04 novembre 2008

Esplosioni



Oggi si è sfiorata la tragedia. Nella mia borsa azzurra.

Avevo assistito a una cosa del genere alle elementari e mi ricordo il puzzo dolciastro come fosse ora. Nella mia classe c'era un bimbo grassottello che poveretto all'intervallo aveva lo yogurt. non ricordo se sempre alla fragola ma senz'altro quel giorno era fragola. Gli è esploso nello zaino, forse dopo che l'aveva sbattacchiata un po'. Ricordo ancora la puzza che arrivava in corridoio nonostante la maestra avesse spalancato tutte le finestre.
Oggi pure a me è esploso lo yogurt, alla fragola!
ma meno male che ho una sorella intelligente che mi ha insegnato che le cose si mettono nei sacchetti, perché non si sa mai cosa può succedere.
Due anni fa siamo andate in trasferta a vedere il curling alle universiadi con quel Giuda di Lerch e la sorella fustigante. Arrivate a Pinerolo davanti alla palazzetta ci piazziamo su una panchina pronte a scrofanare tutto quello che ci eravamo preparate da casa. Ingenuamente apro trulla trulla lo zaino e il Socio inorridisce:
ma non ci posso credere... tu dimmi come ti è venuto in mente di mettere i succhi così nello zaino?
ma tu ci pensi se il succo scoppiava?!
ma in terza elementare la mamma l'ha spiegato a me, a te perché no?
ma tu ridi perché sei cretina e non ti rendi conto di quello che poteva succedere!
E Lerch il Giuda invece di dire va bhe non è esploso tutto è bene quel che finisce bene, cosa fa? "eh ma Fede anche tu... effettivamente... mettere i succhi così senza sacchetto!"
Bene quel giorno (e i mesi a seguire in cui mi è stata rimproverata la cosa, e quando dico mesi non lo dico come modo di dire) le ho un po' odiate, ma oggi vi ringrazio amiche mie. perché se oggi sono tornata sana e salva a casa, con i miei libri incolumi, è grazie a loro che mi hanno insegnato sul campo le nozioni di prima sicurezza.
Grazie Socio e Lerch.

17 commenti:

mina ha detto...

brava fede, ma soprattutto brave le tue amiche!

Lucia ha detto...

ma che ridere quel giorno, me lo ricordo come fosse ieri! Non smettevo di ridere! Però confesso che da un pò di tempo a questa parte il succo per esempio lo sbatto nella borsa così..mai fatto in 4 anni di università, adesso ho iniziato a farlo cacchio..devo stare attenta..ma tante cose che in 4 anni non facevo adesso le faccio: tipo lascio la bottiglia d'acqua mezza piena per terra vicino alla sedia di lezione, la dimentico lì, ma che spreco e che idiota,mai l'avevo fatto! me ne ricordo quando ormai sono lontana, tipo al treno o nell'ennesima sede in cui mi devo spostare per la successiva lezione..

Federica ha detto...

lerch stai diventando anziana... ora lo dico subito al socio che non metti i succhi nel sacchetto, così non sei poi più la sua preferita... tiè!

Grissino ha detto...

Ma proprio espoloso o semplicemente rotto il coperchio? :-P

Katiu ha detto...

hihihih che ridere!
A me una volta invece si è sciolta la barretta di cioccolato nello zaino .. na' schifezza, tutti i libri e i quaderni impiastricciati di cioccolata ..
Da allora anche io metto tutto nei sacchettini ^__^

L'esperienza insegna!

Lady Cocca ha detto...

già è odioso quando si apre la bottiglietta di acqua.. figurarsi lo yogurt!! :(

Stefy ha detto...

E che diamine mica lo sapevo che lo yogurt potesse esplodere, alla mia amica si era aperta la spuma per capelli nello zainetto durante l'ora di ragioneria, non ti dico lo schifo, ma lo yogurt lo ignoravo. Buono a sapersi prenderò provvedimenti con le bustine. Grazie del consiglio Fede.

