17 aprile 2008

Pane Frattau

Ieri sera sfiga tra le sfighe ha vinto Amici Marco, l'unico che neanche si meritava di esserci al serale.
Prendendo il bello della serata, rimane un'ottima cena tra amiche: io, il Socio, Lerch, J e Valery.
Vi lascio una delle ricette della nostra cena (questa era tipica sarda), cucinata da me e Lerch, semplice, veloce e veramente buona.

INGREDIENTI X 4 PERSONE:

  • Pane Carasau
  • 800gr. Sugo di Pomodoro
  • 60 gr, Pecorino Sardo
  • 4 Uova (facoltative)
  • 1 cipolla (e aglio se vuoi)
  • olio, sale, pepe

Prepara un trito di aglio e cipolla, naturalmente sbucciati, unisci la polpa di pomodoro e 2 cucchiai di olio e.v.o. Aggiusta di sale e metti a cuocere per 30 minuti circa a fuoco moderato.

Metti a scaldare in un'ampia teglia abbondante acqua leggermente salata; senza portarla a ebollizione. Taglia le sfoglie di pane casarau in quattro parti. Immerg il pane per un istante nell'acqua calda ma non troppo, quasi tiepida, e disporlo su un piatto: fa attenzione a non lasciarlo troppo ammollo, giusto qualche secondo, perchè non deve diventare una pappetta.

Aggiungi uno strato di sugo e pecorino, uno strato di pane carasau, uno strato di sugo e pecorino, uno strato di pane carasau e così via per finire con l'uovo in camicia (se vuoi), sopra il quale darete una abbondante strato di salsa e una generosa spolverata di pecorino. Non esagerare con gli strati, al massimo tre.

E buon appetito!!

9 commenti:

aModoMio ha detto...

mi ispira molto la tua ricetta... grazie per il suggerimento

Elena ha detto...

Ehehehh a chi lo dici..anche a me rode la vittoria di marco.. :(((
A me piaceva Pasqualinoooooooooo
E cmq, anche io ho avuto il pretesto, x una cena fra amici...abbiamo visto la tv, qui da me..in 4 facevamo 130 anni, ma insomma!Ehehehehehe, cmq platinette era in splendida forma :D

Ciauuuuuu

Federica ha detto...

@ irene: è buona e soprattutto facile da preparare... se l'abbiamo fatta io e lucia può farlo anche un bambino!

@ elena: a me paicevano paky e roby.. noi però siamo pazze: avevamo preparato un menù con specialità "tipiche" delle regioni dei finalisti... ci siamo divertite troppo... ora vogliamo ripetere l'esperienza per qualcos'altro: ogni scusa è buona!

mistral ha detto...

La tua ricettina non è niente male!!!!! Appetitosa!!!
La vittoria della totale assenza di talento l'avevo prevista fin dagli inizi,ahimè, è la dimostrazione di come senza valer nulla, e ripeto NULLA, si possa andare avanti.
Mi sa che ho sbagliato tutto nella vita, sob sob.
Ciao

titty ha detto...

che fame..!!

Sergio ha detto...

Beh, si sapeva vincesse Marco..ad Amici non si giudica per il talento o l'impegno ma per simpatia..e mettiamo pure che a votare son quasi tutte ragazzine che si tirano i capelli e piangono dalla disperazione quando vedono un Marco..del resto anche l'anno scorso avrebbe meritato Karima di vincere..per essere giusto come programma:
1) il televoto dovrebbe partire dopo le esibizioni e non prima che non ha senso;
2) ci dovrebbe essere anche una giuria di qualità..è o non è un talent-show?
Appetitosa la ricetta ma cos'è il pane carasau? Il pane casereccio?

Federica ha detto...

@ sergio: il pane carasau è un pane tipico sardo, si chiama anche carta musica...è un disco di pasta sottile sottile e croccante, a volte lo mettevano anche in pizzeria con i grissini..
se lo cerchi su google e vedi la foto capisci subito!!

AndreA ha detto...

Conosco questo pane... ;-)

Un abbraccio.... :-)))))

Sergio ha detto...

FEDERICA grazie per la spiegazione..non sono mai stato in Sardegna quindi per me è una novità, kiss