22 novembre 2010

Nell'isola

Cercavo una citazione dotta per l'sms da inviare agli amici di Lost per il prossimo appuntamento di giovedì: il tema della serata sarà fuoco e acqua, quindi saremo vestiti di rosso o blu.
Ormai ci siamo inoltrati nella seconda serie e dopo le prime puntate non ho dormito per tre notti... e purtroppo non lo dico in senso metaforico!
Ho trovato questa bella poesia di Neruda e ho pensato di condividerla con voi!
E se avete voglia di ascoltarla in spagnolo potete guardare il video sotto, mentre in italiano la trovate letta davvero bene QUI.


Tutta la notte ho dormito con te
vicino al mare, nell'isola.
Eri selvaggia e dolce tra il piacere e il sonno,
tra il fuoco e l'acqua.

Forse assai tardi
i nostri sogni si unirono,
nell'alto o nel profondo,
in alto come i rami che muove uno stesso vento,
in basso come rosse radici che si toccano.

Forse il tuo sogno
si separò dal mio
e per il mare oscuro
mi cercava,
come prima,
quando ancora non esistevi,
quando senza scorgerti
navigai al tuo fianco
e i tuoi occhi cercavano
ciò che ora
- pane, vino, amore e collera -
ti do a mani piene,
perché tu sei la coppa
che attendeva i doni della mia vita.

Ho dormito con te
tutta la notte, mentre
l'oscura terra gira
con vivi e con morti,
e svegliandomi d'improvviso
in mezzo all'ombra
il mio braccio circondava la tua cintura.
Nè la notte nè il sonno
poterono separarci.

Ho dormito con te
e svegliandomi la tua bocca
uscita dal sonno
mi diede il sapore di terra,
d'acqua marina, di alghe,
del fondo della vita,
e ricevetti il tuo bacio
bagnato dall'aurora,
come se mi giungesse
dal mare che ci circonda.
[Pablo Neruda]





4 commenti:

Maruzza ha detto...

vedo che Lost ti sta davvero colpendo...:D...l'abbinamento con la poesia è stupendo!

Lunga ha detto...

Posso indovinare di che colore ti vestirai tu?

Federica ha detto...

@lunga: ti piace vincere facile eh?

cri ha detto...

Sono ancora parecchio scossa..