15 settembre 2020

La biblioteca centrale di Rotterdam

Se andrete a Rotterdam sicuramente passerete accanto alla sua biblioteca.

Infatti la superbiblioteca si trova vicinissimo  alle case cubiche di Rotterdam, che sono l'attrazione numero 1 di Rotterdam. 

cosa-fare-rotterdam-pioggia
Delle case cubiche esistono foto stupende su instagram, mentre le mie fanno pena perché di sole in quei giorni ne ho visto veramente poco niente!


La zona del porto vecchio di Rotterdam è andata completamente distrutta in seguito ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale ed è diventata una zona che farà brillare gli occhi a chi ama l'architettura moderna.

Rotterdam-zona-blaak
Da sinistra: la biblioteca, il palazzo fatto a matita, le case cubiche, uno scorcio del ponte rosso e la stazione metro e ferroviaria di Blaak (che merita anche lei una visita)

Se vi limiterete a guardare la biblioteca da fuori, noterete una certa somiglianza con il Centro Pompidou di Parigi. 

edificio-giallo-blu-rotterdam
Il lato B della biblioteca ben visibile uscendo dal "bosco" delle case cubiche


Limitarsi a guardare l'edificio dall'esterno sarebbe però un vero peccato perché dentro è stupendo.

Anche se non siete grandi amanti delle biblioteche, potrete godere di uno splendido punto panoramico da cui guardare dall'alto gli altri edifici della piazza. Nell'organizzare la vostra visita ricordatevi di controllare gli orari di apertura al pubblico della biblioteca.

rotterdam-cosa-fare-se-piove
Il sabato nel piazzale antistante la biblioteca ho trovato un grande mercato alimentare e non.
La Chiesa che si vede da questa finestra è quella di San Lorenzo, che è l'unico edificio medioevale ancora presente in città.
Ovviamente c'è un lato della biblioteca che guarda verso il porto e permette di vedere e fotografare anche la parte del porto.

Appena entrerete in biblioteca vi troverete di fronte ad un grande atrio: troverete una caffetteria, una sala "tecnologica" dove usufruire di contenuti multimediali, 

biblioteca-rotterdam-dentro
Due delle postazioni multimediali in biblioteca al pian terreno:
un piccolino salottino insonorizzato dall'esterno "Cosa sento?"
e delle comodissime poltrone da cui, se  le avessi provato sicuramente e, sicuramente non mi sarei mai più alzata!


una scacchiera gigante per giocare tra utenti, 

Fonte: Karin Koolen


ed una piccola libreria che vende anche souvenir carini, in cui vi consiglio di passare: io ho comprato un libro che ha per protagonista la coniglietta Miffy

Il libraio è stato così gentile da rispondere alla mia domanda: "Ma chi è sto coniglio che vedo su un sacco di oggettini in giro?" e mi ha spiegato che è il simbolo della letteratura per l'infanzia olandese ed è una coniglietta. Io non l'ho mai vista in Italia, ma mi ha detto che nel resto del mondo è conosciuta come Miffy, mentre il suo olandese è Nijntje (in olandese coniglio si dice Konijntje). 

Il libro che ho comparato io è l'avventura di Nijntie sulla bicicletta ed è del 1982. 

Per essere sicura di non sapere mai che cosa c'è scritto dentro, ho pensato di non comprare l'originale in olandese ma la traduzione che è stata pubblicata un paio di anni fa nel dialetto di Rotterdam!


Nijntje/Miffy è un classicone olandese


Salendo le scale mobili vi troverete su piani ampi e luminosi, ognuno con un tema differente! 

Quello per i bambini ha anche una bellissima area giochi, mentre l'ultimo piano è una sala studio per cui si consiglia di andare solo per motivi "seri". All'interno della biblioteca si può usare il wifi liberamente e ci sono anche diverse postazioni dove è possibile ricaricare cellulari e computer.

scale-mobili-biblioteca-rotterdam

Il mio consiglio è di fermarvi a curiosare tra gli scaffali e scoverete delle chicche: io sono rimasta colpita dal dettaglio di come vengono etichettati i libri.

books-library-rotterdam
Le etichette visive della biblioteca di Rotterdam sono molto intuitive


Ultimo consiglio: poco distante si trova anche quella che è stata la sede della biblioteca prima che si trasferisse qui nel 1983. Nono sono riuscita a capire che cosa sia adesso, ma sulla sua facciata troneggia ancora la vecchia iscrizione "biblioteca comunale". L'edificio durante i bombardamenti è stato danneggiato solo in minima parte e successivamente si è sfruttato lo spazio lasciato dagli edifici vicini che invece erano andati distrutti per ampliarlo.

Su un'ala è stata riprodotta la pagella della quarta elementare di uno scrittore di Rotterdam, Bob den Uyl, su cui spicca un bel 6 per il comportamento. E' stato fatto quando l'edificio è stato trasformato nel Museo dell'Educazione dal 1989 al 2012.

rotterdam-pagella-gigante
La vecchia biblioteca di Rotterdam


Altre biblioteche in giro per il mondo:

Riga & Tallinn

Barcellona

Manchester & Liverpool

2 commenti:

UIFPW08 ha detto...

Ottimo reportage. Brava Federica.
Come sempre
Il mio abbraccio
Maurizio

Pietro Sabatelli ha detto...

Peccato non saper giocare a schacchi, perché con una scacchiera così sarebbe fantastico :D
Comunque architettura effettivamente interessante ;)