La Lunga ha detto...

oddio ieri mi hai fatto prendere un colpo!

Federica ha detto...

@ grissino: ad A. alle elementari era proprio scoppiato, a me si è solo tagliato il coperchio... forse perchè nel mettere e togliere i libri è finito in fondo alla borsa sotto il peso di un po' di cose :)

@ katiu: mi hai fatto venire in mente che alla gmg a colonia avevo spiaccicato della margarina nello zaino: mi ero dimenticata di averla e avevo usato lo zaino come cuscino... anche lì però casualmente era insacchettata e quindi mi era andata bene!

@ lady cocca: l'acqua mi capita almeno 2 volte l'anno... però ora mi son munita di borraccia: più ecologica, più sana e più sicura!

@ stefy: oddio la spuma per i capelli! chissà che casino, poi quella appiccica!

cinzia ha detto...

Anche io avevo una compagna di scuola suonata, che durante l'ora di lezione dell'ape più velenosa dell'istituto ( la-Perino)non si akorse che qualkosa nel suo pikolo zaino nn andava....
Si sentiva in aula uno strano rumore, tipo shshhzhzhhzhtrttriketeetrakete....
ciascuna di noi cercava di captare il segnale, ed io che per stè cose ci ho oreki (tipo parafanghi), capii subito che il problem proveniva da la dentro.....
nn ti diko ke kasino, si riempì i kapelli di spuma, il banko, un macello..........ma l'ape continuò la sua lezione.......non la fermò nemmeno l'invasione della puzza che ci circondava......

ciau cinzia

alfie ha detto...

io non l'ho mai fatt..ma non mi è mai scoppiato nulla.. vabbeh, sarà fortuna!!!

AndreA ha detto...

Però si sporca il sacchetto... O_O

:-DDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDD

Un abbraccio, a presto!! :-)

Anonimo ha detto...

Ieri sera invece gia era tardi e ho fatto quattro cagate:
1)sono salita sul 55 convinta fosse il 56, ti giuro che ricordo di aver letto 5-6, si vedeva benissimo anche se era notte, c'era scritto 56 diamine! fatto sta che poi dopo piazza castello ha girato invece di andare dritto e tutta impanicata ho chiesto a una che mi fa: ma è il 55! Oddio! non posso perdere il treno delle 8 meno 10, è l'ultimo prima di quelli serali! Scendo di corsa e corro fino a porta susa, avro fatto km ma non volevo perderlo!avevo pure il cappotto per cui ho detto: merda lerch, così zozzi tutto il cappotto di sudore! e vabbè, dovevo perderlo?? no, certo che no..sn arrivata ero paonazza, il killer mi aveva vista, io manco vedevo i binari, figurarsi..

2) mentre ero sul trenino mi accorgo che avevo la coda di cavallo e non lo chignon..merda, nella corsa ho perso un elastico, non chissà che ma era molto comodo..che sfiga..

3) salgo sul trenino rivarolo-valperga finalmente, sto per scendere a valperga, le porte si aprono, perdo sugli scalini uno dei tuoi orecchini argentini, ho fatto appena in tempo prenderlo, le porte si stavano chiudendo!

4)scendo, penso che idf sia lì che doveva venire a prendermi, non cè, sn incz nera, vado davanti ai fiori di lory bagnandomi tutta che non volevo tirar fuori l'ombrello e aspetto, dico, passerà su, capirà che il treno è gia passato..niente!! Allora torno sotto la pioggia alla stazione e lei è lì, salgo e si incazza ancora!

Sintesi: giornata sfigata

ps: no non dirlo al socio..quanto vuoi per chiudere la bocca?

Lucia ha detto...

E' mio il mess di prima! ma credo l'avessi capito..

Pupottina ha detto...

purtroppo sono cose che capitano...

Capovoltami ha detto...

C'è una cosa che mi turba in tutto questo... davvero sei andata a vedere una partita di curling? E dimmi che hai pagato pure... :-)

Federica ha detto...

@ capovoltami: certo! io adoro il curling è troppo divertente!!