19 settembre 2014

La Difunta Correa

Tornando dal Valle de La Luna, ci siamo fermati un po' prima di San Juan al santuario de la Difunta Correa. Ora, io non ne avevo mai sentito parlare ma qualsiasi argentino, o per lo meno nella regione del Cuyo, sa chi è.

Per prima cosa la Difunta Correa non è una santa, anche se ha un santuario. E' una figura mitica dell'Argentina di metà '800, quando c'era un bel po' di fermento da queste parti e gli eserciti di indipendenza avevano un gran lavoro da fare. Il marito della Difunta Correa era stato costretto ad arruolarsi e lei era partita con l'esercito per star vicino a suo marito e portava l'acqua ai soldati. Ricordatevi che questa è una zona desertica e la Difunta, un giorno, era rimasta indietro e, poveretta, era morta di sete. Con sè aveva il suo bambino in fasce che invece fu ritrovato vivo perché si era attaccato al seno della madre, da cui anche dopo giorni continuava ad uscire il latte.

La Difunta Correa è la protettrice di tutti coloro che percorrono le strade, in particolare i camionisti, Molti su quella strada sostengono di aver dato un passaggio ad una donna con un bebè in braccio e che poi sia inspiegabilmente scomparsa.
diffunta-correa-targhe

Anche chi ha trovato casa, ovvero un riparo, ringrazia la Difunta per la sua intercessione: l'intera collinetta di fronte al santuario è coperta da casette che riportano i nomi dei devoti.
devozione-diffunta-correa

La devozione per la Difunta si manifesta anche appendendo alla propria auto un cordino rosso o lasciando accanto ad uno dei tanti piloni che si trovano per strada una bottiglia di acqua. Impressionante la quantità che si trovava vicino al Santuario.

14 commenti:

UIFPW08 ha detto...

Momenti ed espressioni di grande fede.
Un abbraccio
Maurizio

MikiMoz ha detto...

Questa è vera fede.
Amo queste espressioni antropologico/religiose.

Moz-

Katiu R. ha detto...

Queste manifestazioni di fede "vera" mi colpiscono sempre un sacco!

Audrey Borderline ha detto...

che bello!!!l'ultima foto è davvero rappresentativa
buon week end

Claudia ha detto...

E' tipo la llorona o qualcosa di diverso?

Silvia ha detto...

E' una storia bellissima. Adesso però ti dico una delle mie: quando ho visto l'anteprima del post su Facebook ho pensato che fosse una figura mitica di una donna morta mentre correva o roba del genere! Va beh, ho detto la mia cagata del giorno... Buon weekend!

Federica ha detto...

@silvia: prima di leggere su wikipedia le informazioni lo avevo capito pure io!

@claudia: la llorona credo sia più una leggenda mentre la difunta correa è davvero esistita. La differenza principale però è che viene venerata come una santa. Un paragone si potrebbe fare con il Gauchito Gill, che era una specie di robin hood

La Folle ha detto...

Non conoscevo questa storia!

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Non conoscevo l'esistenza di questo santuario.
Saluti a presto

Sara ha detto...

una forma devozionale toccante!

Maruzza ha detto...

Questa proprio non la sapevo...interessante!

Patalice ha detto...

...la religione si esplica in differenti maniere, questo tipo di esternazione è veritiera al massimo

cri ha detto...

Mi piace vedere questa devozione, le bottiglie di plastica sono molto belle . La tua esperienza si sta rivelando fonte di nuovo sapere per me, ancora brava! Ciao Cristina.

Hilly ha detto...

Mi piace un sacco respirare un pò di di culture diverse!