nome che non dice molto probabilmente di primo acchito, ma il protagonista de "Nel mare ci sono i coccodrilli" sì. 
Ho partecipato alla presentazione del suo primo libro da autore: Storia di un figlio. Andata e ritorno.
La presentazione è stata a tratti divertente e toccante, a volte emozionante. Mi sono ripromessa di leggere entrambi i libri perché credo che meritino e, forse, sono una delle poche che non ha ancora letto Nel mare ci sono i coccodrilli!


17) Hai partecipato a qualche GdL?
Ho partecipato a diversi GdL:
- GdL di Un anno con le arti: Ba-da-bum. Ma la Mole no (stranissimo ma divertente!) e Il fotografo (graphic novel davvero interessante) +  in audiolibro l'autobiografia di Guccini e una biografia di Frida Kahlo
- GdL di Il book club dei viaggiatori: Agatha Raisin. La quiche letale (carino), Il rosmarino non conosce l'inverno (i racconti non sono il mio genere ma non è male), I newyorkesi (carino), Domani a quest'ora (molto carino)

agatha-raisin-primo-libro


Non si tratta di veri e propri GdL ma ho letto alcuni libri con le staffette letterarie:
- La memoria rende liberi di Liliana Segre e Enrico Mentana: un libro necessario
- Le sette sorelle: La storia di Maya di Lucinda Riley: essendo una saga questa sarà per una specie di maratona 

Ho anche letto "insieme" a Irene di Paesichevailibrichetrovi la prima indagine di Petra Delicado, Riti di morte, ed è stato carino poter condividere lettura facendo le nostre opinioni.

18) Qual è l'editore più letto?

Anche quest'anno stravince Einaudi e Niente di Vero è indubbiamente tra i libri più belli letti quest'anno.

In tutto ho letto libri di 28 editori e sono molto soddisfatta di questa varietà.

19) Quanti libri erano audiolibri?

In questo anno sono stata abbonata alternativamente in base alle varie a promozioni sia a 

20) Buoni propositi letterari?

Mi piacerebbe ripropormi di aggiornare di più il blog o trovare un altro modo per recensire le mie letture, ma sono abbastanza consapevole che non lo farò.

Mi riprometto di leggere i miei canonici 3 libri al mese, di cercare qualche GdL per avere nuovi stimoli nelle letture e mettere mano all'imbarazzante pila di libri non letti della mia libreria.

14 gennaio 2023

MMXXII

Il mio riassunto del 2022 mese per mese, come ogni anno, con la regola di indicare una sola cosa per mese:

E' stato un incubo. Anzi un Incubo. 
Sono stata sommersa dal lavoro e pensavo che non ne sarei mai uscita tutta intera psicologicamente.

Mi sono presa il covid in modo leggero, ma il febbraio di tutti noi (e i mesi a venire) sono stati caratterizzati da una cosa che non pensavamo potesse davvero succedere: una guerra in Europa.
Il 2022 sarà nelle nostre memorie collettive, purtroppo, l'anno della guerra.

Ci sono momenti che lì per lì non ti rendi conto quanto siano preziosi, ma anche una cena improvvisata e un cinemino possono essere meritevoli di essere ricordati.

Le risate e i mille aneddoti di un addio al nubilato in Liguria a camminare!



Un mese complicato.

Sono andata al mio primo concerto al Campovolo.
Non ci ero mai stata ed è stato davvero molto intenso, divertente e lunghissimo!


Tante settimane di fila di ferie sono state una vera pacchia!
Di questa splendida estate mi resta il ricordo del meraviglioso e caldissimo concerto dei Pinguini con cui sono iniziate le mie vacanze

e una decina di giorni in Francia tra la costa basca e Bordeaux: dieci giorni senza carboidrati ma con tanti bagni nell'Oceano e molto formaggio di capra! Qui il post con l'itinerario e le cose da ricordare.

ombrelloni-in-francia


Mi è spiaciuto tanto lasciare le colleghe con cui ho lavorato per tutto l'anno scolastico. 
E' bello trovare persone con cu finito il proprio orario si ha ancora voglia di andare a fare una camminata!
ritornato-frazione-corio


Il vero capodanno. 
Sono tornata a fare la bidella, ad andare a lavorare a piedi... e a me piace tantissimo fare la bidella!

