13 febbraio 2011

Ciaspolando

Ieri sera per la prima volta in vita mia mi son messa delle ciaspole ai piedi.
E dopo un paio di anni sono tornata in montagna d'inverno.

In realtà la montagna è a un'oretta di macchina da casa mia, ma un po' la pigrizia un po' il terrore di dover fare i tornanti non ci vado quasi mai.

Comunque, ieri sera a Ceresole organizzavano una ciaspolata notturna per San Valentino: quindi mi son trovata a fare da candelabro in mezzo a ben quattro coppie, due di amici e due di sconosciuti.
Ma nonostante questo mi son divertita parecchio, passato il primo momento di insicurezza con ste cose nei piedi. Il percorso non era difficile e c'era una luna quasi piena che illuminava e non c'era quasi bisogno di usare la pila. La guida ci ha fatto notare le orme sulla neve delle lepri, ci ha mostrato la costellazione di Orione, i "bunker" in cui si nascondevano i partigiani durante la guerra, ci ha raccontato la leggenda delle stelle alpine e letto una poesia di Saffo tra la neve sotto le stelle e la luna.

e dopo questo momento di poesia siamo scesi e all'una siamo andati a mangiarci una bella pizza: non so se era davvero buonissima o era la fame... ma è stata la pizza con le patatine più buona che mi ricordi di aver mangiato negli ultimi tempi!!!



Simile a un Dio mi sembra quell'uomo
che siede davanti a te, e da vicino
ti ascolta mentre tu parli
con dolcezza
e con incanto sorridi. E questo
fa sobbalzare il mio cuore nel petto.
Se appena ti vedo, sùbito non posso
più parlare:
la lingua si spezza: un fuoco
leggero sotto la pelle mi corre:
nulla vedo con gli occhi e le orecchie
mi rombano:
un sudore freddo mi pervade: un tremore
tutta mi scuote: sono più verde
dell'erba; e poco lontana mi sento
dall'essere morta.
Ma tutto si può sopportare...
[Saffo]

12 commenti:

Laura ha detto...

Io e la montagna...siamo inversamente proporzionali...per pigrizia...ma anch'io quando vado poi...mi ritrovo immersa nel paesaggio bellissimo! Le ciaspole non le ho mai provate...già i miei piedi sono due ciaspole disastrose...hihihi. Comunque...bellissima la foto con la neve a forma di cuore...e la poesia di Saffo. Chissà che bello.

Lunga ha detto...

Foto non ne hai fatte?

IlFioreDelMale ha detto...

Quanto bella e ricca è la tua vita :)
Ogni giorno con nuove esperienze e nuove avventure, mi rallegra sempre leggerti **
E mi consola sapere di non essere l'unica a dover fare da reggimoccolo a tutte le coppiette che mi circondano, e che mi fanno sentire un po' come la Saffo della poesia che hai riportato.
"Ma tutto si può sopportare..."
Un abbraccio caldissimo
IlFioreDelMale

Vittoria A. ha detto...

Amo la montagna, le stelle alpine e gli eventi a cui hai partecipato. Inoltre questa poesia e' bellissima, non la conoscevo ma va volare :)

Federica ha detto...

@lunga: l'avevo portata dietro, ma poi è finita in fondo allo zaino e non mi son più ricordata di tirarla fuori! :)
preciso che la foto l'ho trovata da google immagini

sylvia-66 ha detto...

Uh, che bel post! E che bella esperienza: poesia di Saffo sotto le stelle, in mezzo alla neve... Poco importa quanti fossero i presenti, e chi fossero, e quali rapporti ci fossero tra loro, e con te. A te è piaciuta, e questo è ciò che conta.
Tornerò a curiosare nel tuo blog. A presto!

Igor ha detto...

che bella iniziativa! p.s. complimenti per il blog :)

chechi ha detto...

scrivere che dio san valentino è banale, quindi ti faccio semplicemente gli auguri per questa festa che non è solo d'amore carnale ma anche d'amore spirituale, cioè AMICIZIA!

☆..•*SERENA*•..☆ ha detto...

che spettacolo! hai fatto benissimo ad andare...da quanto scrivi dev'essere stato davvero un momento indimenticabile!

ambra ha detto...

cavolo che gran figata!!!

Luigi ha detto...

posso offrirti un thè...con biscotti danesi???

Cecilia ha detto...

Caspita che bello!!! ti invidio! anche qui da noi cmq nevica moltissimo...e io sono in campagna (umbria-orvieto).
Domani posterò le foto nevose! ciao fra.
ps: se ti va di passare x il mio blog,è appena uscita la nuova Rubrica... "La moda nei Secoli" ciaoooooooo