08 dicembre 2011

La pelle che abito

La pelle che abito di Almodovar è un film dalla trama davvero assurda.
A voler vedere il bicchiere mezzo pieno si può dire che almeno sta settimana al cineforum non c'era da addormentarsi!

Però questo film è proprio un punto di interrogativo, un enorme "perchè?".
C'è un chirurgo con pochi scrupoli che, da quando gli è morta bruciata la moglie in seguito ad un'incidente, studia la pelle e c'è un giovane che gli violenta la figlia.
Quando la ragazza si suicida lui lo rapisce, lo tiene prigioniero e lo usa come cavia per i suoi esperimenti.

Credetemi, evitatelo che è tremendo!

10 commenti:

Lunga ha detto...

almodovar non mi ispira per niente!

minerva ha detto...

...
....
Eviterò senz'altro brr

Isabel ha detto...

mmm...mi sa che passo :P

Elio ha detto...

Federica, la storia è molto più complessa, ma capisco che non potevi in poche righe riassumere tutta la trama. In ogni caso, anche se mi piacciono i film di Almodovar, questo qui non andrò a vederlo. Un amichevole abbraccio.

Serena ha detto...

Grazie del consiglio...eviterò!

Pupottina ha detto...

anche la trama sembra assurda...
non l'ho visto...
è comunque un film di almodovar...
è un film con Antonio Banderas che sembra al meglio ... quindi... forse un pensierino provo a farlo anche se mi dici che è tremendo... ahahah

Kylie ha detto...

Grazie per il consiglio!

Un abbraccione

Grissino ha detto...

Almodovar non mi piace per nulla, é tipico suo fare robe di cui non si capisce una cippa. Lui (e nel suo pensiero anche lo spettatore) si devono fare un treno di seghe mentali sugli argomenti da lui scelti... ma rilassati, essú, che uno va al cinema per distrarsi e rilassarsi, che per pensare ai problemi della vita, dal cinema basta uscirne e te li ritrovi tutti davanti.

Ergo: Almodovar, se lo eviti, stai meglio.

cri ha detto...

aiuto....

Simo ha detto...

Oddio, sembra agghiacciante... ho visto il trailer e non mi ispira molto... poi Almodovar non è uno dei miei registi preferiti... se vuoi goderti in pieno Banderas, ti consiglio "Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni" di Woody Allen.