30 ottobre 2010

Strega come me

[che è anche il titolo di un libro che mi piaceva tanto da piccolo].

Io odio Halloween. E come tutte le americanate in genere. Soprattutto se sono americanate spendisoldi.

E quindi sono settimane che trattengo (ehm non proprio sempre) degli enormi fanculo a tarantole e ragnatele, a zucche e qualsiasi cosa arancio, streghe e scheletri e zombie, pure cimiteri e lapidi (e qui qualcuno capirà a che punto di saturazione sono arrivata).

Per non parlare di quei pallosi della PetSociety che sarà un mese che al lunedì mi fanno trovare solo cose di Halloween, cioè partire addirittura 4 settimane prima non è eccessivo?

Bha io domani sera me ne starò a casa, come ho sempre fatto da 25 anni. E non regalerò neanche una caramella a nessun bambino che oserà rompere i coglioni suonando il campanello.

MA... ma c'è sempre un ma...
mia sorella mi ha fatto notare questo bel video che mi ha fatto tanto ridere.
Solo una considerazione: in emzzo a tutte 'ste perfide manco solo io :)


29 ottobre 2010

Lo so

è qualche giorno che penso ad E.T.
E.T, l'extraterrestre.

Quando ero piccola non so quanti milioni di volte l'ho guardato.
Poi mi è rimasta la voglia di vederlo ancora una volta, ma non me la sono più sentita. e non me la sento tutt'ora.

Lo sapevo qual'era la cosa giusta da fare. l'ho sempre saputo.
e lo so anche ora.
Lo so che è giusto lasciare tornare ET a casa. come lo so che è giusto che Mowgli saluti Baghera e Baloo. Lo so, merda se lo so. Cosa sarebbe giusto.

Ma niente!, io non sono capace di lasciare andare ET. Io sono come Elliot, io chiedo di restare. Non sono capace di allargare la mano, di lasciare andare e di salutare con quella mano.

e lo so che sono egoista, lo so. perchè lo so che non è la cosa giusta.



 ... le persone, quando tengono qualcuno per la mano, finiscono sempre per stringerla troppo forte.
[Banana Yoshimoto, Chie-Chan e io]

28 ottobre 2010

Zattera

Sentirsi come una ZATTERA in mezzo al mare
scossa dalle onde
e percossa dal vento
senza bussola e senza timone
che inutilmente vaga
direzione incerta

Questo è il testo dell'sms di invito per stasera per gli amici di Lost.
Stasera finiamo di vedere la prima stagione, ed io non ho ancora deciso chi preferisco: Sawyer, Sayid o Jack?
Questo è il dilemma!! Ma perchè scegliere? Forse è meglio una settimana a testa, che se Sayid è il meno carino dei tre però è anche quello che come personaggio mi piace di più mentre il bellissimo Jack-salva-mondo e Sawyer-faccia-da-schiaffi dopo un po' so ceh non potrei più reggerli.


Si ringrazia per il fotomontaggio mia sorella, che mi ha preparato un biglietto di auguri per il compleanno proprio con questo tema!

27 ottobre 2010

Bright star


[..]come se ebro di cicuta,
O d’un sonnifero pesante trangugiato
Pochi istanti fa[...]
(John Keats, Ode all'usignolo)

Grazia al cielo ieri sera io invece ho preso un caffè preventivo, perchè un film così lento e noioso l'ho visto poche volte. Che la cicuta l'avremmo sorseggiata volentieri quando la fine del primo tempo sembrava non arrivare mai...

Io&Lerch non ne potevamo più, non vedevamo l'ora che -porello- schiattasse e finisse 'sto strazio!

Ascoltate me, leggetevi le poesie -che Lerch dice che sono bellissime- ma non andate a vedere Bright Star!!!


26 ottobre 2010

Keats chi?



