08 dicembre 2015

Le cortesie dei mie viaggi

E' tornato il Senso dei miei viaggi e io son felice come una Pasqua.
Francesca del blog Non chiamatemi turista ha scelto un tema stupendo: le cortesie. Piccoli gesti che non costano granché a chi li fa, che magari nemmeno più se li ricorda e invece rimangano una coccola indelebile nel cuore di chi li riceve.

Toscana, estate 2003
In Toscana il sole tramonta sul mare
Prima vacanza da sola con le amiche, prima sfiga e prima grande cortesia ricevuta. 
Il gestore del campeggio ci aveva detto che il campeggio non era vicinissimo alla stazione, ma facilmente raggiungibile. Quando siamo scese dalla stazione, in mezzo al nulla, abbiam scoperto che il campeggio era in culonia (i francesismi in quella situazione erano banditi!). Una signora a cui avevamo chiesto qualche informazione obbligò il marito a portare noi e i nostri valigioni fino al campeggio e con un sorriso ci disse "Ho una figlia appena più piccola di voi e vorrei che se si trovasse in difficoltà qualcuno potesse darle un piccolo aiuto". Mai più rivista (ovviamente non siamo potute uscire dal campeggio per tutta la vacanza) ma vorrei abbracciarla ancora adesso!


Roma, 2014
roma-sant'agnese
Roma, Piazza Navona
Maruzza mi ha dedicato una mattinata del suo tempo e mi ha fatto da guida nella Capitale. Conoscere una blogger è sempre un piacere, visitare una città con una quasi-autoctona è una bellissima opportunità... ma se la blogger quasi-romana è anche un'architetto la cosa è ancora più interessante!


Santiago-Cile-museo-belle-arti
Interno del Museo Bellas Artes di Santiago del Cile

Ho conosciuto Anna e Maite in un ostello infestato da maleducati in Cile: loro sono due delle tante architette spagnole che vivono a Santiago. Siamo andate a cena insieme e mi hanno detto "se passi da Santiago, chiamaci" e una volta lì loro hanno insistito perché mi fermassi a dormire a casa loro! Non ho una foto con loro, ma la loro gentilezza mi resterà nel cuore!

7 commenti:

Andrea Pizzato ha detto...

Ricordi che rendono unico un viaggio ☺️

Luna Pizzafichiezighini ha detto...

Il passaggio per il campeggio è in assoluto loa mia preferita! Mitica quella signora!!
Baci

Maruzza ha detto...

E' stato bello e divertente passare una mattina per Roma con te e tua sorella! :)

Francesca Cioccoloni ha detto...

Ciao Federica e grazie per questo tuo bel contributo. L'episodio che mi colpisce di più è il primo, forse perché quella frase lì l'hanno detta anche i miei genitori quando hanno avuto la possibilità di dare una mano. Ed è bello sapere che l'istinto materno non si ferma ai propri figli...

Alessandra ha detto...

Ciao! Belli i tuoi episodi! Anche io preferisco il primo, so che i miei figli in giro per il mondo hanno avuto tante volte aiuto da mamme straniere!

sississima ha detto...

gentilissimi ad invitarti a dormire a casa loro, un abbraccio SILVIA

Silvia ha detto...

Bellissimo il tema di questo senso dei miei viaggi! La cortesia più carina è senz'altro la prima. E' bello fare un bel gesto sperando che un giorno se ne riceverà un altro in cambio!