18 maggio 2019

Estonia -la mia top 5

La scorsa estate sono stata in Estonia, prendendomela con calma e cercando di vedere qualcosina di più rispetto alla sola Tallinn.
L'Estonia mi è piaciuta di più della Lettonia (di cui però ho visto solo Riga): l'ho trovata più particolare, anche se in Lettonia si mangia meglio!

Ecco la mia Top 5 della mia Estonia: i 5 posti che, se ascoltate me, dovete assolutamente vedere.

5. Pärnu
Pärnu è la località balneare numero 1 dell'Estonia ed è raggiungibile per una gita al mare in giornata da Tallinn. Io ho scelto di dedicarle un po' più di tempo e considerarla una tappa per spezzare il viaggio in pullman tra Riga e Tallinn: è stata una scelta azzeccata.
Oltre alle spiagge, al vento, alla marea e alle caratteristiche case di legno, a Pärnu c'è qualcosa di semplice ed elegante che mi ha conquistato.
Non poteva essere che così in un posto dove c'è un elefante in mezzo al mare!

spiaggia-mar-baltico

4. Il Museo del KGB all'Hotel Viru
Mi sono chiesta se valesse la pena spendere 11 euro per prenotare una visita di un'ora al museo del KGB all'ultimo piano dell'Hotel Viru. Questo era formalmente l'unico hotel a Tallinn che negli anni '60 potesse ospitare turisti occidentali, ma all'ultimo piano c'era la sede del KGB. Dietro ogni piccolo oggetto c'è una storia che racconta una visione del mondo ormai lontanissima dai nostri pensieri.
Quando sono uscita di lì mi sono detta che era stato interessante, ma decisamente caro per quello che effettivamente avevamo visto. A distanza di mesi è però una visita che mi  rimasta impressa in modo vivido e quindi credo ne sia valsa la pena!
Meglio essere un informatore di tripadvisor che uno del KGB.
Cartello all'uscita del museo
3. Tallinn, Toompea
Tallinn può essere inferno e paradiso, preparatevi.
Quando sono arrivata in centro a Tallinn ho pensato di essere finita in qualcosa di molto più pressante di un centro commerciale la domenica prima di Natale, poi ho scoperto che erano attraccate contemporaneamente 3 navi da crociera. Il mio consiglio è di provare a capire se nei vostri giorni di permanenza ci saranno dei giorni senza turisti crocieristi e dedicarli alla visita della città e negli altri dedicarsi a tutto quello che c'è da vedere fuori dalla città vecchia.
La città vecchia visitata con calma sembra una fiaba, con le sue guglie, le torri, le mura.
Tallinn è una città speciale, una bomboniera e merita di essere ammirata dall'alto: da lì lascia senza fiato!



Un post condiviso da Federica (@federica_zucca) in data:


2. Kumu, il museo d'arte estone
Mai avrei immaginato che il Kumu mi sarebbe piaciuto così tanto quando ho deciso  di andarci visto il tempo bruttino: un'esposizione meravigliosa!
Il percorso è tutto legato all'arte estone dal XVIII secolo in poi ed è veramente ben pensato perché rende palese come nel corso dei decenni sia cambiato il modo di rappresentare la realtà.
Interessantissima anche la sezione dedicata alla propaganda sovietica e la contropropaganda: anche se è stato un pochino inquietante essere guardata da tutti quegli Stalin contemporaneamente.
Ci sarebbe da perdersi lì dentro!
Il mercato dei fiori di Tallinn secondo i canoni del "soviet modernism"

1. Lahemaa National Park
Se andate a Tallinn non perdetevi assolutamente la gita di un giorno al Parco Nazionale Lahemaa: grazie a Claudia di ViaggiVerdeAcido per averlo consigliato sul suo blog!
Non dimenticherò mai la giornata trascorsa tra antiche ville estoni, casette di pescatori, al museo del mare e la fantastica camminata nelle torbiere estoni.
Questo è sicuramente il Top dei Top del mio viaggio tra Estonia e Lettonia!

11 commenti:

Moz O'Clock - nerdblog retro & pop ha detto...

Mi piacerebbe assolutamente una visita al parco nazionale... che bella, quella foto.
Poi i pescatori, quell'atmosfera lì... **

Moz-

Federica ha detto...

@moz: prima o poi ci faccio un bel post! una gita strepitosa!

Sara ha detto...

Ma tu devi scrivere delle guide per veri viaggiatori!

Ail Finn ha detto...

Ci sono due modi per valutare la qualità di un luogo, che non possono essere fra loro separati, sono complementari: le emozioni che ti causa sul momento e le emozioni, i ricordi che saltano fuori a distanza di mesi... è così che posti apparentemente anonimi finisce che rimangono dentro.

Silvia The Food Traveler ha detto...

Sono stata a Tallinn per poche ore e ammetto di essere stata tentata dal museo del KGB, poi però avendo pochissimo tempo a disposizione abbiamo lasciato perdere. La collina di Toompea mi è piaciuta tantissimo e per fortuna non c'era molta gente.
Comunque non mi dispiacerebbe tornare con un po' più di tempo per vedere qualcosa in più.

Pietro Sabatelli ha detto...

Non credo andrò mai, però se succederà in futuro seguirò questa "guida" ;)

Federica ha detto...

@sara: le guide sono lavori seri :) io mi limito a qualche suggerimento ;P

@ailfinn: hai davvero ragione... potrei fare una lista dei posti che lì per lì avevo sottovalutato

@silvia: se ti capitasse ti consiglio di prenotare la visita (si può fare sul sito oppure direttamente nella hall dell'hotel): i posti sono limitati e le visite in inglese sono prese d'assalto. Ovviamente parlo di agosto, non so negli altri periodi dell'anno.

UIFPW08 ha detto...

Ovunque Sei.. wow... brava
Maurizio

Nela San ha detto...

Posti sempre cose molto interessanti, ma questa volta, lasciamelo dire visto che ho un debole per l'animale, l'elefante in mezzo al mare è straordinario!

Elio ha detto...

Bellissime foto di posti che amerei molto visitare. Ma ho una questione. Perché qui si commenta liberamente e sul post più sopra bisogna passare per Linkedin ? E' del tutto personale perché ricevo molte richieste di contatti ma non so come funzioni. Se preferisci contattami su naldorielio42@gmail.com. Buon fine settimana.

Federica ha detto...

@nela: turiste degli elefanti ;)
@Elio: ho attiva la moderazione dei commenti per i commenti di post vecchi, forse per quello. Per essere pubblicato un commento su un post vecchio, io devo approvarlo. Mi serve per non perdermi nessun commento