Qualche giorno fa accennavo a un fine settimana romano... e in quelle 48 ore romane eravamo dovute andare per forza a far visita alle spoglie di John Keats, famoso poeta inglese che io non sapevo neanche chi fosse. è che io al liceo inglese l'ho fatto veramente molto male e mia sorella e Lerch mi hanno insultato non poco per questo motivo.
Devo dire che alla fine ero stata contenta di aver inserito il cimitero protestante nell'elenco delle cose da visitare perchè era davverostrano, ma veramente bello all'ombra della Piramide e popolato di un sacco di gattoni molto socievoli.

Io da questa visita avevo dedotto che il famoso poeta fosse gay visto che riposa vicino ad un amico, ma a quanto pare no... o almeno dal trailer di Bright Star mi pare di aver capito che gli piaceva una donzella: il mio segnalatore di gay ha di nuovo fatto cilecca cacchio!!!


La situazione necessita di maggiori indagini: quindi stasera io&Lerch ce lo andiamo a vedere al cineforum... e domani vi comunicherò cos'ho scoperto...

...stay tuned! :)

24 ottobre 2010

Amabili resti

è un libro che si divora.
E ti divora, dentro. Crudo, che sembra ti laceri. Che io una notte non son nemmeno riuscita a dormire.

è la storia del mondo senza Susie Salmon, stuprata ed uccisa a 14 anni da un pedofilo, raccontato da lei dal suo cielo.

Fino alle ultime 50 pagine ero straconvinta che si meritasse 5 stelline, poi un passaggio nelle ultime pagine mi è parso un tantino esagerato e quindi gliene ho assegnate 4, ma sono 4 stra-abbondanti. Ve lo consiglio davvero!

23 ottobre 2010

10 album

LaLunga mi ha passato su facebook questo meme ed io ho deciso di farlo sul blog: basta indicare 10 album musicali che sono importanti per noi senza stare troppo a pensarci.

  • 883, Hanno ucciso l'uomo ragno & adoravo cantare solo le parolacce per mandare in bestia mamma e nonna.
  • Laura Pausini, Le cose che vivi & il mio primo concerto
  • Alessandra Amoroso, Il mondo in un secondo & il regalo di questo compleanno
  • Aqua, Aquarium & la scoperta di Mtv
  • Ska-p, Que corra la voz!! & le primissime manifestazioni.
  • Gigi D'Alessio, Il cammino dell'età & il mio vizio gigantesco vizio trash
  • Operazione Trionfo & la colonna sonora della mia maturità (ma a mia discolpa posso dire che non era mia!)
  • 99 posse, NA9910° & il mio periodo eccessivamente sinistro (col senno di poi)
  • Jovanotti, Lorenzo 1990-1995 & l'inizio di un grande amore (quello per lui chiaramente)
  • Canzoni di Natale & l'attesa febbrile per tirarlo fuori che si ripete ogni anno
A chi lo passo? A chiunque abbia voglia, ma in particolare a Serena, che ama tanto la musica, ed ad Elisa, con cui condivido la passione per Laura.

22 ottobre 2010

Ocho

Qualche giorno fa ho visto nel blog di Kylie e di Katiu questo meme/intervista e quando un meme impazza Federica risponde!

8 semplici domande a cui dare risposta ed indicare 8 persone a cui passare la patata bollente :)

1- quando da piccoli vi veniva chiesto cosa volevate fare da grandi, cosa rispondevate?
Volevo fare la cantante o la pittrice o la gelataia.... l'ultima ogni tanto mi gira ancora per la testa!

2- quali erano i vostri cartoni animati preferiti?

Adoravo i puffi e un po' più grandina Sailor Moon
3- quali erano i vostri giochi preferiti?
Mi piacevano i puzzle e le barbie
4- qual è stato il vostro più bel compleanno e perchè?
Quello dei 18 anni: la mia vicina di banco mi aveva preparato un salame di cioccolato che aveva tirato fuori all'intervallo a sorpresa e mi ero anche commossa.
5- quali sono le cose che volevate assolutamente fare e non avete ancora fatto?
Vorrei farmi una famiglia... è il mio sogno.
6- qual è stata la vostra prima passione sportiva o non?
Avevo rotto i maroni per fare Milo&Shira ma la passione è sciamata velocemente: ci sono andata molto volentieri in terza e quarta elementare, decisamente meno in quinta e, dopo una pausa di due anni, sempre incazzata nera in terza media.
Con la scuola per tutte le elementari e medie andavo pure a nuoto, ma ovviamente mi piaceva poco!

