06 novembre 2011

11 anni dopo

Ringrazio chi in questi giorni sentendo che il mal tempo si stava spostando a nord del Piemonte mi ha contattato per sapere come stavano andando le cose.

Vi tranquillizzo: qui, dove abito io, siamo in allerta ma più che altro per prudenza.

Vista l'occasione vi vorrei riproporre quello che avevo scritto poco più di un anno fa per ricordare i 10 anni dall'alluvione del 2001. E tocchiamo Ferro.

10 anni fa pioveva, pioveva appena. Forse, probabilmente, non avevo neanche l'ombrello aperto mentre aspettavo che arrivasse il pullman.

La mia casa e il mio paese non sono stati colpiti dall'alluvione di 10 anni fa. Ma questa foto (presa dal sito de La Stampa) è stata scattata nel paese vicino al mio e io quel sabato per tornare a casa sarei dovuta passare su un ponte con quell'acqua lì lì sotto. Mia mamma era dall'altra parte ed io bloccata su un pullman che non poteva passare, sono tornata a casa dopo ore ed ore quando finalmente mio papà riuscì ad arrivare passando per strade e stradine. Trovandomi bagnata, infreddolita e molto più spaventata di quello che volevo far vedere.

Quel 14 ottobre 2000 mi è rimasto dentro, mi è rimasta dentro l'ansia quando piove e piove e piove per giorni. E senza rendermene conto mi ritrovo a guardare giù, verso fiumi e torrenti e controllare freneticamente quanta acqua c'è.

10 commenti:

Maruzza ha detto...

che dire...sono cose che traumatizzano e molto...forza che stavolta andrà bene su :)

Kylie ha detto...

Incrociamo le dita per tutto. Io vivo vicino al Piave. Un po' di ansia c'è sempre.

Bacio

Carlo De Petris ha detto...

qui oggi tantissime strade inagibili, ma nessuna situazione drammatica.

Ora aspettiamo che l'acqua trovi la sua strada e ci liberi.

Spero non ci siano intoppi stanotte (pioverà di nuovo)

Elisa ha detto...

Questa è un ansia che non conosco, quassù non esiste. C'è la paura delle frane però e con il bosco (in pendenza) attaccato a casa anch'io non sono sempre tranquillissima. Per fortuna in questo versante del paese non è mai successo nulla.

Spero non ci sarà mai un bis di quel 14 ottobre 2000. Tocco ferro anch'io.

katiu ha detto...

Mi ricordo benissimo l'alluvione del 2000: il mio moroso era da me, e per tornare a casa in treno gli hanno fatto fare dei giri assurdi a causa dei fiumi straripati e di alcuni ponti caduti. Ricordo anche che mi raccontò che il lunedì successivo al weekend di alluvione il suo ufficio era un ammasso di fango e detriti: era dentro il complesso del Pier Della Francesca accanto alla Dora .. ed è tutto detto ..

Quest'anno in quelle zone è passato abbastanza tranquillo, anche se non si può dire la stessa cosa dell'alessandrino ..

Isabel ha detto...

qui sta arrivando la piena ma sembra tutto sotto controllo, grazie a dio. direi che dopo le due alluvioni del 94 e del 2000 ne abbiamo basta!

Sara... ha detto...

L'ho scritto da un'amica:Il giorno che ci renderemo conto che qua noi siamo ospiti.. sarà troppo tardi! La natura si riprende i suoi spazi... e noi ci troviamo sul suo cammino!

In bocca al lupo a tutti voi che vi trovate in zone critiche!
Un abbraccio!

☆..•*SERENA*•..☆ ha detto...

che disastro questa pioggia! Io ho gli zii a Genova, l'altro giorno ho chiamato tutta allarmata per sapere della situazione...qui a Piacenza allerta per la piena del Po...

Auryn ha detto...

che ricordi intensi! penso che non ti lasceranno mai...

Emanuele Secco ha detto...

Già... certi eventi lasciano il segno...

E.