13 agosto 2019

La ragazza di Charlotte Street

Perché ho letto La ragazza di Charlotte Street di Danny Wallace?
Questa domanda me la sono fatta per tutto il mese di luglio: perché mi sono imbarcata nella lettura di La ragazza di Charlotte Street? 
Copertina invitante, trama leggera e romantica, la possibilità di conoscere Londra dove non sono mai stata... ed è stato un errore madornale: un libro noiosissimo, come d'altra parte mi aveva avvisato chi l'aveva già letto!






#Repost @labibliotecadelcorsini #LiberaLoScaffale2018 • • • Ci sono storie iniziate con l'idea di fare una lettura disimpegnata, che partono con leggerezza per poi portarti pagina dopo pagina ad affrontare temi che non avresti pensato di ritrovare: l'accettazione di un passato doloroso, il fallimento, la ricerca di un proprio posto nel mondo, il valore dell'amicizia, e tutto parte dall'inseguimento di una chimera... magari è un po' troppo lungo per essere un #libro "leggero", ma posso in tutta sincerità dire che è una lunghezza necessaria 😊 #dannywallace ci porta in giro per Londra sulle tracce della sfuggente Ragazza incontrata per caso una volta dal protagonista in Charlotte Street, ma alla fine Jason si renderà conto di essere alla ricerca di sé stesso. Da leggersi con l'idea di star guardando una commedia - essendo Wallace autore anche di "Yes man", da cui hanno tratto un film con Jim Carrey protagonista, non è poi così difficile 😉 e con #laragazzadicharlottestreet porto a casa il secondo libro della sfida #liberaloscaffale2018 😄😄😄 #book #segnalibro #citazioni #londra #cartageografica #inghilterra #atlante #siioleggo #clubdellibronapoli #italiainlettura
Un post condiviso da Lo Scaffale Delle Swappine (@loscaffaledelleswappine) in data:

La trama di La ragazza di Charlotte Street:
Anche a voi capita di messaggiare sulle vostre letture?

La ragazza di Charlotte Street: la recensione
L'idea del romanzo mi piaceva tanto: scoprire Londra, un amore nuovo, un cambio vita in compagnia di un tizio a cui va tutto storto, le fotografie con la macchinetta usa&getta...
charlotte-street-libro

In pochissime pagine mi sono resa conto che questo libro però era lento, non capitava nulla: una lettura totalmente insipida e per un numero di pagine  assolutamente ingiustificabile!
Uno sfogo con Claudia de il giro del mondo attraverso i libri

Autore: Danny Wallace
Anno prima pubblicazione: 2012
Pagine: 429
Dove: Londra
A chi può piacere: Londra e i suoi dintorni vengono descritti in modo particolareggiato e questo potrebbe interessare chi ama la City, ma sono sicura che ci sono libri molto più belli ambientati a Londra. Mi ha ricordato un po' Gli ingredienti segreti dell'amore come stile: forse se vi è piaciuto quello, La ragazza di Charlotte Street potrebbe piacervi. Io li ho trovati entrambi bruttini.
Un'altra recensione: un altro punto di vista è quello de La lettrice rampante aveva invece apprezzato questo romanzo: "E' un romanzo intelligente, che richiama un po' l'Hornby dei tempi migliori, per cinisimo, personaggi bislacchi e indimenticabili, situazioni esilaranti e grandi verità rivelate nel modo più buffo, naturale e impensabile possibile. "
La copertina dell'edizione inglese


6 commenti:

Novella Semplici ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Novella Semplici ha detto...

Di Wallace ho letto Copia e Incolla e l'ho trovato completamente cervellotico, nonostante me ne avessero parlato bene. Di solito non do mai seconde possibilità a un autore che proprio non mi dice nulla. La tua recensione mi conferma nel mio proposito.

babalatalpa ha detto...

E tu hai avuto la pazienza di arrivare a pagina 400?? Io ho mollato una roba noiosissima a pagina 80 di 200. E mi sembrava d'aver sprecato pure troppo tempo!

Metà delle mie conversazioni whatsapp sono dedicate ai libri che io/i miei amici sto/stanno leggendo. A quanto pare, sono in buona compagnia.

Sara ha detto...

Chissà con quale criterio Feltrinelli gli ha dato fiducia, boh?

Silvia The Food Traveler ha detto...

Anche io mi sono fatta la stessa domanda! L'ho comprato perché amo Londra: un libro ambientato in quella città doveva per forza piacermi. E invece no. L'ho trovato noioso e poco scorrevole. Mi consola il fatto di non essere l'unica.

Federica ha detto...

@novella: sicuramente per ora lo eviterò!

@baba: odio lasciare le cose a metà... mannaggia a me!

@sara: questa è una splendida domanda che mi sono fatta anche io!

@silvia: non siamo le uniche!