25 novembre 2010

Cosa voglio di più

Voto positivo per Favino e per Troiano che è sempre bravissimo, voto superlativo per Alba Rohrwacher (l'attrice de La solitudine dei numeri primi).

Ma parliamo di Cosa voglio di più. Per la trama cliccatte sul titolo, per il mio giudizio basta continuare a leggere, ma se per caso voleste vederlo -non ve lo consiglio- non proseguite!

Un film insulso. Insulse come -e qui so di fare quella che giudica- le scelte che fanno i due protagonisti. Lei ha un marito, lui ha moglie e due bimbi piccoli. Decidono di cercarsi, di rischiare tutto per una scopata, perchè di quello si tratta. Le scopate proseguono e i due iniziano a pensare di costruire qualcosa: cosa che mi ha fatto ridere, perchè cosa pensano di costruire due che si vedono un paio di volte alla settimana per una ciupadance? sarò ottusa io, ma ste cose non le capisco.

Finisce come la più trita delle storie: lei che vuole smettere di fare l'amante, lui che vorrebbe smettere ma non si decide mai a lasciare la moglie.

Siccome non sono riuscita a trovare in questo squallore neanche una frasetta da riportare, da ricordare, scrivo due cosette che mi son venute in mente durante la proiezione:

A scherzare col fuoco finisce che ci si brucia.

Chi troppo vuole nulla stringe.


7 commenti:

katiu ha detto...

Io lo guarderei solo per Favino ;)

Kylie ha detto...

Non ho visto questo film, ma ricordo che Favino ha un lato b notevole.

Buona giornata!

UIFPW08 ha detto...

Il tema è attuale, molto sentito, forse meno tragico ma reale. La vita non è fatta a strisce: mai dire mai...
Ciao Federica una buona giornata
Grazie della visita, sei sempre molto gentile
Maurizio

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

avevo l'impressione che fosse un film inutile..
mi sa che eviterò tranquillamente di vederlo :)

Vittoria A. ha detto...

Me lo sentivo. Infatti queste storie sono ormai viste e riviste. Sono d'accordo con su molte cose! :)

Stella ha detto...

Cara Federica mi fido del tuo giudizio.

cri ha detto...

anche io credevo fosse piu' bello e interessante, invece ci sono rimasta male, con Claudio che sborbottava tutto il tempo sulla mia scelta...