04 aprile 2013

Il ballo

Ho comprato questo libro per due motivi: il primo è che mi ricordavo che Strawberry aveva parlato di qualche libro di Irène Némirovsky (di cui, prima che lei ne parlasse, ignoravo l'esistenza) e perché la Newton ha fatto questa collana di libricini a 99 centesimi.
Tra questi 12 libri ho scelto Il ballo ed un altro perché erano scritti molto grandi, mentre ho lasciato Il grande Gatsby al supermercato perché era stato compresso in troppe poche pagine e per leggerlo bisognerebbe cavarsi gli occhi.

Il ballo è un racconto di 80 pagine scritte enormi ambientato nella Parigi degli anni Trenta. Si capisce così in poche pagineche non tutte le signore borghesi che si sono arricchite velocemente son carine, simpatiche, sorridenti e generose come la Molly del
Titanic.
Anzi. La signora Kampf per organizzare il ballo che le permetterà di entrare ufficialmente tra le persone che contano è pronta a passare su tutti e tutto. Solo che prima o poi qualcuno si incavola... e si scopre da chi ha ereditato i suoi geni Amanda Clarke!

A me ha fatto uno strano effetto leggere qualcosa di un'autrice dell'inizio del secolo scorso. Se oggi per me leggere qualcosa scritto da una donna a me contemporanea è assolutamente nella norma, farlo con chi è vissuta un secolo fa... Mi sono sforzata  e non ricordo di aver mai trovato nei libri di letteratura di scuola qualcosa scritto da una donna, se non le sorelle Bronte e la Austen.

Lo consiglio? Beh costa meno di un euro, si legge senza fatica in qualche ora... quindi sì. Certo non è un capolavoro, però incuriosisce quel tanto che basta per voler leggere qualcos'altro di questa autrice: un buon antipasto!

7 commenti:

Silvia ha detto...

Sai che mi hai incuriosita? E poi costa meno di un euro... direi che si può fare!

la Cri ha detto...

Allora incomincio ad apparecchiare.. ;)

Maruzza ha detto...

Letto anche io pochi giorni fa,la penso come te!
ps:fantastico il rif a Revenge :D

Eli ha detto...

Anch'io ho conosciuto l'autrice grazie alla nostra Strawberry. Ancora non ho letto niente di suo però.

Strawberry ha detto...

Pensa che dopo Il ballo io mi sono innamorata di Irene... il suo capolavoro è Suite francese e te lo consiglio caldamente...
leggere qualcosa scritto dalla donne è sempre particolare, se queste donne sono vissute il secolo scorso lo è ancora di più... non è facile riuscire ancora ad immedesimarsi ma se ci si cala nell'atmosfera e nella mente di queste donne allora si scopre un universo in cui siamo racchiuse anche noi...
sarà che il mio animo nostalgico mi fa apprezzare questa scrittura, ma ritengo la Nemirovsky un'autrice meritevole e troppo a lungo dimenticata! Brava Fede! ^^

Kylie ha detto...

Certo il costo ha il suo fascino. Vedrò di approfondire.

Baci e buon venerdì!

Sara Pugliese ha detto...

io invece della stessa collana ho preso quello dell' Austen.