7- qual è stato il vostro primo idolo musicale?
Indubbiamente la Pausini, è stato un grande amore!
8- qual è stata la cosa più bella chiesta (ed eventualmente ricevuta) a Babbo Natale, Gesù Bambino, Santa Lucia?
A me i regali li porta ancora Babbo Natale (e chi se no?) e devo dire che è sempre molto generoso e buono con me. Un regalo che ricordo con tanto affetto -forse perchè totalmente inaspettato- è stato il videoregistratore con la videocassetta de La Sirenetta che avrò avuto 6/7 anni.
 
Le 8 persone a cui lancio la sfida sono: Vittoria, Minerva, LaLunga, Princesse, Simona, Maruzza, Serena e Carlo.

21 ottobre 2010

L'ultima riga delle favole

Sono stata taccagna davvero e gli ho dato solo 3 stelline.

Uno dei motivi potrebbe essere che avevo grandi aspettative in quanto adoro Gramellini e i suoi editoriali e il riassunto della settimana da Fazio e questo libro è fuori da ogni schema e lontano da qualsiasi cosa potessi aspettarmi.

Sarà anche che questo libro è una medicina per l'anima.
E uno per essere curato deve desiderarlo o per lo meno esserne predisposto.

Questo è un libro da rileggere, ma in un altro momento però.

20 ottobre 2010

da 0 a 25

Quest'estate ho trovato su un blog questo meme e mi son detta che in occasione del mio compleanno lo avrei fatto, ho qualche giorno di ritardo ma sono ancora nei tempi dai!

Il compito non è facile e prevede uno sforzo di memoria non da poco, quindi non lo passerò a nessuno ma se vorrete impegnervici sarò ben contenta di venire a curiosare su quello che avete ogni anno della vostra vita. L'unica regola  è indicare solo un evento per ogni anno.

0: nasco alle 7,40 e la prima persona che mi prende in braccio è mia nonna: mio papà era sceso a prendere un caffè dopo una notte d'attesa e io sono venuta al mondo proprio in quei 10 minuti... che dispettosa!

1: muore il nonno e quindi cambiamo casa e veniamo ad abitare con la nonna

2: per alcune settimane perdo il dono della parola in seguito alla nascita di mia sorella

3: vado al mare per la prima volta e, appena messi i piedini in acqua, una superonda mi ruba il setaccio rosso

4: oppongo strenua resistenza alla mia carcerazione all'asilo e vinco: sto a casa!

5: vado per un'intera settimana all'asilo, ma solo una!

6: andiamo ad abitare nella casa nuova, sopra la nonna.

7: inizio una relazione lunga e complicata con il dentista

8: faccio la damigella d'onore al matrimonio di mia madrina e acchiappo anche il bouquet, che come noterete ha portato davvero bene.

9: dopo 3 anni vado a dormire nel mio letto nella mia stanza, fino a quel momento mi ero rifiutata e avevo continuato a dormire sotto nel lettone con la nonna

10: adoro la canzone Le ragazze dei Neri per caso e la canto pure in un karaoke al mare, ero spudorata!

11: inizio le medie, 3 anni abbastanza di cacca

12: ho il mio primo moroso, a cui però non dò manco un bacio perché mi vergogno.

13: finalmente divento signorina, non vedevo l'ora!

14: dò il mio primo bacio ad un demente

15: scopro che il demente mi metteva una montagna di corna e non la prendo tanto bene

16: è il momento di una storia molto lunga -forse neanche 2 settimane- neanche d'amore ma che mi ha fatto capire cosa non voglio nella vita

17: la prima vacanza da sola con le amiche in Toscana.

18: ricevo una notizia brutta, di quelle che cambiano tutto

19: scelgo di buttarmi nel campo della cooperazione, se è stata una cazzata o meno devo ancora deciderlo

20: inizio una storia d'amore -o si presumeva tale- con A. imparo cosa voglio dalla vita, anche se forse è autolesionismo puro: volare alto.