Mi sono finalmente decisa a cambiare occhiali... e sono molto soddisfatta del risultato!
decorazioni-facili-halloween

Novembre:
Quanto mi manca la mia amica che un mese e mezzo fa è partita per l'Australia! 

Fare la zia mi piace da impazzire e quindi di questo mese porto con me la prima volta che il mio nipotino ha dormito a casa mia e ci siamo divertiti un mondo!


Visto come vanno le cose negli ultimi anni, credo che abbiamo tutti bisogno di questa cosa qui:



02 gennaio 2023

Dicembre 22

Dicembre è un mese sempre ricco di tante piccole cose che profumano di famiglia e amicizia.

Dicembre è un mese che amo :)

valperga-canavese-campanile



Libri:

Ho abbandonato un libro, cosa che non faccio quasi mai. La città della gioia è un bel libro, scritto in modo anche scorrevole ma, semplicemente, mi faceva stare troppo male. E alla fine dopo mille sfighe, a metà libro, ho deciso che per me era troppo.



romanzo-familiare-norvegia

Una famiglia moderna --> due sorelle e un fratello, tutti quanti adulti, si trovano ad affrontare il divorzio dei loro genitori settantenni.

Siamo in Norvegia ed è un libro sui rapporti familiari, sui non detti, sulla percezione differente delle stesse realtà. E anche sul bene che lega le famiglie. 

E' un libro che chi ha fratelli o sorelle apprezzerà ancora di più perché si ritroverà in certe dinamiche.





Lorna-mott-torna-a-casa

Lorna Mott torna a casa --> Lorna è una donna di San Francisco che dopo vent'anni di matrimonio con un francese decide di tornare a casa, dove risiedono anche i suoi figli ormai adulti.

Una bella storia familiare sull'identità, sui posti che pensiamo di conoscere e che troviamo cambiati, così come alle volte capita alle persone.








A neve ferma --> un romanzo rosa ambientato in una pasticceria torinese, dove Emma, la protagonista, deve riuscire a vincere un talent per pasticceri per riuscire a salvare lo storico locale in cui lavora.

E' un romanzo molto leggero, ma senza niente di davvero particolare.

Della stessa autrice, Stefania Bertola, mi è piaciuto molto di più Le cure della casa.





baires-libro-fazi

Baires --> un libro autobiografico su un viaggio a Buenos Aires e nella regione molto poco turistica di Entre Rios, nel nord est argentino.

Il pregio è che mette su carta tutto quello che può colpire un italiano che si trova in Argentina. 

Peccato che la storia sia eccessivamente mistica e senza capo né coda. Decisamente sconsigliato.






Audiolibri:


Heidi --> me ne avevano parlato come di un libro che faceva spanciarsi dalle risate.

La storia di una ragazza milanese alle prese con un papà con l'Alzheimer che ne fa di cotte e di crude (tanto da credere che sua figlia sia Heidi) ed un lavoro super stressante nel mondo della tv è estremamente stereotipato in un romanzo rosa che non mi ha detto proprio nulla.

Proverò a leggere "fisicamente" qualcos'altro di quest'autore perché non mi capacito come abbia fatto a conquistare così tanti lettori.





Gironzolii:

Sono stata a vedere uno spettacolo di Filippo Caccamo, che per chi lavora a scuola è davvero un genio perché riesce a cogliere le "follie" del mondo di professori, bidelli e segreterie.

Mi sono divertita tantissimo!



09 dicembre 2022

Novembre 2022

Novembre mese di saluti: una delle mie più care amiche è partita per l'Australia. Saluti fa rima con un'ultima pizza nella nostra pizzeria preferita-l'ultima colazione che poi non riusciamo a vederci-e ci sta ancora un aperitivo due giorni prima della partenza?!?!



Libri:

Ho letto 4 libri: il primo, Le sette sorelle, perché mi sono iscritta alla staffetta letteraria della saga e le staffette letterarie mi piacciono tanto; altri due ambientati a New York perché mi incuriosiscono sempre le proposte di lettura di Daniela de Il bookclubdeilibri che a novembre proponeva di leggere libri ambientati nella Grande Mela e il quarto perché il titolo mi incuriosiva.

