02 settembre 2019

Agosto, ciao ciao!

Ad agosto ho poltrito, più o meno: volevo fare gite in montagna, andare di qua e di là, aggiornare un sacco il blog, fare mille pisolini, fare mille cose. E alla fine ho fatto ben poco: ho scoperto di essere molto più stanca di quello che mi sembrava appena scesa dal lavoro in montagna e, a forza di rimandare, agosto è scappato via... anche perché ho trovato una compagnia tanto inaspettata quanto magnetica nei miei pomeriggi estivi!
Fonte: Maratoneti di Mentana

Libri:
In questo agosto in panciolle ho trovato un sacco di tempo per leggere... e leggere cose belle!
Se con il sedere non mi sono mossa dal mio giardino, con la testa ho vagato tra l'Argentina, il Brasile e la Francia... mica male!


La mappa delle mie letture ad agosto

Il quaderno rosso --> Michel Bussi nei suoi gialli non sbaglia un colpo. Un giallo di attualità che guarda alla questione immigrazione.











L'idioma di Casilda Moreira --> quando muore un amore e con lui muore anche una lingua. Tenerissimo, ma non sdolcinato 










Di uomini e bestie --> attualissimo ora che brucia l'Amazzonia: sembra la storia di un uomo che lavora in un macello brasiliano, è la storia di una società che vive di prevaricazioni.









Mapuche --> un giallo intrigante ambientato in Argentina ma decisamente esagerato e troppo violento. Peccato!










Gli audiolibri:
L'audiolibro in un mese in cui non ho usato praticamente l'auto non l'ho usato molto....
Ho ascoltato solo un libro di Michela Murgia, di cui non avevo mai letto nulla.
Noi siamo tempesta è una raccolta di brevi esperienze che hanno cambiato il mondo e sono state possibili solo perché si è agito insieme e non come singoli. 
Alcune storie già le conoscevo, come quella delle madri di Plaza de Mayo, mentre di altre ne ero completamente all'oscuro e mi hanno affascinato.
Vorrei scoprire di più su Le streghe della notte: un reggimento dell'aviazione russa composto esclusivamente da donne volontarie su aerei che erano dei mezzi trabiccoli che servivano in agricoltura e avevano trasformato in bombardieri.
E' un libro pieno di curiosità: sicuramente merita di essere sfogliato quando si va in libreria. Non indispensabile però da portarsi a casa.





Serie TV:
A causa di Chicco Mentana, non ho praticamente guardato null'altro. 
Ho iniziato a vedere Narcos per tenere allenato lo spagnolo ma non mi ha preso molto.
Migliora nelle stagioni successive?

Film:
Sempre per lo stesso motivo, non ho avuto tempo di guardare nulla. Unica eccezione è una commedia che avevo già visto e di cui avevo anche letto il libro e che mi fa sempre spanciare dal ridere: Pazze di me con il Nongiovane come protagonista!

Gironzolii:
Mi piace portare a spasso la gente per Torino a fare i turisti: questa volta però la mia amica S., romanaccia, mi ha trovata un po' scarica. Il caldo e le migliaia di cose che dovevamo dirci (dovevamo nel senso che non potevamo proprio non dirci) hanno richiesto una lunga pausa in una delle gelaterie più buone ed in una delle mie piazze preferite di Torino: da Mara dei Boschi in piazza Carlina (che in realtà non si chiama davvero così) fanno un gelato ai ramassin che è al fine del mondo.
E il gelato ai ramassin, che è una varietà di prugne, è una cosa da veri piemontesi: ormai il turismo è esperienziale giusto? E io offro esperienze ai miei ospiti!
Piazza Carlina
Fonte: Guida Torino. 
Noi eravamo troppo impegnate a spettegolare per fare foto
E settembre?
Settembre is the new Agosto... o per essere più classici "è tempo di migrare".

6 commenti:

UIFPW08 ha detto...

Federica almeno ti sei riposata a dovere, complimenti
Maurizio

Sara ha detto...

Tu sei una guida culturale completa. Chissà se hai già fatto un post con i luoghi di Torino nei romanzi?!

babalatalpa ha detto...

Grande Fede! Mi costringi ad una confessione: il mio primo giorno di ferie ha coinciso con il conclamarsi della crisi e il ritorno del maratoneta. Per quel primo pomeriggio a casa avrei dovuto fare altro ma ho avuto la scriteriata idea di ascoltare la diretta dal Senato, in compagnia del maratoneta, per l'appunto... Fortuna che son partita dopo un paio di giorni, altrimenti avrei corso il tuo stesso rischio!

Pietro Sabatelli ha detto...

Della serie tv non saprei, devo ancora cominciarla, mentre per quanto riguarda il film per me è un Nì...

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Ti auguro uno splendido settembre.

Luna PizzaFichiEZighinì ha detto...

Anche per me questo agosto è volato e mi sono trovata a non fare un sacco di cose che mi ero ripromessa. Ma la verità è che a differenza di altri anni ho lavorato per buona parte del mese, così sì, le ferie vere devono ancora arrivare! Mi incuriosiscono i libri che consigli e la prossima volta che dovessi venire a Torino ti contatterò per andare a mangiare quel famoso gelato lì!!
Un bacio Fede, buona Barcellona!!