08 settembre 2013

che dire?

Che dire di queste ultime due settimane di corso?
Che son stanca? Che son stufa? che non mi piace la disorganizzazione e l'incertezza?

Che ci son cose che non riesco a capire?
Che certi comportamenti per me son inconcepibili?

Che poi ci son anche cose belle, piacevoli, divertenti?
Che forse ora vedo il bicchiere mezzo vuoto ma poi non è proprio così?

Forse basterebbe dire che ne ho già abbastanza le palle piene e non vedo l'ora che finisca, in un modo o nell'altro!

Voglio andare a casa
la casa dov'è?

9 commenti:

Audrey Borderline ha detto...

Ciao,
spero che finisca presto questo tuo corso, perchè anche se il bicchiere non è mezzo vuoto, ma lo vedi solo tu cosi, se non ti piace e sei sofferente è normale che diventi sempre più intollerante e vuoi tornare a casa...la casa dove si può stare in pace (come dice la canzone) ;)
buona domenica

Katiu R. ha detto...

La casa pero' a volte e' dentro noi stessi, e basta cercarla bene li'...

Silvia ha detto...

Dai, fatti forza e tira avanti che tutto prima o poi finisc. E quando avrai finito avrai sicuramente qualcosa in più (nel bene e nel male) di quando hai iniziato. Tutto fa esperienza!

Maruzza ha detto...

A questo punto resisti dai...poi a mente fredda fai un bilancio serio dell'esperienza.Ora sei troppo coinvolta,dopo vedrai bene il rapporto esperienza/benefici!

Carlo De Petris ha detto...

E cerca di riempirlo questo bicchiere!

Ci sarà pur qualcosa di positivo su cui concentrarsi, spero!

Chiara ha detto...

Ottimismo, ci vuole ottimismo!

Strawberry ha detto...

Forza e coraggio Fede, resisti e poi a mente fredda farai il bilancio di ciò che hai vissuto... consapevole di avere un bagaglio un po' più pensante e se non altro qualcosa di cui raccontare (anche se spero ti porti ben altro!)

Sara ha detto...

Federica vedrai che poi ti sarà utile.

Lunga ha detto...

oh mi dispiace! parliamo sempre di cagate e mai di come vanno le cose serie.... speriamo che alla fine qualcosa di positivo ci sia... magari lo vedrai a lungo termine, non si sa mai!