Com'è andata? Ecco la mia classifica, partendo da quello che mi è piaciuto di più.

leggere-ebook

Domani a quest'ora --> non amo i viaggi nel tempo, ma questo libro mi è piaciuto davvero tanto nonostante parli di una donna che la sera del suo quarantesimo compleanno si ritrova a viaggiare nel tempo fino al giorno del suo sedicesimo compleanno. 
Fintamente leggero, coinvolgente e divertente. Fa riflettere, se si vuole fermarsi a porsi le domande che si pone la protagonista Alice.







Piovevano uccelli --> Ad inizio '900 la vita nella regione dei Grandi Laghi, nell'Ontario canadese, era difficile e (storia che non conoscevo) si sviluppavano grandi incendi che distruggevano intere cittadine e uccidevano in modo orribile intere famiglie. 
Cercando testimonianze di prima mano su queste storie, una fotografa si imbatte in tre ottantenni che hanno deciso di vivere come mezzi eremiti nei boschi. 
Questa è una riflessione molto intensa sulla possibilità di cambiare la propria vita in qualunque momento della propria esistenza, fino alla fine.



le-sette-sorelle

Le sette sorelle: la storia di Maya --> L'inizio della saga di sei sorelle (ma ci deve essere una settima se la saga si chiama così!) che hanno in comune di essere state adottate da un magnate svizzero ricchissimo e che ha dato loro i nomi delle stelle.
Il padre muore e ha lasciato loro degli indizi per scoprire, se lo vorranno, le loro origini. Maya ha origine brasiliane, che ci portano a scoprire la storia della nascita del Cristo Redentor di Rio de Janeiro. 
Bello, si fa leggere ma 150 pagine in meno potevano alleggerire la storia. Sono comunque curiosa di leggere i prossimi libri.






I newyorkesi --> Cathleen Schine è un'autrice che mi piace molto, ma I newyorkesi questa volta non mi ha pienamente convinta. 
Racconta le vicende di alcuni abitanti di un isolato di Manhattan, come fosse un paesone dove tutti si incrociano, e c'è una storia rosa aleggiante tra padroni di cani e compleanni importanti incombenti. Carino, ma non imperdibile.

Della stessa autrice ho letto:

 


E da novembre è tutto!



08 novembre 2022

Ottobre 2022

Ottobre è il mese del mio compleanno e quest'anno mi è parso di tornare a festeggiare come quando ero in Argentina: una quasi estate. Per quanto piacevole, leggermente inquietante.


Inquietante come lavorare in un asilo il giorno di Halloween...

halloween-decorazioni-facili


LIBRI:

Ultimamente incorro in libri che non mi entusiasmano: escluso il primo libricino che è un gioiellino, gli altri sono state letture tra il "più o meno" e il brutto.

Ad ottobre solo letture nell'emisfero boreale


Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico --> un piccolo gioiellino di Sepulveda per raccontare ai piccini ed ai grandi chi è un buon amico.

Oltre alla Storia della gabbianella e il gatto che le insegnò a volare, ho letto anche Storia di una lumaca che scoprì l'importanza della lentezza: tutti belli, ma questo forse un po' di più.







Il rosmarino non capisce l'inverno --> è il primo libro che leggo di Matteo Bussola e ne ho apprezzato lo stile, anche se questo non è il mio genere. Ho infatti seguito l'invito di Daniela de Il book club dei viaggiatori di leggere racconti ad ottobre. In questo libro ogni capitolo è il racconto che ha protagonista una donna diversa che inizialmente sembrano tutti slegati tra di loro. Poi alla fine fa emozionare.










Autunno --> libro scelto, lo ammetto, per il titolo (ma posso consigliarvi di meglio come lettura autunnale).

Ambientato appena dopo la Brexit, Elisabeth è una trentenne in crisi, proprio come il suo paese. Si reca sempre più spesso all'ospizio a trovare il suo ex vicino di casa ultracentenario, che quando era ragazzina le ha fatto da mentore.

Questo è il primo libro di una tetralogia, ma è stata una lettura molto scialba quindi escludo di leggere i libri successivi.






L'amore al tempo degli scoiattoli --> Ho scelto questo libro per il titolo, lo ammetto. E perché c'era scritto in copertina che era divertente.

Noioso e strano all'infinito, come i due protagonisti californiani che sono in procinto di sposarsi e hanno da fare i conti con le loro piccole turbe e le loro famiglia decisamente turbate.