23 giugno 2022

Maggio 2022

Questo è un riassunto molto molto rapido di maggio, che arriva con estremo ritardo. 

Giusto due appuntini e va bene così :)

Libri:

Non l'ho fatto apposta, ma in un mese ho letto 2 libri che raccontano le guerre (la prima e la seconda) e un romanzo davvero tanto bello!



melissa-da-costa-primo-libro

Tutto il blu del cielo --> è il primo romanzo pubblicato in Francia da Mélissa Da Costa, ma il secondo pubblicato in Italia. Io non ho (ancora) letto I quaderni botanici di Madame Lucie, quindi non posso fare paragoni.

Posso però dire che Tutto il blu del cielo è uno di quei romanzi da leggere senza farsi scoraggiare dalle sue 600 pagine.

Se ami i libri che fanno piangere ed i libri che raccontano i luoghi in cui sono ambientati: troverai tante descrizioni di luoghi francesi, soprattutto sui Pirenei e dalle parti di Saint Malo.

Da maneggiare con cura se però sei sensibile a temi come l'autismo, le malattie come l'Alzheimer e la morte!


liliana-segre-libro


 La memoria rende liberi --> biografia di Liliana Segre, che non ha bisogno di presentazioni.

La parte più toccante è sicuramente quella relativa al periodo nei campi di concentramento. Molti episodi narrati li avevo già ascoltati nelle sue apparizioni televisive, ma mi hanno ugualmente commossa. 

Molto interessanti, in quanto per me semi-inediti, i racconti relativi al prima e al dopo di quell'esperienza. 

Davvero un bel libro intenso, da leggere: conoscere è il primo passo perché non accada mai più.


ilaria-tuti-prima-guerra-mondiale

 Fiore di roccia --> è il primo libro che leggo di Ilaria Tuti e mi è sembrato un po' noioso, nonostante racconti una storia che non avevo mai sentito. Non sapevo nulla delle donne del Carso che durante la Prima Guerra Mondiale rischiavano la vita, oltre che la salute della loro schiena, portando enormi carichi ai soldati nelle trincee.








Audiolibri:



Harry Potter e i doni della morte --> sono arrivata alla fine della mia avventura con gli audiolibri di Harry Potter.  Già lo so che prima o poi riprenderò in mano i libri cartacei di Harry che amo tanto perché io ogni tanto ho la necessità di tornare ad Hogwarts.

L'audiolibro è bello, ma il libro di più!








1 commento:

Claudia Turchiarulo ha detto...

I libri sulla guerra non fanno per me, poiché preferisco letture più leggere, ma quello della Segre meriterebbe una chance, visto che il tema dell'Olocausto mi affascina moltissimo.