27 maggio 2008

Pensieri umidi

Ormai sono rassegnata a questo tempaccio, mentre a quanto pare in tutto il resto dello stivale si sta sotto il sole. o almeno così mi ha informato il Leggo appena arrivata a Torino, cosa che non ti mette proprio di buon umore: sapere che pure voi amici blogger stavate ammuffendo mi faceva un po' forza, invece stamattina ho realizzato che al bagnato eravamo rimaste solo più io e Teddy.

Semplicemente un'immagine per sorridere sotto la pioggia, o meglio subito dopo: una lumachina!
Io adoro le lumachine, mi ricordano quando ero piccola e al mercato la pescivendola ne regalava sempre una a me e una mia sorella. e noi tornavamo a casa con la nostra lumachina bavosa in mano tutte felici. E quindi dopo un super acquazzone tipo piogge equatoriali me ne son uscita in giardino e son andata a cercare le chioccioline. e ne ho trovate tante, dentro il coso del compost di mio papà e ben 15 sul manico di una scopa dimenticata dalla nonna vicino all'edera. mi son fermata a guardarle, ne ho presa qualcuna in mano per spostarla dal rischio splash, ne ho messa una in mano. come facevo una volta.

Forse il segreto della felicità sta lì: nella calma di una lumachina che guarda il mondo dalle sue antenne e si fida a uscir dalla sua casetta per camminare su una mano che ancora non conosce.


15 commenti:

La Lunga ha detto...

bel post... e che bella metafora della vita!
ps:qui non piove più ma fa un umido schifoso... era quasi quasi meglio prima!

L'Assassino ha detto...

Non può piovere per sempre.

lindöz ha detto...

Ma beata te! Da noi con la pioggia saltano fuori solo i nerch (parola dialettale che in italiano penso si dica lumaconi, quelle grosse lumache marroni senza casetta), e ovviamente sugli scalini che così se te li fai di corsa e ne becchi uno ti fai anche un bel ruzzolone.

DUBBAFETTA ha detto...

è una stupenda immagina quella che hai descritto della lumachina :-)

Angie ha detto...

Che tenero Post..adoro le Lumachine!
Grazie per il passaggio da noi!
Quì si muore per l'afa...sigh!
:-)

Teddymorsicchio ha detto...

ciao! eh sì siamo proprio al bagnato qui! sigh,Patty

trinity ha detto...

Ciao, qui non piove. Magari piovesse un pò... ci sono 32 gradi e studiare con questo caldo è una tortura

digito ergo sum ha detto...

ma guarda te, con una nuvola e una lumaca, che bel post è venuto fuori. se non è magia questa...

Suysan ha detto...

dovremmo provare in tanti la tua filosofia della lumachina ...forse la felicità è proprio quella

Caterina ha detto...

Consolati, è vero che il caldo ha i suoi pregi, ma così tanto caldo così tutto insieme è l'inferno...

Ninf ha detto...

anch'io adoro le lumachine...
belle loro! Le osservavo l'altro giorno tornando a casa... e ho proprio pensato all'infanzia! ^_^
qui a Verona stamattina pioveva... ora nuvolo...e in più c'è afa e caldo da tre giorni...il massimo proprio...che gioia!
uff!

piccola curiosità...
a Belluno, i nerch di cui parla Lindoz li chiamano slacanch... sono proprio schifosi!
ma se ci spargi il sale sopra.....

S E R E N A ha detto...

Che bella l'immagine che trasmetti...un'immagine nei ricordi passati che ritrovi anche nel presente...è vero, le lumachine stanno lì, teneramente ad osservare il mondo...un mondo che forse corre troppo veloce per loro...ma ci sono e fanno parte di quel mondo, seppur piccole ed indifese...

Pino Amoruso ha detto...

Complimenti gran bel post...
A presto ;-)

luce ha detto...

Io ho il terrore orrore delle lumache non so perchè ma mi fanno un'impressione immensa e riesco a toccarle solo con i guanti ed uno sforzo enorme.

Sergio ha detto...

Ad essere sincero le lumache mi fanno un pò impressione, forse perchè sono viscide..ma mi ha colpito tanto la tua ultima frase..che poesia!