21: passo un mese a Buenos Aires, il mese più intenso che io possa ricordare.

22: passo un pazzo fine settimana a Roma, talmente pazzo ed intenso che ancora mi brillano gli occhi quando ci penso

23: decido di mettermi in cammino, una cosa che mi sembrava impossibile ma che mi ha fatto scoprire tante cose e che è fonte di forza ed energia

24: periodo di stasi&stage

25: è tutto da scrivere ancora!

19 ottobre 2010

Fiuto


Ecco l'immagine della falsità.
'sta tipa qui mi sta troppo antipatica.
Io sono una fanciulla previdente, che pensa al suo futuro e che non accetta i buoni consigli e vuole fare di testa sua. E dire che silvio l'aveva consigliato di cercare un marito ricco per sistemarsi. ma io no, testaccia dura! è che mi sembrava una scelta un po' impegnativa sposarmi addirittura uno. Mi sono limitata a scegliere una persona che appariva promettente e farmela amica.
E ho sbagliato tutto, merdacchia! me la sono ritrovata come vicina di culla in ospedale ma poi la vita mi aveva offerto una strabiliante opportunità: quella di dividere i nostri cammini. Ma scema come sono quando da poco più di un lustro l'ho reincontrata ho ripreso a frequentarla, senza pensare che magari c'era un motivo se ci eravamo perse di vista!
Madda compie oggi 25 anni e non è ancora Segretario alle Nazioni Unite. non è nemmeno a capo di un partito politico, manco portaborse. Non fa neanche la velina, cosa che le impedisce di presentarmi un calciatore. E non va neanche al Grande Fratello, così non posso neanche andare a fare l'ospite su canale 5 da Barbara D'urso.
Io non dovevo diventare amica sua cacchio! Ho sbagliato tutto: dovevo farmi amica C., che probabilmente sta salvando il mondo proprio in questo momento!!!
questo è il mio modo particolare di fare gli auguri di buon compleanno a Madda, amica con la A maiuscola!

18 ottobre 2010

16 ottobre 2010

cOMPLIMENTI

-ma ti sono venuti i baffi? levateli!
-ma come ti sei messa il rossetto???
-ma i capelli quando te li fai? ..... li ho già fatti.



ma gentili familiari, in 24 anni e 364 giorni non avete avuto il tempo di rendervi conto che sono un tantino permalosa????? Mi sono un filino infuriata, che i miei capelli sono a posto, i baffi non li ho e il rossetto va bene così... CHIARO?????

15 ottobre 2010

Pioveva


10 anni fa pioveva, pioveva appena. Forse, probabilmente, non avevo neanche l'ombrello aperto mentre aspettavo che arrivasse il pullman.

La mia casa e il mio paese non sono stati colpiti dall'alluvione di 10 anni fa. Ma questa foto (presa dal sito de La Stampa) è stata scattata nel paese vicino al mio e io quel sabato per tornare a casa sarei dovuta passare su un ponte con quell'acqua lì lì sotto. Mia mamma era dall'altra parte ed io bloccata su un pullman che non poteva passare, sono tornata a casa dopo ore ed ore quando finalmente mio papà riuscì ad arrivare passando per strade e stradine. Trovandomi bagnata, infreddolita e molto più spaventata di quello che volevo far vedere.

Quel 14 ottobre 2000 mi è rimasto dentro, mi è rimasta dentro l'ansia quando piove e piove e piove per giorni. E senza rendermene conto mi ritrovo a guardare giù, verso fiumi e torrenti e controllare freneticamente quanta acqua c'è.

12 ottobre 2010

Triste e struggente

Qualche settimana fa mia sorella mi ha fatto conoscere queste bel blog Canzoni tristi e struggenti.
E me ne sono innamorata, l'ho girato e rigirato (e sto continuando a farlo!) e cantato a squarciagola, che oltre al video ci sono pure le parole -addirittura le traduzioni quando le canzoni sono straniere- e posso allietare tutta la mia famiglia... che considera le mie performance tra lo struggente e il ridicolo!

