09 dicembre 2009

Casalinga impanicata

Bene, cioè male.
Quando il mio relatore mi ha risposto alla mail dicendo che mi avrebbe seguito volentieri dovevo essere molto euforica se mi era sfuggita una piccola postilla: non mi ha detto venga nel mio ufficio oppure mi scriva un'ulteriore mail. no merdolina, mi ha scritto mi telefoni. è passato quasi un mese e io ovviamente non gli ho telefonato. Prima avevo mal di gola veramente che sembravo più un trans di Vespa e mi son detta "non è il caso di telefonargli in sto stato", poi mi è presa la tosse e mi son detta "miseria se mi prende un attacco mentre gli parlo al telefono quello si spaventa, lasciamo stare". Poi ho iniziato a autoinventarmi scuse, a rimandare, a dire "domani lo faccio eh".
so che è stupido, ma mi vergogno. Cosa gli dico? "Buonasera professor P. sono FZ si ricorda di me? quella della tessi eccetera eccetera le avevo mandato una mail lei mi ha detto di chiamarla." e poi cosa gli dico? cosa mi invento? parlare al telefono con qualcuno che conosco poco mi mette ansia.
Però oggi parlando con mia sorella a pranzo mi sono veramente convinta a telefonare.
Io: - dopo finisco di fare la camera che ho tolto tutto dai mobili, ho tolto la polvere passato bene da sotto i letti e devo ancora cambiare le lenzuola.
Fra [basita]: - ma l'altro giorno non hai fatto tutto il bagno con le piastrelle e tutto?
Io: -Embè?se per quello il giorno prima avevo fatto la stessa cosa nel bagno grande!
Fra: - oh merda fede!! devi metterti a scrivere sta tesi, mi stai diventando una casalinga disperata, anzi no più che disperata di quelle frustrate insoddisfatte... esci da questo corpo!!!
Vi prego aiutatemi!! cosa dico a sto uomo domani?!?!?

8 commenti:

Lunga ha detto...

non credo ti consoli ma posso dirti che un'altra cosa in comune che abbiamo è l'odio per il telefono! io la amplio anche alle persone che conosco, è prorpio n mezzo di comunicazione che non mi piacer! anche se devo parlare con uno sconosciuto o uno che mi mette in soggezione preferisco vederlo a 4 occhi!

katiu ha detto...

Puoi sempre dirgli una mezza verità: ovvero che ti sei ammalata e stavi talmente male che non riuscivi a far nulla, e che telefonargli sarebbe stato inutile visto che non saresti riuscita a parlare ;)
D'altronde, è periodo di influenze no?!? ^__^

«°*°♥*SERENA*♥°*°» ha detto...

Quante volte devo chiamare qualcuno e trovo tutte le scuse del mondo! Proprio come te!! Incredibili quanto siamo simili caratterialmente!! Come consiglio proprio non saprei, la cosa giusta da fare secondo me è sempre dire la verità...dì al prof che sei stata influenzata e stop...la buona fede premia sempre!

Princesse ha detto...

Io ti capisco... probabilmente avrei fatto la stessa identica cosa!

minerva ha detto...

hei, ma il concerto della Pausini com'è andata?
kissminerva

Franz ha detto...

La tesi è una gran sofferenza, io andavo periodicamente dal mio prof, nel suo mega studio di avvocati... una vergogna che non immagini!
Fatti coraggio e risolvi la faccenda, stavi male e non hai potuto chiamarlo prima.
In bocca al lupo!

P.S. bellissimo il nuovo stile natalizio, quasi non riconoscevo il blog!

Federica ha detto...

@ minerva: è stato bellissimo, appena ho un attimo racconto tutto!

@ franza: fraaaaaaaaaaaaaanz!! che bello sentirti... ma il vostro blog dice che non è più accessibile... avete messo una password o l'avete proprio chiuso?

Dany ha detto...

In primis ciao Fede e complimenti x l'impostazione del blog molto natalizia!E poi volevo dirti ke anke se nn ho ancora avuto modo di scrivere qlc o di riuscire a commentare seguo sempre il tuo blog e cm sempre trovo i post molto interessanti e ironici...mi strappi sempre un sorriso cara!x sto post ti dico ke a volte fare lavori manuali distrae da una decisione importante e ci mpermette di prendere tempo x le decisioni più dure...dovresti chiamarlo e preparare la tesi...poi il tuo essere casalinga magari è volgia di diventare moglie e mamma!ihiihihihihvedi tu!un abbraccio Dany
P.S.Auguri di buon Natale e felice anno nuovo se nn dovessi più riuscire a collegarmi Dany