10 novembre 2017

Saghe famigliari: 5 storie in giro per il mondo


Io adoro le storie di famiglie e così quando con Claudia abbiamo deciso che in questo mese di novembre avremmo concentrato la nostra attenzione su questo tipo di romanzi mi sono brillati gli occhi.

Ecco quelle che secondo me sono le migliori saghe familiari che io abbia letto: su 5, 2 sono libri che vorrei rileggere e 3 sono autori che da tempo mi riprometto di approfondire! Sarà mica un caso?

La casa degli spiriti  di Isabelle Allende ripercorre le vicende di una famiglia cilena in 50 anni di storia e di 50 anni di storia del suo paese. Ho letto questo libro tanti anni fa e faccio fatica a ricordare trama ed intrecci, ma ricordo la grande passione che si respirava tra le sue pagine. L'ho letto quando nemmeno sognavo di poter andare a visitare il Cile: forse sarebbe ora di rileggerlo a visita avvenuta! Ne hanno tratto un film bruttino con un bel Banderas.

PURITY
Purity di Franzen è un librone splendido: mi era piaciuto così tanto da meritarsi la medaglia d'oro tra le letture 2016. Purity, detta Pip, è una studentessa americana che non sa chi sia il suo vero padre perché la madre si rifiuta di svelarle la sua identità. Sarà un viaggio che la porterà ad abbandonare la sua vita negli Stati Uniti ed arrivare in Bolivia a farle capire qual è il suo posto nel mondo e non sarà un'avventura facile!

Comprato quasi per necessità - non riuscivo a rimetterlo nello scaffale dopo aver letto le prime pagine - dalla 300 in poi non sono riuscita a fermarmi. Franzen è un maestro nell'uso della focalizzazione, ogni capitolo mostra un punto di vista diverso. Passa da una narrazione onnisciente a una focalizzazione interna con flussi di coscienza e discorso indiretto libero. Interessante la struttura, ogni capitolo è come se fosse una micro-unità dove l'azione parte in medias res con un iniziale senso di smarrimento per ricomporre piano piano i tasselli mancanti fino ai colpi di scena finali che si ricollegano ai capitoli precedenti. Tantissimi i salti temporali. Mi ha lasciata un po' perplessa il finale, ma: molto bello! *** «Per avere un'identità, devi credere che esistano anche altre identità. Devi sentirti vicino agli altri. E come si crea questa vicinanza? Condividendo segreti.» #reading #readinglist #dilloconunlibro #libro #libri #letteratura #litterature #lettura #consiglidilettura #bookaddiction #bookaday #bookalcoholic #franzen #purity #einaudi #libribelli #goodreads #goodread #digitalculture #culture #wow #readers #instaread #instabook #instaday #sunday #instamood
Un post condiviso da Francesca Carabini (@maybenotinwords_) in data:

LA SORELLA CATTIVA
La sorella cattiva della Ovalde racconta la vicenda di una ragazza, la sorella cattiva, che scappa dal paesello canadese in cui è nata e dalla sua famiglia di matti per diventare una donna libera in California. E' una riflessione profonda su che cosa siano i legami familiari e il vero senso della libertà.
Un post condiviso da Le PancheRosse della Marcopolo (@lepancherosse.dellamarcopolo) in data:

AGNES BROWNE
I marmocchi di Agnes è uno dei 4 libri della saga di O'Carroll. L'ho comprato a caso in una bancarella senza sapere che esistessero altri capitoli della storia di Agnes, una mamma di Dublino, molto lontana dall'essere perfetta, che si ritrova a fare da mamma e papà a sei figli maschi e una bambina. Non sono riuscita a trovare subito gli altri 3 romanzi e ho lasciato incompiuta la lettura della saga, ma ora che ci penso farò al più presto una corsa in biblioteca! Non fate come me e iniziate a leggerli dal primo... e non perdete il ritmo!



VENUTO AL MONDO
Venuto al mondo è il capolavoro di Margaret Mazzantini. Le famiglie nascono e crescono in modi strani e sicuramente la famiglia di Pietro ha dei trascorsi molto particolari. Questo libro è di una tenerezza ed amore incredibile! Piacerà a chi si interessa della storia recente dei Balcani e ha a cuore i temi legati alla maternità. Anche il film, stranamente, merita un 10 e lode come il libro!



Buongiorno! 💕 Consiglio di oggi: Venuto al mondo di Margaret Mazzantini. Questo romanzo mi ha completamente spiazzata, ha superato ogni aspettativa e l'ho letteralmente divorato. È una storia commovente e terribile, il libro all'inizio sembra non partire e si fa un po' fatica, ma poi senza accorgertene ti ritrovi immerso in una storia coinvolgente. Lo stile della Mazzantini è inconfondibile, crudo e schietto, e nonostante i temi trattati la storia è scorrevole, ricca di colpi di scena inaspettati. Un libro che parla di guerra e di amore, di vita e di morte. Da leggere sicuramente, uno dei migliori della Mazzantini insieme a Non ti muovere. #venutoalmondo #margaretmazzantini #lettura #books #bookstagram #recensione #consiglidilettura #romanzo #libridaleggere #libriconsigliati #autumn #reading #readingram #libri #instabook #mondadori #bookoftheday #bookaddict #booklover #lovebooks #leggeresempre #librisulibri #libribelli #bookish
Un post condiviso da MrsGwyn_books (@mrsgwyn_books) in data:

2 commenti:

Trasparelena ha detto...

quello della Mazzantini ce l'ho. L'ho (ehm) vinto alla pesca di beneficenza della mia parrocchia... lo leggerò, ancora non l 'ho fatto perchè le precedenti esperienze con questa autrice non mi hanno esaltata...

La casa degli Spiriti è molto bello, ma ricordo che mi era sembrato un po' una copia di "cent'anni di solitudine" di Marquez che ti consiglio assolutamente!!

la Saga Dublinese pure mi attira molto, me la segno
grazie!

Federica ha detto...

@trasparelena: io della mazzantini ho letto libri bellissimi e libri orribili. mai vie di mezzo!

Cent'anni di solitudine non mi decido mai ad iniziarlo, ma prima o poi...