L'altro ieri ha pubblicato la mia canzone triste e struggente per definizione, quella che quando avevo qualche guaio amoroso ascoltavo a palla a ripetizione tanto epr essere sicura che il mio umore non migliorasse.

Ecco a voi C'è che ti amo di Arianna dal lontano San Remo 1999...

11 ottobre 2010

il tempo passa

Oh già, il tempo passa!

E così oggi che abbiamo ricominciato col doposcuola ho rivisto i "bambini" che nell'estate sono cambiati un sacco: si sono allungati, alzati, cresciuti ed ai maschi è venuto un vocione...

Così tornando a casa commentavo con B, un'altra ragazza che fa la volontaria, mentre guardavamo due fanciulli che andavano a casa.

B: Guardali! Sembra ieri che dovevamo accompagnarli a casa dandogli la manina.. ed ora fra un po' manco più ci aspettano!
F: B, manca poco a che saranno loro a portare a casa noi... ci spingono la carrozzella e ci fanno da badanti!


... si avvicina il venticinquesimo compleanno, e non sono affatto contenta!

10 ottobre 2010

Benvenuti al sud

Oggi pomeriggio sono andata a vedere Benvenuti al sud, con la mamma e il papà... come non capitava da un mucchio di anni.

E tutti e tre ridevamo come pazzi, io avevo persino le lacrime agli occhi!

Un film che vi consiglio davvero, soprattutto se pensate che per ridere non servano necessariamente parolacce e tette e culi al vento.





09 ottobre 2010

Viveme

Non mi sono già stufata dello spagnolo! Anzi, il post sulle guerriere sailor e los planetas mi ha fruttato più di mille visite nell'ultimo mese... la gente è strana, molto strana, lo so.

Però oggi non ho molta voglia di mettermi a scrivere.. ed allora vi propongo una bella canzone che ho in testa da qualche giorno (in italiano, che la mia testolina pensa solo in italiano e al massimo qualcosetta in piemontese!). La canzone in italiano è QUESTA, ma mi piace un sacco anche nella versione española!



Viveme sin miedo ahora

07 ottobre 2010

Fortuna

Fortuna vuole che io viva in un paese dove i problemi non ci sono. Nulla.

I nostri rappresentanti, tra cui come il prezzemolo spunta sempre più spesso il Presidente della mia regione, hanno il tempo di organizzare un super Mezzogiorno in Famiglia, quello con Mengacci ricordate? Tutti a cucinare in piazza!! Evviva! Ci stava bene anche un bel trenino, tipo capodanno a Buona Domenica... wè wè Bossi balla sta tarantella!! wè wè Polverini ci vieni a prendere l'acqua alla sorgente del Po la prossima estate!

E poi qui abbiamo un sacco di soldi, di risorse che non sappiamo come impiegare! e quando c'è un problema -raramente è ovvio- lo risolviamo in modoo creativo!
Ora sembra che nelle biblioteche non ci siano più i soldini per comperare i libri... e Silvio dice che ci pensa lui. ghe penso mi! Lo scrive lui un libro: e lo manda agli italiani! Che ge-nia-la-ta!!! Meno male che Silvio c'è diceva un poeta!

... il migliore dei mondi possibili, diceva il filosofo!!!


E io pago, diceva uno della pubblicità.

06 ottobre 2010

Tocca Ferro

Tiziano Ferro è gay: è la notiziona di oggi.

A me Tiziano come cantante piace un sacco, come ragazzo fisicamente non tanto... ma sono rimasta sconvolta lo stesso.
sì, sconvolta! Uff, non che me ne freghi con chi va a letto uno, per me ognuno può innamorarsi di chi vuole e non ci trovo niente di anormale ecc ecc. 

cos'è che mi turba? che io non me ne sono mai accorta, l'idea del Tiziano gay non mi ha mai sfiorata... e mi sa che ero l'unica perchè oggi pomeriggio dalla Venier stavano tutti a dire "che già lo sapevano tutti".

