26 febbraio 2020

Una foto al giorno a Rotterdam

Il progetto di unafotoalgiorno nasce anni fa da un'idea di OneTwoFrida e questa volta le devo dire doppiamente grazie!
L'idea di passare le vacanze di Carnevale a Rotterdam mi è venuta proprio guardando su instagram le sue storie, quando ci è stata un annetto fa!

La costante del mio viaggetto purtroppo (o come al solito) è stata la pioggia accompagnata anche da un gran ventaccio. Se ci hanno costruito i mulini a vento in Olanda un motivo ci sarà... e io l'ho verificato personalmente qual è!
Torno contenta, ma non entusiasta, e con l'impressione che Rotterdam con il sole possa essere una città molto più interessante di quella che ho visto io!



Giorno 1: Rotterdam
Il simbolo di Rotterdam sono le famose case cubiche gialle e io ho alloggiato in un ostello proprio al loro interno.
Quando gironzoli in questa parte della città, quella del vecchio porto, ti rendi fisicamente conto che è tutto nuovo: le case cubiche sono state costruite nel 1983 e tutto quello che c'è intorno è nuovo o nuovissimo.
Prima della Seconda Guerra Mondiale questa zona era ovviamente costruita, ma i tedeschi il 14 maggio 1940 bombardarono a tappeto la città.
La mia foto al giorno è la biblioteca di Rotterdam, di cui vi parlerò meglio!
E' collocata all'interno di una super struttura degli anni '80 ed è gigantesca: nei giorni successivi ho scoperto che è un ottimo riparo quando fuori piove e tira vento ininterrottamente.

rotterdam-cosa-visitare
All'interno della biblioteca di Rotterdam (presto un post apposito)

Giorno 2: Delft
A nemmeno 20 minuti di treno da Rotterdam si trova la cittadina di Delft, che è famosa per le sue ceramiche "blu di Delft".
Il paese di Delft è una bomboniera, con le sue chiese ed i canali.
Io l'ho visto sotto la pioggia battente e il vento che faceva cascare i motorini parcheggiati.
Il Museo della fabbrica di ceramica secondo me non vale assolutamente il costo del biglietto (14 euro): ti fanno vedere come viene costruita la ceramica e come viene dipinta con un pigmento che è nero e diventa blu solo dopo la cottura.
La storia dei suoi manufatti è strettamente legata a quella della monarchia olandese, che ammetto di non conoscere assolutamente. Forse se ne avessi saputo qualcosa di più mi sarei appassionata maggiormente.
delft-piatti-museo
Royal Delft
Giorno 3: Gouda 
Il terzo giorno sono stata a visitare Gouda, mecca del formaggio olandese.
Paesello carinissimo e facilmente raggiungibile in treno da Rotterdam, è molto simile a Delft.
Probabilmente merita di essere visitato quando c'è il mercato del formaggio nell'enorme piazza, ma sotto la pioggia battente è stata piuttosto un'agonia.
Al pomeriggio mi sono infilata ad Museo dei Marines (non proprio indimenticabile perché è un argomento poco affine ai miei interessi, ma credo che per i bambini sia fighissimo) e a quello della storia di Rotterdam, piccino ma ben fatto.
formaggio-olanda
Un paradisiaco negozio di formaggi

Giorno 4: Rotterdam
Approfittando di poche ore di sole (e poco vento) ho fatto il giro della street art di Rotterdam, una cosa a cui tenevo molto e sarebbe stata impossibile suicida sotto la pioggia.
Rotterdam è una città moderna, colorata e curiosa e solo con il sole sono riuscita ad apprezzarne le sue potenzialità.

rotterdam-volpe-street-art
La particolarità di questo murales è che la volpe è "vera", cioè è una statua che fisicamente esce dal murales!
Ed è così che si è conclusa una delle vacanze più piovose della mia vita, con un po' di sole e tanto colore!
rotterdam-ponte-rosso
La Casa bianca e il Willemsbrug in una notte tempestosa

Ti potrebbero interessare altri "una foto al giorno":

10 commenti:

Sara ha detto...

Federica ho scritto una cosa che forse ti può interessare sul blog di archivistica. La sto cercando di approfondire, nel caso mi contatti.

babalatalpa ha detto...

Tu e la Claudia siete davvero due brutte persone: dovreste smetterla di andare in posti in cui vorrei andare ora, subito. Ma non posso.
Peccato per il maltempo che, però, ti fornisce un pretesto in più per tornare a Rotterdam. Inutile dirti che attendo con grande curiosità il post sulla biblioteca!

UIFPW08 ha detto...

Sempre Unica.
Maurizio

Pietro Sabatelli ha detto...

Vanno tutti ad Amsterdam...ma anche a Rotterdam qualcosa c'è ;)

Luna PizzaFichiEZighinì ha detto...

Mai stata a Rotterdam ma mi piacerebbe! Certo con la pioggia (e vento) non è facile apprezzare. A me è accaduto a Budapest che molti definiscono meravigliosa ma che a me ha lasciato un po'perplessa..ma sai dopo 8 ore di camminata sotto la pioggia difficile essere obiettivi. Mi ti ripromessa di tornarci in testa e ma non ho più mantenuto...baci fede buona giornata!

Nela San ha detto...

Superfluo dirti che attendo il post sulla Biblioteca di Rotterdam. :-)

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Sicuramente un bel viaggio.
Saluti a presto.

RobbyRoby ha detto...

Un bel viaggio. Belle fotografie. Il murales è bellissimo

Simo ha detto...

Se vieni a Monaco fammi sapere! :)

sinforosa c ha detto...

Una città da vedere. Quei piatti sono favolosi.
sinforosa