29 giugno 2018

Ciao Giugno

Non sono stranamente in anticipo sul resoconto di giugno, anzi.
Per me questo mese è già finito: mentre mi leggerete sarò in viaggio per iniziare un altro mese di "colonia", termine desueto ma secondo me chiaro per indicare le vacanze estive di tanti marmocchi.
E' stato un mese intenso, di tanto lavoro, per lasciare terminato il lavoro "vero" che riprenderò a metà agosto...
Giugno è anche il mese dei Mondiali: non c'è l'Italia, ma io sono una tifosa sfegatata dell'Argentina e quindi, per il momento almeno, sono ancora in gioco e bella carica!
Se sei novello di questo blog forse non sai che 4 anni fa stavo vivendo a Mendoza, in Argentina: qui troverai un post su come ci ci prepara ai Mondiali, come hanno vissuto l'essere arrivati secondi, e il post Mondiali!

Libri:
Questo mese ho letto 3 libri e mezzo: il libro a metà è Anime Baltiche, fortemente sponsorizzato da Claudia, e che mi serve per preparare le mie ferie... quest’anno metterò sulla mia mappa uno spillo più a nord e più ad est di tutti gli altri!




In ordine di s-gradimento ecco le mie letture di giugno:

Trasfondo: poche pagine per intuire come fu mal gestita la guerra delle Malvinas dagli argentini. Interessante, ma soffocante.










Il peso dei segreti:  ottimo punto di partenza per conoscere un po’ di storia
L
moderna nipponica. Romanzo familiare con un ottimo ritmo.



Mai dimenticare: è un giallo di Michel Bussi. Questo può bastare per dire che è proprio un bel libro?




Viaggi:
Amo i picnic. 
Se poi il posto dove posare la propria coperta è circondato da fiori gialli, un bel sole e tanta pace... è Proprio fantastico!
Questo posto, il pian dell’Azaria, si trova nel Parco del Gran Paradiso e si raggiunge con una facile scampagnata a piedi. 

7 commenti:

Silvia - Banana e cioccolato ha detto...

Ma sono già passati 4 anni da quando sei stata in Argentina??? Oddio mi sembra ieri!

Federica ha detto...

Non dirlo a me... ho visto le foto dei bimbi e mi veniva da piangere per quanto sono cresciuti

Chand ha detto...

Il parco del paradiso, come un accesso segreto alla bellezza.
Giugno è una carezza sospesa, un timido lasciarsi strattonare prima che l'estate ci inghiotta, le cose da riporre, la luce che si abbassa, i pensieri lasciati a riposare come grano maturo.
Giugno, dov'eri? Resta ancora un po' ...
"Vento tiepido, soffiami via "
https://youtu.be/NgAy89_b8zc

Pietro Sabatelli ha detto...

Se non fosse per Maradona tiferei anch'io Argentina..

Trasparelena ha detto...

di Bussi ho letto ninfee nere. Consiglio!

Luna Pizzafichiezighini ha detto...

Voglio assolutamente leggere Il peso dei segreti: mi piace da morire la copertina e mi può far immergere nuovamente nell'atmosfera meravigliosa del Giappone!

UIFPW08 ha detto...

Davvero un paradiso..pian dell'Azaia. Bella foto Federica.
Un abbraccio
M.