04 settembre 2008

Fichi



Ieri mi son concessa un piccolo peccato di gola.
che falsa che sono! detta così sembra un'eccezione: in realtà io non mi so proprio tenere! poi dopo una settimana a pochi metri dalla dispensa, che si fa prima a dire nella dispensa e a pochi centimetri dalla Nutella e non solo, l'eccezione è proprio la regola.
ma ieri non era solo un peccato di gola, qualcosa di più. Perché di fichi ne ho mangiati solo 3, o forse 4... boh! va beh, però i fichi me li son mangiati direttamente sotto l'albero. che si sa che hanno tutto un altro sapore! sembra strano ma la frutta e la verdura mangiata dove la cogli ha tutto un altro sapore rispetto a 10 minuti dopo a tavola. i pomodori sanno di sole, le ciliegie son più dolci e i fichi son mille volte più buoni!
ed è questo che adoro della vita in campagna e per cui non ho la minima intenzione di smettere di fare la pendolare. Il verde dei prati, le montagne innevate che ti accolgono da lontano quanto torni a casa. e l'aria.
ora ditemi pure che son fissata ma quando non vado a Torino per tante settimane, come ora, quando scendo dal pullman l'aria è diversa: puzza!
salvatemi!!!!!!!!!!! non ho voglia di ricominciare...

12 commenti:

Grissino ha detto...

Vero, anche io lo notavo coi mirtilli mangiati direttamente dalla pianta. Comunque per forza che a Torino l'aria puzza! E' inquinata come Milano e ci sono le polveri sottili alle stelle. Qui l'aria non é cosí salvo magari pochissimi giorni all'anno in inverno.

mina ha detto...

Hai ragione, le ciliege mangiate direttamente sotto l' albero hanno tutto un' altro sapore. anche io facevo la pendolare e ogni mattina svegliarsi con il cinguettio degli uccellini anzichè i clacson delle auto era una bella conquista!

Caterina ha detto...

sante parole! il fico sotto casa mia è stracolmo! anche a me sta fatica star lontano da casa, ma non posso fare la pendolare, sarebbe troppo faticoso...

Tony Pannone ha detto...

Mangiare frutta direttamente dagli alberi per è diventato come trovare un amico vero.... ;-)

La Lunga ha detto...

io in questi giorni di fichi ne ho fatte diverse scorpacciate! buooooni!

Piermatteo ha detto...

Anch'io ne ho 2 piante sotto casa... sapessi che scorpacciate!!!

AndreA ha detto...

La frutta è come noi umani, più ci allontaniamo dalla nostra "pianta" e diventiamo "grandi", meno siamo "buoni"!!


Per salvarti da quell'aria ... vieni qui in Sardegna!! :-)))

Un abbraccio, buona notte!! :-)

lindöz ha detto...

Beh, a chi non piacciono i fichi?? Mmmmmh, da mordere... eheheh ;-)

digito ergo sum ha detto...

la campagna... che bella cosa. dovremmo goderne tutti di più, piuttosto che lasciarci a vegetare nel parco cittadino o portare i nostri figli al supermercato. bel post, mi hai fatto venire voglia di frutta fresca direttamente dalla pianta... ora che ci penso, a Lugano... oddio....oddio.... noooooo

Clelia ha detto...

Sono un amante della città ma quando mangio le pesche del mio albero è tutta un'altra storia!

aNCHE IO ADORO LA NUTELLA! Viva Dio che mangi!Ho fatto un post sulle anoressiche alcune di loro si nutrono di aria!!!!

Un bacione... a proposito il tuo post è Fighissimo :)

Clelia

luce ha detto...

Concordo la frutta mangiata sotto l'albero è estasiante, io ho un pesco totale 7 pesche, un ciliegio totale 6 ciliege, un albicocco totale 0 albicocche, accontentiamoci sperando che l'anno prossimo vada meglio e rubando quelle dei miei genitori nel giardino vicino

Simo ha detto...

Concordo pienamente con la frutta in generale, anche se dei fichi non vado pazza...e nemmeno dei cachi...va be, ma quelli non erano menzionati...:D