07 novembre 2014

Valparaiso

Non ho ancora deciso se Valparaiso mi è piaciuta per davvero, ma senza dubbio è un luogo affascinante.

Valparaiso si trova in Cile ed è, un po' semplicisticamente, il porto di Santiago. In realtà da quando hanno aperto il canale di Panama come porto ha avuto un rapido declino mentre prima era molto più fiorente perché era l'ultimo porto utile per le grosse navi che dovevano circumnavigare l'America. Ora Valparaiso è patrimonio Unesco ed è una fiorente città artistica,

A Valparaiso le case sono nate come i funghi, senza un vero piano regolatorio. Le case sono rivestite con i materiali di costruzione delle navi e dipinte con i colori che rimanevano.
A Valparaiso convivono non sempre in modo pacifico le casette e i palazzoni/mostri ecologici da tirar giù con il tritolo.

Valparaiso è una città di mare circondata da cerros/colline piene zeppe di case e colori. Se avete problemi con le scale non è il posto che fa per voi perché dovete essere pronti a salire e scendere in continuazione.

Ci sono anche delle specie di ascensori che qualche volta possono servire per risparmiare un po' di tempo... e vedere la città da un'altra prospettiva!
Noi siamo state in un ostello nel cerro Alegre che si chiama così perché prima era la zona della prostitute e quindi i marinai che attraccavano a Valparaiso quando scendevano da questa zona della città erano sempre di buon umore! Per chi vuole andare in Cile sappia che è caro, molto più dell'Argentina: per esempio un letto in un bell'ostello ma con  il bagno in comune costa sui 12 euro.
A Valparaiso servono mille occhi per non perdersi i bellissimi murales che ci sono sui muri delle case. Noi abbiamo fatto un giro organizzato da un presunto tour for tips per cui il tour viene pubblicizzato come semigratuito e dovresti lasciare una mancia in base al tuo gradimento: non è così! il tour dura 3 ore, a me è piaciuto molto ma costa sui 15 euro!
Mi ha lasciato un po' dubbiosa invece la parte di museo a cielo aperto dove ci sono murale più vecchi, credo inizio anni '90. Son decisamente meno appariscenti di quelli odierni e la sensazione che provavo era quella di guardarli e dire "ma sarà proprio questa roba qua il murales segnato sulla cartina?" in foto l'unico che ho fotografato!


13 commenti:

Charlie Brown ha detto...

l'ultimo riuscivo a farlo pure io !!!


forse :-)

MikiMoz ha detto...

I murales sono bellissimi, con questi colori così sgargianti!

Moz-

valentina corino ha detto...

Vorrei visitare le zone che non vedemmo dell'argentina, ma sconfinare in Cile mi stuccherebbe assai nel caso

Katiu R. ha detto...

Il bello di queste foto è che sono tutte piene di colori!!

Maruzza ha detto...

A me i graffiti piacciono un mondo,penso che a Valparaiso mi dovrebbero legare per non saltellare con la reflex da una parte all'altra della città :)

Audrey Borderline ha detto...

I murales mi piacciono e trovo sia un posto da vedere ;)
buona domenica

G ha detto...

A parte l'amore per i murales... credo che in un posto così sia difficile non farsi strappare almeno un sorriso tutti i giorni!

Quei colori sono terapeutici :)

P.s. Spero il raffreddore sia passato :)

Eli Gì ha detto...

Wow, quanti colori! ;)

Sara ha detto...

da quello che racconti, capisco le tue perplessità, nondimeno credo che la segnalazione dell'Unesco sia meritata.

Silvia ha detto...

Che bello poter girare insieme a te in questi posti! Ci stai facendo vedere posti che altrimenti non avrei mai conosciuto

Strawberry ha detto...

Quanti colori a Valparaiso!
Beh, 12 euro non sono tanti se ci pensi, con quel prezzo in Europa ti becchi le stamberghe! :-)

UIFPW08 ha detto...

Federica complimenti per le foto un reportage bellissimo, la foto con la scala è meravigliosa.
Maurizio

Carmine Volpe ha detto...

molto stimolante questo viaggio in cile grazie per averci fatto vedere posti per noi così lontanti