24 ottobre 2012

Le pietre dei miei viaggi

Monica di Viaggi e Baci si è pensata un bel tema anche questo mese: Le pietre dei miei viaggi. 
Credo che la sua idea originale fosse di portarci in giro per i siti archeologici del mondo, ma questi non sono proprio il mio habitat naturale perché amo maggiormente la storia e l'arte più vicina ai nostri giorni.
Quindi, con un'interpretazione un po' più ampia, ecco quali sono le tre pietre dei miei viaggi dalla più vecchia alla più giovane!

Roma, Piramide di Caio Cestio, aprile 2007
Amo Roma, la adoro. E tutte le volte che ci son tornata ho trovato sempre qualcosa di nuovo da vedere.
Questa foto l'ho scattata durante un intensissimo fine settimana romano appena scese dal treno all'alba, perché Roma è così (sarò estremamente banale): ovunque ti giri ti trovi davanti a qualcosa che merita di chiedersi "e quello cos'è?".
Caio Cestio era un ricco romano con un leggero culto della personalità: infatti volle una piramide come tomba ed ebbe la pretesa che fosse costruita in meno di un anno se no gli eredi non avrebbero visto il becco di un quattrino... La Piramide prova che di gente strana ce n'era già parecchia un paio di millenni fa!

Nelle vicinanze di Sarria, lungo il Cammino di Santiago di Compostela, Mojone, agosto 2008
Lungo il Cammino di Santiago i Pellegrini incrociano spesso delle pietre miliari con indicati i chilometri che li dividono ancora dalla loro meta. A volte incrociarli mi regalava dei grandi sorrisi mentre altre volte mi demoralizzavo pensando a quanti pochi chilometri avessi fatto dall'inizio della giornata e quanti ancora me ne mancassero per vedere un letto.
Questa stele è particolarmente "vissuta" perché indica i 100 km da Santiago, cioè il minimo di chilometri da percorrere a piedi per aver diritto alla Compostela.
Queste pietre non hanno particolare importanza storica in sé (credo), ma il Cammino lungo cui son poste è esso stesso una pietra miliare della storia europea poiché fin dal Medioevo era la via più percorsa dai pellegrini per giungere fino alla tomba dell'apostolo Giacomo.

Sirmione, scultura di Stefano Bombardieri "I don't like a Rolling stone", agosto 2010
Vagando per le magiche viuzze di Sirmione ci siamo imbattute in una scultura di Stefano Bombardieri, uno scultore italiano contemporaneo.
Nella foto non si vede ma c'era un pannello con scritto "I don't like a Rolling Stone"... e in questo caso come dargli torto!!



15 commenti:

Viaggi e Baci ha detto...

Originalissima interpretazione!
L'ultima foto, poi, mi sta facendo ancora ridere ... ;D
Non so se hai visto, ma per la velocità di realizzazione del post e la simpatica interpretazione, su FB ti ho appena consegnato il Premio Obelix ;)

la Cri ha detto...

Quello che hai detto su Roma sarà anche banale, ma è proprio così! ;)

Gua-sta Blog ha detto...

Belle le tue pietre! Io sto ancora cercando di riordinare milioni di foto...

Kylie ha detto...

Concordo con te su Roma. Non so se ci sono pietre per i miei viaggi, di solito prediligo i castelli.

Bacio

Strawberry ha detto...

Bella interpretazione del tema! Quella pietra miliare mi emoziona...:-)

ravanello pallido ha detto...

Nell'ultima foto come fa a stare su la pietra? sembra che possa cascare in ogni momento!!
ps: belle foto

Maruzza ha detto...

di pietre ne ricordo tante durante i miei viaggi,soprattutto la prima...sul torrente che guadavamo durante il camposcuola,pietra su cui sono scivolata a gambe all'aria :D

Adriana Riccomagno ha detto...

Fai sempre un sacco di belle foto quando sei in vacanza!

Pupottina ha detto...

bel post!!!
è bello aver trovato un elemento che accomuna ogni viaggio ed è una bella coincidenza averne una foto ;-)

la vita secondo Vale ha detto...

Brava, hai tolto i sassolini dalla scarpa ;))))))) condivido con te le opinioni su Roma : per me e' la più bella del Mondo!

Palmy ha detto...

Foto originali... la piramide romana la conoscevo, ma la scultura a Sirmione no! Io pubblicherò le mie pietre lunedì...

Soffio ha detto...

le pietre contengono le anime

Serena ha detto...

Me la sono persa? Io a Sirmione quel sasso non l'ho mica visto! :((

Federica ha detto...

@ravanello: questa è una bella domanda :)

@sere: credo fosse un'installazione temporanea!

@tutti: se volete potete partecipare anche voi al viaggio di monica: c'è tempo fino al 10 novembre

Luna - Pizza Fichi e Zighini ha detto...

Cara Federica, grazie di essere passata da me e complimenti per le tue pietre che trovo davvero originali e affascinanti.
Tu pensa: io a roma vado ogni giorno per lavoro eppure tante cose mi scorrono davanti ormai senza che ci faccia neppure caso...un vero peccato, lo so!
Sono affascinata da quella pietra miliare lungo il cammino di santiago, esperienza che mi piacerebbe tanto fare.
ti abbraccio, e ti auguro una bellissima giornata!