Ennesima dimostrazione che il mio segnalatore di gay è annebbiato e non funziona. Solo una settimana fa parlavo con un'amica e lei mi dice che un suo amico se la fa con una. Io ho strabuzzato gli occhi: io ci avrei scommesso qualsiasi cosa che a quello lì le femminucce non gli facessero né caldo né freddo.

E non va bene per una zitellaccia come me, che quando (e se) deciderò di aprire la caccia mi ci mancherebbe solo di arpionare un gay! è il caso di dire tocchiamo solo ferro!!

05 ottobre 2010

Scarpe&sole

Ho calcolato l'ultimo paio di scarpe estive che mi sono comprata -escluse le crocs gialle adoratissime-  sono state un paio di infradito della inblu per il battesimo dei gemelli. I gemelli hanno iniziato scuola. Quindi le infradito sono appena più giovani di loro: agosto 2005, o forse luglio.

Come si può spiegare che dopo 5 anni in tre mesi mi son comprata bene tre paia di sandali?

Quelli bianchi sono i miei preferiti, stringon assai le dita e fan venire la bolla sul ditone destro.

Quelli neri son decisamente più comodi, ma fan venire la bolla sul ditone sinistro.

Quelli rossi li volevo da un bel po' ma poi non mi deicidevo mai: quando a settembre li ho visti a dieci euro e ne erano rimaste solo due paia, di cui uno era proprio il mio numero li ho presi al volo.

Ieri pioveva, pioveva un sacco. Avevo deciso di metterli via, che ormai i sandali aperti non li avrei più messi.
Oggi è tornato il sole e di metterli via non ho più avuto voglia... sì sì lo so che non li metterò di sicuro a fare il giro dei dimiteri uff!! Li metto via domani eh?

03 ottobre 2010

Volgarità

C'è una cosa che non capisco. E non tollero, non ci riesco. La volgarità fine a se stessa.

La volgarità di una barzelletta sessista e con bestemmia gratuita finale.

La volgarità di chi ride da solo, si compiace delle sue battute (cretine, come minimo) e si circonda di persone che ridano all'unisono con lui.

La volgarità di chi sbandiera a gran voce -e gran sorrisi- certi valori e poi manca di rispetto non solo ai cattolici ed ai credenti, ma a tutti quanti. Perchè il Dio di un altro si rispetta sempre, almeno a me hanno insegnato così.

La ringrazio Signor Berlusconi, per avermi offesa e per avermi mancato di rispetto per l'ennesima volta.

02 ottobre 2010

Che mi venga un cagotto?

Per farmi felice basta poco.

Basta attaccare la tv e mettere dentro un dvd di Lost, magari facendo fare ad altri l'operazione di accensione per cui non sono abilitata.

Poi datemi anche una compagnia, che le due volte che l'ho visto da sola mi sono divertita molto meno. Qualcuno a cui comunicare di cinque minuti in cinque minuti se mi piace di più fisicamente Sawyer o Jack. Anche se sono abbastanza coerente da diverse serate su chi sia il mio personaggio preferito: Sayid.

Ed ora inizia a fare freddino, quindi mettiamo pure una copertina sulle gambe.

E poi fatemi fare la goduriosa: datemi un vasetto di yogurt di quelli giganti e un cucchiaio. 400 grammi di yogurt allo zucchero di canna Scaldasole. L'ho quasi finito, quando gli altri l'hanno notato mi hanno fatto presente che è probabile che mi venga un cagotto! Ho visto con i miei occhi a Palas de Rei un giovane pellegrino probabilmente polacco che mangiava 3 panini alterandoli a 16 yougurt, che beveva un sorso dopo l'altro come se fosse Cocacola. Ma soprattutto non l'ho trovato nei km successivi nascosto dietro un cespuglio e l'ho visto sulle sue gambe bello pimpante a Santiago, giunto sano e salvo anche lui alla meta.


Io sono stra-convinta che non starò male, ma se non mi sentite per un po' sapete dove sarò seduta!