03 gennaio 2015

Mafalda è argentina

Mafalda è argentina, sarebbe di Mendoza per l'esattezza. Ma a Mendoza Quino, il suo creatore, se lo son sempre filati poco e non fanno nulla per promuovere questo loro concittadino illustre, Mendoza è una città molto turistica, dove i negozi di souvenir non mancano ma non son mai riuscita a trovare una calamita di Mafalda! Da qualche anno si son decisi a dedicare a Mafalda un monumento dentro il grandissimo parco di Mendoza... e gli stessi mendozini ridono su quanto sforzo sia stato fatto per fare questo lavorone!

mafalda-mendoza
E' un cubo bianco con disegnato sopra Mafalda. Piccolo.  Quasi nemmeno lo vedi se non lo stai cercando.

A Buenos Aires invece ne sono più orgogliosi di Mafalda. O forse hanno capito che ai turisti Mafalda piace, e ci hanno pure dedicato una piazza. Che è tra le cose saltate a causa del maltempo, ma che recupererò quando ripasserò da Buenos Aires.

La pioggia non mi ha però impedito di infilarmi alla ricerca di una mostra temporanea dedicata ai 50 anni di Mafalda. Peccato che il posto fosse dentro un parco fangoso, io fossi senza ombrello, avessi i piedi zuppi, avessi fame e la mostra era decisamente piccola. Nonostante questo son rimasta soddisfatta e, quindi, potete dedurne che era davvero ben curata.






7 commenti:

MikiMoz ha detto...

Nessuno è profeta in patria, fanno bene a sfruttarla altrove: significa che lì a Mendoza non lo meritano.

Moz-

Strawberry ha detto...

Che tristezza sapere che a Mendoza non si filano di striscio la mitica Mafalda!! Al di là delle ragioni di profitto, a Mafalda e Quino andrebbe fatta una statua a prescindere!!! :-)

Princesse P ha detto...

No, beh. Bello il monumento. Chissà che consumo di capitali, nel realizzarlo.:P

Andrea Pizzato ha detto...

non sapevo fosse argentina! già nessuno è profeta in patria, povera mafalda :((

Silvia ha detto...

Sai che Mafalda è la seconda cosa che associo all'Argentina dopo il tango? Proprio bello il monumento che le hanno dedicato...

Ail Finn ha detto...

Che peccato sia tanto sottovalutata, considerando tutte le lingue in cui è stata tradotta e quanto viene apprezzata nel mondo...

roberta ha detto...

MikiMoz ha totalmente ragione! sciocchi a Mendoza!! bravi a Buenos Aires!